fbpx
Connect with us

Sky Film

‘Diabolik, chi sei?’ Svelata finalmente l’origine di Diabolik.

I Manetti Bros e il degno finale (per il momento) del trittico di genere dedicato all’immarcescibile ‘cattivo’ dei fumetti, Diabolik, ideato dalle sorelle Giussani.

Pubblicato

il

Dal 27 maggio Diabolik, chi sei? in prima tv su Sky Cinema e in streaming su NowTv.

Fughe, sparatorie, rapine, colpi di scena, gioielli rubati e restituiti, nascondigli segreti: Diabolik, chi sei?, il terzo capitolo della trilogia (dopo Diabolik e Ginko all’attacco!) diretta dai Manetti Bros., non deluderà i fan della serie e del genere, grazie al susseguirsi di eventi rocamboleschi, accompagnati da un ritmo musicale incalzante, proposti con intelligenza ed ironia (da registi ed interpreti) con una magnifica ‘confezione’ ed estetica anni Settanta.

Ideata e trasposta in versione cinematografica dai Manetti Bros, con grande fedeltà al personaggio originario – creato negli anni Sessanta dalle sorelle Angela e Luciana Giussani, fumettiste ed editrici – ma anche con uno stile registico ed un taglio narrativo che contraddistinguono tutto il loro cinema, la trilogia su Diabolik racconta alcune tra le più note avventure del famoso ladro e spietato criminale, della sua eterna fidanzata Eva Kant, e dell’Ispettore Ginko, astuto e testardo, antagonista di Diabolik cui da sempre dà la caccia nella città immaginaria di Clerville.

Diabolik, chi sei? Le origini del fumetto e del personaggio di fantasia

I fratelli Antonio e Marco Manetti (in arte i Manetti Bros) s’interrogano, in questo film su chi sia veramente Diabolik e da dove venga. Poiché, per un gioco del destino, Diabolik e Ginko verranno catturati da una spietata banda di rapinatori e criminali, rinchiusi ed incatenati faccia a faccia nella stessa cella, senza apparente via di uscita, certi dell’ineluttabile quanto prossima morte, avranno tempo per raccontarsi una lunga storia, basata sulla domanda che da sempre Ginko si pone: chi è Diabolik, l’uomo senza passato? La sua curiosità verrà soddisfatta da un lungo ed affascinante racconto in cui il criminale rivela all’ispettore il suo misterioso passato, a partire dalla sua infanzia di ‘bambino sperduto’. Intanto le compagne dei due personaggi imprigionati, Eva Kant (Miriam Leone è una perfetta Eva Kant, dura ma non troppo, sinuosa, abile e bellissima) ed Altea (Monica Bellucci sfoggia il suo charme condito da un tocco di ironia nel personaggio della duchessa, finto-svampita, in realtà intelligentissima ed astuta) sono alla disperata ricerca dei loro uomini: le strade delle due donne si incroceranno con l’obiettivo solidale di salvare le vite di coloro che amano?

Alla domanda Diabolik, chi sei? provarono a rispondere le sorelle Giussani nel marzo del 1968, a cinque anni dalla pubblicazione del primo numero del leggendario fumetto, scrivendo e poi pubblicando quello che è, probabilmente, l’albo del Re del Terrore più famoso di sempre: ‘Diabolik chi sei?’.

“Dopo due film, e qualche anno di completa dedizione al nostro antieroe preferito – sottolineano i registi – abbiamo pensato che fosse arrivato il momento di prendere il toro per le corna e far divenire film il mitico albo del ’68. Le Giussani, con la capacità di suggestione che le ha rese tra le autrici di fumetti più importanti d’Italia e probabilmente del mondo, sono riuscite, ancora una volta, a trovare la quadra magica, a spiegare il personaggio e le sue origini senza veramente spiegarlo o, quantomeno, senza svelarlo completamente, lasciandolo misterioso e affascinante”.

Diabolik e Ginko salvati da due donne unite ed indipendenti

Determinante nel film la (bella) presenza di Eva Kant/Miriam Leone e Altea/Monica Bellucci per risolvere l’ingarbugliata vicenda in cui si trovano Ginko e Diabolik. Miriam Leone, in attesa di un bimbo, si commuove nel ricordare – durante la conferenza stampa – il compianto produttore Carlo Macchitella (cui i registi dedicano il film) per aver dato fiducia all’attrice fin dall’inizio e per aver potuto vivere un’esperienza umana unica. Monica Bellucci, dal canto suo, dichiara che lavorare con i Manetti è molto bello per l’atmosfera che sanno creare sul set, sul quale si lavora molto ma sempre con grande gioia.

“In questo episodio le due donne – racconta la Bellucci – sono molto unite, anche se per un periodo breve. Ho imparato a leggere proprio sui fumetti, perciò Diabolik era un riferimento, per me, e poi quando si entra in questi personaggi, ci si diverte. C’è stata una sorta di creazione collettiva sul set, anche dal punto di vista del look. Questo stile di lavoro è poco ricorrente in Italia”.

“Non avevamo la certezza fin dall’inizio che ci sarebbe stata una ‘trilogia’ – raccontano i Manetti Bros. – avevamo pensato di parlare di Diabolik partendo dal racconto di tre personaggi: Eva Kant, Ginko e, in quest’ultimo film, lo stesso Diabolik, che narra la sua storia. Ora però possiamo dire a ragion veduta che i tre film formano una trilogia.”

L’ambito ruolo di Diabolik, nel terzo episodio, è ricoperto da Giacomo Gianniotti, un attore originario di Roma ma cresciuto a Toronto, in Canada, dagli occhi, ovviamente, azzurrissimi. Tra gli interpreti Valerio Mastandrea (Ginko), Max Gazzè (Giulio Mondan), Lorenzo Zurzolo (un convincente Diabolik ventenne, anche lui con occhi di ghiaccio), Pier Giorgio Bellocchio (nel ruolo dello sfortunato sergente Palmer, oltre che di produttore del film), Carolina Crescentini (Gabriella Bauer), Paolo Calabresi (King). Con la partecipazione straordinaria di Barbara Bouchet.

Diabolik Chi Sei? è una  produzione Mompracem con Rai Cinema, prodotto da Carlo Macchitella, Manetti Bros. e Pier Giorgio Bellocchio in associazione con Astorina e con Bleidwin, con il sostegno dell’Emilia-Romagna Film Commission e Friuli-Venezia Giulia Film Commission e con il contributo di Calabria Film Commission. Il film è uscito nelle sale il 30 novembre distribuito da 01 Distribution.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

  • Anno: 2023
  • Durata: 124'
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Genere: Thriller/poliziesco
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Manetti Bros.
  • Data di uscita: 30-November-2023