fbpx
Connect with us

ROME INDEPENDENT FILM FESTIVAL

‘The Little Shame’ l’importanza della lettura e della libertà

Un cortometraggio sull'importanza della cultura, della conoscenza e della lettura

Pubblicato

il

the little shame

La piccola vergogna è, come si evince dal titolo, la protagonista del cortometraggio The Little Shame. Ma è una vergogna privata e personale. Il film, in concorso al Riff 2022, è diretto da Zahra Benasri.

La sinossi di The Little Shame

Izza-belle, una giovane studentessa, visita per la prima volta la casa di un suo compagno di classe e rimane stupita dall’enorme biblioteca del soggiorno. Quando lui le dice che una casa senza biblioteca è una casa senza cultura, Izza si rende dolorosamente conto che a casa sua non c’è una biblioteca. Così, progetta quello che vorrebbe essere… (Fonte: Riff)

La recensione

Tutto parte da una libreria e dall’interesse di una giovane nei confronti di quest’ultima. Da lì si dipanano una serie di situazioni che portano i personaggi ad agire in determinati modi. Fin da subito, però, nel momento in cui la giovane è in ascensore, pronta ad andare a trovare l’amico (e imbattersi nella biblioteca) si comprende la direzione che il cortometraggio intende prendere. La dualità diventa fondamentale. Sia come tematiche, sia come personaggi, sia come impostazione e chiave di lettura.

the little shame

Il doppio

C’è sempre un doppio in questa storia. Un doppio che può anche essere semplicemente il modo di vedere qualcosa. All’inizio è la presenza di due ragazze apparentemente uguali, con gli stessi abiti e le stesse movenze. Poi diventa la cena tra la ragazza, il ragazzo e i genitori di quest’ultimo. La giovane, infatti, inizia a immaginarsi più scenari diversi per la stessa situazione. Momento che viene reso in maniera furba anche visivamente con un eccessivo distanziamento tra colei che vede (e vive) la scena in prima persona e il resto dei personaggi. Costretti a ripetere continuamente la stessa domanda, ogni volta ottengono risposte diverse.

L’importanza di leggere in The Little Shame

Dopo una chiacchierata illuminante e chiarificatrice la protagonista comprende la sua vera essenza.

E, in qualche modo, si ricorda anche le parole iniziali dell’amico:

Una casa senza biblioteca è una casa senza cultura.

Da lì decide di agire. E agire in un determinato modo. Prova a immaginare la sua vita se anche lei avesse accesso a una biblioteca del genere. Izza prova a trasformare la sua vita alla luce di ciò che ha visto e appreso. Per questo il doppio binario narrativo prende corpo.

Una frase illuminante dalla quale parte un modo diverso di vedere (e vivere) la vita. Un viaggio verso la libertà.

Sono Veronica e qui puoi trovare altri miei articoli

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

The Little Shame (La petite honte)

  • Anno: 2022
  • Durata: 19'
  • Nazionalita: Belgio
  • Regia: Zahra Benasri