fbpx
Connect with us

Guide

5 Film d’animazione che hai perso, pronti per la visione

Cinque pietre miliari che meglio rappresentano l'evoluzione del cinema animato

Publicato

il

Il cinema d’animazione non è solo principesse, canzoni e storie di formazione. Usata con sapienza, è un portale verso una realtà allegorica, che parla al pubblico di ogni età.

Da Walt Disney, visionario pioniere che ha fatto sognare 5 generazioni a Katsuhiro Otomo, autore di Akira (1988) che, arrivato nei mercati occidentali, ha ampliato la consapevolezza di quello che si può realizzare all’interno del medium, la storia dell’animazione è costellata di piccole ed inaspettate perle. 

Ecco una lista di cinque film estremamente diversi tra loro che puoi guardare anche oggi in streaming

Lupin III: Il Castello di Cagliostro (1977)

 

Film d’esordio come Direttore e Regista del Celebre Hayao Miyazaki, dell’ancora non esistente Studio Ghibli. È il secondo lungometraggio dedicato al personaggio di Lupin.

Questo film potrebbe essere visto come una lezione sul fare animazione. Nonostante gli scarsi mezzi tecnici, se paragonato ad entrate più recenti su questa lista, il mondo de Il Castello di Cagliostro è il più vibrante e dinamico, secondo lo stile di Miyazaki. Seguiamo il celebre ladro gentiluomo, Lupin III, alle prese con uno dei suoi colpi più difficili: portar via la giovane Clarisse, duchessa di Cagliostro, dalle grinfie del Conte. Si dice addirittura che questo film sia servito da ispirazione per la realizzazione de I Predatori dell’Arca Perduta.

Disponibile su Prime

Il Piccolo Principe (2015)

Adattamento cinematografico del celebre romanzo di Antoine de Saint-Exupéry, diretto da Mark Osborne.

Per me questo libro ha un significato enorme: me lo aveva regalato mia moglie quando abbiamo iniziato a frequentarci al tempo del college. Sono consapevole della magia contenuta in queste pagine. Perciò ho deciso di costruire intorno alla storia principale una vicenda più grande che preservasse il cuore e l’incantevole freschezza dell’originale.

Il film è girato in animazione 3D, con  bellissimi inserti in Stop Motion. La giovane protagonista si muove in un mondo grigio, dove la filosofia dell’essere produttivi regna sovrana. Sotto pesantissime routine lavorative e di studio si è perso il tempo di essere semplicemente bambini, mamme o persone. L’incontro con un vecchio Pilota permetterà alla ragazza di scoprire un mondo di colori, caos e musica, troppo distante da quello che ha conosciuto sinora.

Film perfetto per i più piccoli, ma condito di nostalgia per i più grandi. 

Disponibile su Netflix

Fantastic Mr Fox (2009)

Prima entrata sulla lista realizzata totalmente in Stop motion, diretto da West Anderson. Non fu un successo al botteghino, ma fu uno dei suoi film meglio accolti all’epoca. É un film estremamente adulto nella sua narrazione: Mr. Fox è un uomo, anzi, una volpe, che fatica a cambiare nonostante le necessità lo richiedano. Carismatico, eccentrico ma anche borderline narcisista, il suo voler sempre dimostrare di essere il migliore risulta la sua più grande mancanza. L’ecosistema di personaggi secondari che gli vorticano attorno completa il quadro: Il piccolo Ash, suo figlio, che vive nell’ombra di Mr. Fox inizia a sentirsi ancor più fuori posto quando Kristofferson, suo cugino, apparentemente eccezionale come il padre viene a vivere con loro. Ed ancora, la moglie Felicity Fox, l’avvocato Clive e l’opossum Sven sono solo alcuni dei personaggi che ci accompagneranno durante la visione. 

 Un film che dice molto sull’uomo, pur parlando di volpi

Disponibile su Prime e Chili

Song of the Sea (2014)

Vi è mai capitato di rimanere catturati dall’immaginario e dalle sensazioni che pervadono i paesi del Nord Europa come l’Irlanda? Una quieta malinconia, mista al dirompente fragore del mare in tempesta.

Song of The Sea racchiude tutto quello che c’è di magico in questi posti, mettendolo in movimento su pellicola. La storia gira attorno a Tom e la piccola Saoirse, una “Selkie”, quella che nella mitologia dei paesi del nord è una specie di sirena, ma che si trasforma in foca. Lo stile visivo del racconto è la più grande particolarità del film, tutto girato in un 2D estremamente caratteristico. Film quasi universalmente amato, ha anche ricevuto una nomina agli Oscar; anche se purtroppo, nonostante tutto, oggi risulta quasi sconosciuto.

Disponibile su Prime e Chili

Kubo e la spada magica (2016)

Secondo film realizzato interamente in stop motion su questa lista dallo studio Laika.  Diretto da Travis Knight. Come abbiamo già visto in alcune entrate precedenti sulla lista, Laika fonde elementi sorprendentemente maturi e toccanti con una storia travolgente e animazioni spettacolari. Kubo è un giovane musicista che si esibisce in un villaggio tramite  la sua arte: far danzare la carta a tempo con la sua musica, pratica insegnatagli da sua madre. Tuttavia la pace della vita del ragazzo verrà interrotta quando le ombre sinistre del passato torneranno costringendolo a partire per un viaggio alla ricerca di tre oggetti magici. Uno dei film d’animazione visivamente più impressionanti che questo medium ha partorito negli ultimi anni.

Disponibile su Infinity, Itunes e Microsoft Store

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.