fbpx
Connect with us

Videodrhome

Edizione steelbook 4K Ultra HD+blu-ray per Halloween kills

Universal lancia Halloween kills in un'accattivante edizione steelbook da collezione.

Pubblicato

il

Approdato nelle sale cinematografiche italiane nell’Autunno 2021, dopo i tanti rinvii d’uscita dovuti al Coronavirus, approda finalmente in home video Halloween kills. E, grazie a Universal, è disponibile in un’accattivante edizione steelbook che ce lo dispensa sia in blu-ray che su supporto 4K Ultra HD. Con colori, dunque, più intensi, brillanti e naturali per gustarne non solo la versione cinematografica, ma anche quella estesa. Una versione, quest’ultima più lunga di circa quattro minuti e comprensiva di finale alternativo. Una versione presente anche nel disco in alta definizione di questo sequel dell’Halloween diretto nel 2018 da David Gordon Green.

L’Halloween che, nonostante il titolo, fece da diretta continuazione all’Halloween – La notte delle streghe interpretato quarant’anni prima da Jamie Lee Curtis. Ignorandone totalmente sia le sette continuazioni realizzate tra il 1981 e il 2002 che Halloween – The beginning e Halloween II di Rob Zombie.

Non a caso, ne riportò in scena proprio la Curtis nei panni della protagonista originale Laurie Strode. Rivelando oltretutto che non è affatto la sorella dell’immortale serial killer mascherato Michael Myers, a differenza di quanto insegnatoci dalla saga anni Ottanta. Il Michael Myers annientato al termine del lungometraggio precedente proprio dalla Strode rimasta ferita e ora in ospedale. Senza immaginare che l’omicida, in realtà, stia tornando in azione più inarrestabile del solito. Pronto ad attuare quello che possiamo definire il maggiormente numeroso e sanguinolento body count dell’intera epopea halloweeniana. Consumato tra seghe circolari, lampade al neon usate come armi, teste fracassate e dita e coltelli conficcati negli occhi. In modo da testimoniare la maniera efficace in cui Halloween kills provvede a rispolverare gli stilemi dello slasher movie.

Mentre i cittadini di Haddonfield, però, si mostrano sempre più propensi a dare la caccia all’omicida per cancellarlo dalla faccia della Terra. Cittadini comprendenti, tra gli altri, la figlia e la nipote di Laurie, ovvero Judy Greer e Andi Matichak, insieme ad uno stuolo di vecchie conoscenze. A cominciare dai Tommy Doyle, Lonnie Elam e Lindsey che furono bambini nel capostipite di John Carpenter. Ora rispettivamente incarnati da Anthony Michael Hall, Robert Longstreet e la stessa Kyle Richards della pellicola che incastonò nell’immaginario horror la brava Jamie Lee. Pellicola da cui fanno ritorno anche Charles Cyphers e Nancy Stephens per riprendere i ruoli dello sceriffo Leigh Brackett e dell’infermiera Marion.

Tutti facenti parte del gioco di omaggi comprendente, inoltre, le maschere da teschio, strega e zucca viste in Halloween III – Il signore della notte.

Gioco di omaggi decisamente gradito; man mano che vengono alternati di continuo passato e presente per fornire una intelligente riflessione relativa al male. Perché, tra un fotogramma e l’altro, non è difficile avvertire il forte retrogusto di riflessione/denuncia nei confronti del giustizialismo made in USA. Accentuato in particolar modo dal clima di follia che, ad un certo punto di Halloween kills, scoppia all’interno del nosocomio all’apparizione di un inquietante individuo. Al servizio di un’operazione che, in attesa del già annunciato Halloween ends, non possiamo che annoverare tra le più riuscite imprese cinematografiche del sanguinario Myers. Con sezione extra che, in entrambi i dischi, include tre scene eliminate ed estese, cinque dietro le quinte e tre minuti di papere. Ma anche una veloce clip con conta delle vittime e il commento audio del regista, della Curtis e della Greer.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers