fbpx
Connect with us

Top & Flop

Scarlett Johansson si fa leggere la mente da Alexa

Scarlett Johansson è apparsa in uno spot di Alexa, in compagnia del marito Colin Jost, sollevando le curiosità dei milioni di fan sparsi in tutto il mondo e dei tifosi del Super Bowl, durante il quale è stato trasmesso il video.

Pubblicato

il

Scarlett Johansson dovrebbe ormai essere abituata alla luce dei riflettori. Emersa all’età di soli quattordici anni, al fianco di un mostro sacro quale Robert Redford, nel film L’uomo che sussurrava ai cavalli (1998), veste oggi i panni di una delle supereroine più amate di tutti i tempi, ovvero Vedova Nera. Ma la diva originaria di New York ne ha fatta di strada per arrivare a toccare le stelle del firmamento hollywoodiano, non senza lasciare tracce indelebili nel tragitto.

L’ultima delle quali è uno spot, in compagnia dell’attuale marito, l’attore e comico Colin Jost, presentato niente meno che durante il Super Bowl 53. Al centro del video pubblicitario, troviamo Scarlett e consorte alle prese con la lettura del pensiero da parte di Alexa – il celebre e apprezzatissimo dispositivo Amazon. Lo spot, dal titolo #AlexaMindReader, ha fatto registrare oltre unidici milioni di visualizzazioni su YouTube in soli due giorni.

Scarlett Johansson | Un sogno chiamato Hollywood

Classe 1984, nata sotto il segno del Sagittario, Scarlett Johansson sognava di diventare attrice sin dalla tenera età. La caparbietà e la determinazione, unite alla passione e alla personalità, le hanno permesso di raggiungere la meta quando era ancora adolescente. E hanno fatto sì che non si perdesse per strada, ma riuscisse anzi a convogliare le sue doti verso quello che sarebbe stato l’olimpo cinematografico.

Joel Coen e Sofia Coppola rappresentano, in un certo senso, i suoi numi tutelari, grazie alle cui opere – L’uomo che non c’era (2001) e Lost in translation (2003) – si impone positivamente all’attenzione della critica. Tra il conseguimento del diploma e le prime nomination a premi prestigiosi quali i Golden Globe, la giovane attrice corona il sogno di interpretare Purslane Will, nella pellicola Una canzone per Bobby Long (2004).

Brian De Palma, Michael Bay e Christopher Nolan la dirigono negli anni successivi, donandole sempre ruoli all’altezza delle sue doti recitative. Tant’è che, anche quando il progetto fatica a decollare, rimane nella memoria il personaggio da lei portato sullo schermo. E lo sa bene Woody Allen, che la sceglie come musa ispiratrice per tre film (Match Point, Scoop, Vicky Cristina Barcelona).

Una Vedova Nera con tanto di Tony Award in bacheca

Nel 2009 indossa per la prima volta il costume di Vedova Nera, alias Natasha Romanoff. Nel 2021, con la pellicola dedicata alla mitica supereroina targata Marvel, sembra dirgli addio. Ma con franchise di questo tipo non è mai detto…

Il debutto sul palcoscenico di Broadway le vale il Tony Award alla miglior attrice non protagonista in un’opera teatrale: si tratta di Uno sguardo dal ponte di Arthur Miller; il suo partner è Liev Schreiber. Intanto si presta anche come testimonial di marchi importanti come Dolce&Gabbana, per la cui pubblicità viene diretta da Martin Scorsese.

Avendo una voce particolarmente limpida e sensuale, si dedica al doppiaggio – sua è la vivace Ash di Sing (2016), ma anche il temuto Kaa de Il libro della giungla  (2016) – e alla carriera musicale, per cui ha inciso vari dischi e si è esibita addirittura sul palco del Coachella.

Che Scarlett Johansson non tema la popolarità, lo si può evincere anche dal numero di prime pagine di tabloid che ha occupato, e spesso ancora occupa, soprattutto per i gossip circa le sue storie d’amore. La più famosa delle quali è probabilmente quella con Ryan Reynolds, sposato in Canada nel 2008 e lasciato ufficialmente nel 2011. Ha inoltre una figlia con il giornalista francese Romain Dauriac – da cui ha divorziato dopo circa tre anni – e un maschio con Jost, terzo (e per ora) ultimo marito.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.