fbpx
Connect with us

SERIE TV

‘Makari’ la conferenza stampa. Tornano le indagini di Saverio Lamanna, picaresco ‘detective’ per caso

Conferenza stampa del simpatico team di siciliani. Seconda stagione con tre prime serate tratte dai romanzi di Gaetano Savatteri per la regia di Michele Soave. In onda la serie tv dal 07 febbraio su Rai Uno.

Publicato

il

Nuove puntate per la serie Makari tratta dalle opere di Gaetano Savatteri con protagonista Saverio Lamanna, scrittore per vocazione e detective per caso. Brillante, ironico e disincantato, alle prese con tre nuove indagini, Lamanna ci conduce insieme a Piccionello e a Suleima alla scoperta di una Sicilia dagli scenari magici, imbevuta del fascino eterno della Magna Grecia e alle prese con i drammi e le contraddizioni di oggi. In onda dal 7 febbraio.

La conferenza stampa di Makari

Sono intervenuti Maria Pia AmmiratiDirettore Rai Fiction, Carlo Degli EspostiProduttore PalomarMichele SoaviRegista, Gaetano Savatteri – Autore delle opere letterarie, Claudio Gioè (Saverio Lamanna), Ester Pantano (Suleima), Domenico Centamore (Piccionello), Andrea Bosca (Teodoro)

La parola a Ester Pantano (Suleima), in un team di soli uomini

“Ester sostiene che la sua protagonista nella prima edizione era già donna, ma ora è cambiata. È più convita, più matura, più sicura di sé. Tre mesi di set richiedono molta presenza sia fisica che artistica. Siamo stati col cast a lungo e sono stata attorniata da uomini per lo più (ride). Senza Gaetano Savatteri e i suoi libri non saremmo qui, quindi lo ringrazio”.

Claudio Gioè, Domenico Centamore e Ester Pantano (foto di Floriana Di Carlo)

Gaetano Savatteri, lo scrittore di Makari

Alla domanda : “Com’è vedere le proprie parole diventare immagini vive e persone reali”? Gaetano Savatteri risponde che: “È un’emozione. Un grande lavoro fatto di sceneggiatura e un giusto distacco come è giusto che sia, perché sono linguaggi diversi. Il carattere tipico di autoironia dei palermitani è anche un carattere distintivo dei Siciliani. Questo teatro e tragedia greca che abbiamo ricevuto dalla Magna Grecia sta nella capacità di mettere in piazza i sentimenti, flusso e connubio di battute e sarcasmo, oltre a una corazza per nascondere cose”. A me interessava mantenere la leggerezza in un tempo difficile come quello che stiamo vivendo, come diceva Carlo Degli Esposti, è interessante esplorare l’ironia e la gelosia, uno dei luoghi comuni della Sicilia. 

Prendersi in giro è anche più complicato perché si deve rispettare il partner e sfuggire da istinti dettati da conformismi sociali. Tutto questo lo ritrovo nell’opera di Michele Soavi; c’è lo spirito del tempo che ho tentato di mettere nei miei libri. Sfuggire alla rassegnazione perenne, all’indignazione o alla rassegnazione anche nei social, mentre Saverio Lamanna riesce a sfuggire ai due estremi attraverso ironia, intelligenza. L’elemento principale Piccionello, il personaggio con le infradito, interpretato da Domenico Centamore non si può perdere. È la Sicilia con i nostri colori e caratteri.

La parola ad Andrea Bosca 

Andrea Bosca, interpreta Teodoro, il terzo incomodo, datore di lavoro di Ester e Lamanna è agitato perché ha una presenza fisica particolare. Questa con Michele, Claudio, Ester e Domenico è stata un’accoglienza stupenda, mi sono sentito come in famiglia. Il nome di Teodoro, il mio personaggio, nella Magna Grecia significa “dono di Dio”, ognuno di loro ha un talento molto ben difeso, la chiave di tutto questo è saper accogliere. Devo dire che, venendo dal Nord, ho avuto un picco glicemico in Sicilia.

Quanto di Claudio Gioè c’è in Saverio Lamanna 

Non ci sarebbe Makari senza Camilleri. La Sicilia in bianco e nero è finita e grazie a lui si è usciti da tematiche solo violente e drammatiche. Camilleri ha sfornato una Sicilia più luminosa sia del paese, che dei personaggi, con quella capacità di sorridere, di far ridere, di accogliere tutte le diversità. La Sicilia è tornata protagonista di un altro tipo di racconto, più romantico se vogliamo, lo stereotipo della donna, vestita di nero, col carretto e l’asino, è cambiato. Anche il mio Saverio fa conto di modelli arcaici, ad esempio è molto geloso, ma lo nasconde, se no entra nell’archetipo della gelosia. Uscire da stereotipi sopiti e folcloristici ed essere invece uomini e donne del proprio tempo è il tema di fondo. Di sicuro è uno dei personaggi più vicini alla mia cultura. Questo ruolo mi ha lasciato una forte impronta etica, quella di non seguire facili successi, come una carriera a Milano che il protagonista ha la forza di non scegliere. Invece preferisce restare in Sicilia, terra, barlume e speranza per il futuro. È bello tornare a stare con delle persone molto accoglienti, un abbraccio enorme della mia terra. Anche un po’ a rischio, perchè il trapanese è veramente diventata casa.

makari

Sinossi di Makari

Saverio, insieme al caro Piccionello, continua la sua bella vita di scrittore squattrinato e orgoglioso nullafacente a Màkari. Ma qualche ombra offusca il quadro. Il suo sogno di affermarsi come romanziere comincia a rivelare le prime incrinature: Accursio Miragno, il suo editore, inizia a mostrarsi perplesso per le scarse vendite, forse non vede più nel nostro Lamanna un buon cavallo su cui scommettere e gli prepara un cocente benservito.
E poi c’è Suleima, che è lontana. La ragazza da un anno vive e lavora a Milano. E questa lontananza comincia a pesare, sempre di più, sul loro rapporto. Ma – un miracolo! – finalmente Suleima torna in Sicilia, in pianta stabile, per seguire La città del sole, un nuovo e importantissimo progetto, carico di speranze e ideali.

Può tornare a stare là a Màkari con Saverio e questo per lui è più di un sogno. Ma in breve la gioia del nostro Lamanna si smorza. Infatti, Suleima arriva in Sicilia, ma ci arriva con il suo fascinoso, carismatico e ricchissimo capo, Teodoro Bettini, di cui Saverio è gelosissimo. E presto Saverio si renderà conto che il problema non è soltanto un potenziale rivale come Teodoro, ma il fatto è che Suleima sta crescendo, sta cambiando, non è più la studentessa che aveva conosciuto l’estate precedente. Suleima adesso è davvero una farfalla uscita dalla crisalide e pronta a spiccare il volo e Saverio ha paura che volando si allontanerà da lui. Il nostro Lamanna dovrà lottare non poco per non perderla e soprattutto per non cadere nei suoi soliti maledetti errori. Saverio vivrà questa nuova stagione del suo amore nel corso di tre nuove indagini che risolverà, insieme al grande Piccionello, col suo personale piglio da detective per caso, magari un po’ strampalato e picaresco, ma straordinariamente acuto e tenace.

Leggi anche: Màkari: la nuova serie RAI e le sue promesse

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Makari

  • Anno: 2022
  • Durata: Tre episodi
  • Distribuzione: Palomar Rai fiction
  • Genere: serie tv in tre puntate
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Michele Soavi
  • Data di uscita: 07-February-2022