fbpx
Connect with us

PREVIEW

‘La crociata’ cosa sapere sulla nuova commedia di e con Louis Garrel

Il nuovo film dell'attore e regista francese è distribuito da Movies Inspired e uscirà in sala il 5 gennaio 2022

Publicato

il

la crociata garrel

Si intitola La Crociata il nuovo film di e con Louis Garrel. Distribuito da Movies Inspired, il film uscirà il 5 gennaio 2022.

La trama de La Crociata di Louis Garrel

Abel e Marianne sono una coppia di parigini che scopre, all’improvviso, che il loro figlioletto tredicenne Joseph ha venduto, a loro insaputa, i loro oggetti più preziosi, tra cui un vestito di Dior, una collezione di orologi inestimabile e una serie di stampe antiche e introvabili. Il ragazzino è un giovane militante che ha deciso di sacrificare oggetti inutilizzati per salvare il pianeta. E come lui anche tanti altri ragazzi nel mondo si sono dati la stessa missione.

Un tema attuale trattato in maniera divertente

La Crociata di Louis Garrel si apre con una dedica al compianto co-sceneggiatore Jean-Claude Carrière, che Garrel ha definito commosso il mio miglior amico, scomparso l’8 febbraio 2021.

Il film ha i contorni della favola, perché ispirata dalle favole che proprio Carrière aveva scritto nel 2015, prima della rivoluzione Greta Thunberg. Esse giravano attorno a un problema serio e attuale: le sorti di un pianeta che sta scomparendo.

Ed è proprio questo quello che accade nella divertentissima commedia di Garrel, che riecheggia tracce del cinema rivoluzionario di Truffaut.

Il poster

la crociata garrel

Il cast del film

La Crociata, come detto, vede nel cast lo stesso regista, Louis Garrel, accanto a una splendida Laetitia Casta. E si può dire che l’intero lungometraggio ha una messa in scena dominata proprio dall’alchimia dei due, compagni anche nella vita. Accanto a loro anche Joseph Engel, Ilinka Lony, Julia Boème, Lionel Dray, Lazare Minoungou, Moustapha Mbengue, Maïmouna Gueye, Béatrice Michel.

Le dichiarazioni di Louis Garrel sul suo La Crociata

Ecco le parole del regista a proposito del suo film:

«Sebbene l’idea del film sia venuta al mio produttore ancor prima che esplodesse il fenomeno Greta Thunberg, La Crociata ha visto la luce qualche tempo dopo. A volte penso che se fosse uscito prima tutti avrebbero trovato assurda l’idea di un gruppo di giovani che si mobilitavano in difesa dell’ambiente. Tuttavia, non ho voluto farne un film sull’attivismo ma qualcosa di più dialettico. Ricorrendo alla commedia, spero di arrivare a un numero maggiore di persone da sensibilizzare sull’argomento».

Il trailer

Qui per leggere la recensione del film presentato ad Alice nella città 2021

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.