fbpx
Connect with us

Netflix SerieTv

La Casa Di Carta 5: la recensione della quinta stagione conclusiva

Assediati nella Zecca, i rapinatori devono capire che fine ha fatto il Professore e cercare di uscire vivi dalla situazione....

Publicato

il

La Casa Di Carta 5 è disponibile su Netflix con gli ultimi episodi dal 3 dicembre 2021.

La Casa Di Carta  é finita, e dobbiamo farcene una ragione.

E in questo, Alex Pina ci ha dato una mano non indifferente.

Lo sanno anche le pietre ormai che in origine la storia era pensata per soli 16 episodi, trasformati poi in 21 per la sola prima stagione; il successo crescente ha poi convinto gli sceneggiatori a continuare, ribaltando le premesse iniziali e trovando un escamotage per continuare la narrazione in maniera coerente.

Se allora la rapina alla Zecca di Stato era durata due stagioni con una storia perfettamente coerente e chiusa in sé, per la terza i moderni robin hood avevano individuato nella Banca Nazionale un obiettivo in linea con il loro codice etico: colpo obbligato, considerate alcune complicazioni già messe in scena nel primo episodio della terza stagione, e visto anche come in questa quinta e ultima hanno costruito un background con valenza retroattiva su alcuni personaggi.

Già da questa tortuosità, però, si intuisce che non tutto stava andando come doveva: cosa più evidente ora che sappiamo che ci sono volute ben tre stagioni, e 30 episodi, perché la nuova trama si risolvesse, e addirittura una stagione intera (la quinta) per raccontare gli ultimi giorni della banda.

Allungare il brodo: non c’è modo più elegante per dirlo, quindi, visto che la stagione conclusiva di una delle serie più amate e seguite di Netflix e degli ultimi anni è stato un lentissimo stillicidio, una coazione a ripetere, un continuo girare a vuoto insistendo su personaggi e situazioni in maniera ossessiva e snervante.

A nulla serve, quindi, l’ingranaggio perfetto che si mette in moto come nelle prime, storiche puntate e che fa arrivare ad un finale tutto sommato soddisfacente, che non scontenta né il fandom più accanito né la logica narrativa; perché il Volume Due della Casa di Carta 5, rilasciato il 3 dicembre 2021, ritrova lo sprint che si era totalmente perso nel Volume Uno rilasciato tre mesi prima, il 3 settembre, riprende fiato e mostra i personaggi come e dove dovrebbero essere, a partire dall’inossidabile Professore fino all’atipico villain Tamajo, arrivando anche a Berlino, uno dei personaggi più amati e fatto risorgere in flashback visibilmente posticci.

Nella chiusura, quindi, il problema non sta tanto nella scrittura, ma più a monte, ovvero nella criticabile scelta di sacrificare un meccanismo narrativo all’inizio lucidissimo e spietato sull’altare di un prolungamento della storia inutile e pleonastico, che snatura la serie e il suo concept; oltretutto, senza riuscire ad attirare nessun nuovo spettatore considerando l’estremo garbuglio di linee narrative che anche il fan più scafato fa fatica a tenere a mente.

È stato bello finchè è durato? Non tanto, ma almeno è stato bello come è finito.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

la casa di carta 5

  • Anno: 2021
  • Durata: 5 stagioni, 67 episodi
  • Distribuzione: Netflix
  • Genere: thriller
  • Nazionalita: Spagna
  • Data di uscita: 03-December-2021