fbpx
Connect with us

Latest News

‘Zola’ il film sulle folli 48 ore di una giovane raccontate via tweet agli Spirit Awards

Janicza Bravo ricostruisce le folli 48 ore vissute da una cameriera/stripper

Pubblicato

il

zola film

Il percorso del film Zola, nonostante una breve battuta d’arresto, sembra sempre più in ascesa. Nel 2020 è stato presentato al Sundance, accolto con entusiasmo da pubblico e critica. Poi, neanche un mese dopo, viene congelato a causa del covid. A24, complice la graduale riapertura dei cinema in America, ne aveva annunciato la data di uscita lo scorso giugno. In Italia è uscito direttamente in digitale, su CHILI. Ma adesso è pronto di nuovo a far parlare di sé con la candidatura agli Spirit Awards (qui per tutte le nomination).

Cosa c’è da sapere sul film Zola

Il film, diretto da Janicza Bravo (già regista di alcuni episodi di Atlanta, Dear White People), chiamata a sostituire dietro la macchina da presa James Franco dopo le accuse di sexual misconduct rivolte all’attore/regista, il film è basato su un articolo. L’articolo in questione è Zola Tells All: The Real Story Behind the Greatest Stripper Saga Ever Tweeted, scritto nel 2015 da David Kushner su Rolling Stone. La Zola del titolo è Aziah “Zola” Wells (Taylour Paige, una rivelazione), una cameriera e stripper di Detroit che, durante uno dei suoi turni, fa amicizia con una cliente, Stefani (Riley Keough).

Sarà proprio la neo amica a convincerla ad accompagnarla in Florida per un weekend a base di feste. Quelle che seguono, però, saranno 48 ore di pura follia fatte di prostituzione e lap dance, omicidi e tentativi di suicidio. 48 ore raccontate dalla stessa Zola in un thread da 148 tweet che in breve tempo diventò virale attirando l’attenzione di diversi personaggi. Un mese dopo, attraverso interviste alle persone coinvolte, è stato possibile ricostruire il tutto. E sebbene, come ammetterà la stessa Wells, qualche dettaglio è stato inventato o “gonfiato”, tutti gli interessati hanno confermato che quelle 48 ore di paura e delirio in Florida sono realmente accadute.

zola film

Cast tecnico

Scritto dalla Bravo insieme a Jeremy O. Harris, il film Zola vede tanti altri protagonisti al fianco di Taylour Paige e Riley Keough. Da Nicholas Braun, meglio conosciuto per il ruolo di Greg Hirsch in Succession, a Colman Domingo. A rendere ancora più interessante il film è il nome scelto per curare la colonna sonora: Mica Levi. La musicista e compositrice inglese che ha già curato gli score di Under the Skin, Jackie e, ultimo in ordine di tempo, Mangrove, il primo dei film che compongono Small Axe di Steve McQueen. Zola è un film che ci ricorda come il cinema possa trovare ispirazione in qualsiasi cosa, anche in un thread di Twitter.

Zola: un film da non perdere

Un film ironico e intelligente, esplicito (ma mai volgare) e visivamente accattivante (la fotografia di Ari Wegner gioca con le luci dei locali, i colori sgargianti dei vestiti delle protagoniste, le luci al neon e quella naturale e accecante della Florida). Janicza Bravo è strepitosa nell’orchestrare una storia fuori di testa mettendosi alla guida di un’odissea che le permette di osare e sperimentare. A rendere il film un piccolo cult istantaneo due attrici strepitose: Taylour Paige e Riley Keough. I loro botta e risposta, le battute pronunciate direttamente in camera, il lavoro sullo slang e sul corpo, i contorni quasi fumettistici dei loro personaggi fanno di Zola un film imperdibile.

Il trailer

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.