fbpx
Connect with us

Biennale del Cinema di Venezia

Kristen Stewart su ‘Spencer’: Diana voleva solo essere se stessa

In conferenza stampa il regista e l'attrice protagonista Kristen Stewart raccontano del film e della loro Diana

Publicato

il

spencer conferenza

Kristen Stewart ha dichiarato che non si è mai sentita “più alta” in un ruolo come quando ha interpretato la principessa Diana in “Spencer” di Pablo Larrain.

Parlando alla conferenza stampa del Festival del Cinema di Venezia poche ore prima della prima mondiale del film, Stewart ha dichiarato:

“Ho provato più piacere nella mia fisicità nel realizzare questo film di quanto non ne abbia in qualsiasi altra cosa. Mi sentivo più libera e vivo e in grado di muovermi, e anche più alta”.

La Stewart ha raccontato di come la produzione  avesse consiglieri reali a disposizione per educare il cast e la troupe su tutte le “cose ​​che non potevi sapere come estraneo”a quel mondo.

Una volta che ho imparato la riverenza e ho imparato che non dovremmo andare in cucina da soli e rubare il cibo, tutti quei dettagli, non li ricordo davvero“, ha detto la Stewart.Ma c’era sempre qualcuno che si assicurava che non uscissimo fuori dagli schemi e rimanessimo autentici”.

L’attrice che ha partecipato alla conferenza stampa con Larrain, ha parlato con passione della defunta principessa, morta in un incidente automobilistico a Parigi nel 1997.

“La guardo, le foto e i video clip fugaci, e sento la terra tremare “, ha detto la Stewart, osservando che Diana “si distingue come una casa scintillante in fiamme”.

La cosa veramente triste di lei è che, per quanto normale, casuale e disarmante nella sua aria  si è sentita anche così isolata e sola. Ha fatto sentire tutti gli altri accompagnati e sostenuti da questa luce e tutto ciò che voleva era riaverla”.

“She wants only to be her self”

In risposta a una domanda sullo stile leggendario di Diana, la Stewart ha affermato che, alla fine, “non importava davvero cosa indossasse. Era una persona che usava i vestiti come armature ma era così costantemente disponibile e visibile. Non poteva nascondersi, portava il suo cuore nella manica…

Lo “Spencer” di Larrain oscilla tra una versione della realtà – l’ultimo Natale di Diana con la famiglia reale nella loro tenuta di Sandringham nel Norfolk prima di decidere di lasciare il principe Carlo – e la fantasia totale.

Spencer: la recensione del nuovo film di Pablo Larrain

spencer conferenza

Larrain ha detto che semplicemente “voleva fare un film che sarebbe piaciuto a mia madre”.

Volevo anche fare un film che potesse in qualche modo riguardare ciò che penso che qualcuno come mia madre veda in Diana. Diana ovviamente era un’icona molto famosa e bella a molti livelli, ma era una madre. “ha detto il regista.

“Più la guardavo dentro, più mi rendevo conto che portava un’enorme quantità di mistero e che, combinato con il suo magnetismo, creava elementi perfetti per un film”.

Sia Larrain che Stewart hanno parlato a lungo di come nessuno conoscesse bene in fondo la principessa.

spencer

L1150562.JPG

She was so touchable

“Tutti si sentono come se la conoscessero. Questo è ciò che è bello di lei, che è accessibile”, ha detto Stewart.Ti senti come se fossi amica di lei, come se fosse tua madre. Ma ironia della sorte lei era la persona più inconoscibile… “.

Questo perchè come ha spiegato il regista, questa è la storia di una principessa che ha deciso di non diventare regina, ma ha scelto di costruirsi da sola la propria identità. È una favola al contrario.

Spencer è un’esclusiva per l’Italia LEONE FILM GROUP in collaborazione con RAI CINEMA e sarà distribuito da 01 Distribution.

 

Biennale Venezia 2021: si alza il sipario sul Festival

Spencer il film sulla vita di Lady D alla Biennale

Venezia 78- Denis Villeneuve su Dune:;è un esperienza fisica;

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.