fbpx
Connect with us

Latest News

Mindhunter 3: David Fincher in trattativa con Netflix

Publicato

il

Dopo una sospensione della serie a tempo indeterminato, David Fincher torna in trattative con Netflix per Mindhunter 3.

Fincher ha diversi progetti in ballo con la piattaforma: dopo il successo dell’ambizioso Mank, vincitore di due Oscar, è in partenza la produzione del thriller, con protagonista Michael Fassbender, The Killer.

Mindhunter, iniziata nel 2017, è una serie dotata di un pubblico affezionato, ma troppo esiguo rispetto agli enormi costi di produzione: per questo la sua sospensione, lo scorso ottobre, sembrava un addio definitivo.

Il protagonista della serie, ambientata ad Atlanta nella seconda metà degli anni ’70, è il geniale e tormentato agente federale Holden Ford (Jonathan Groff), affiancato dal collega Bill Tench (Holt McCallany) e dalla dottoressa Wendy Carr (Anna Torv), alle prese con la scoperta e la “profilazione” di un nuovo tipo di criminale: il serial killer. Per riuscire a stilare profili il più precisi possibile, Holden e soci intervistano di persona i più pericolosi assassini detenuti nelle prigioni federali: da Ed Kemper (Cameron Britton) a Charles Manson (Damon Herriman).

La serie, basata sul libro Mindhunter: La storia vera del primo cacciatore di serial killer americano, è estremamente curata e ha richiesto grande ricerca e preparazione. Sarebbe un peccato lasciarla priva di una degna conclusione.

Le novanta ore settimanali di Fincher

La notizia della nuova trattativa, condivisa da Small Screen, è ancora piuttosto vaga: rispetto ad ottobre scorso Fincher sembra più propositivo rispetto al progetto. Pare che il lavoro durante la seconda stagione gravasse in buona parte sulle spalle del regista, che ha rifiutato di continuare con quei ritmi massacranti. A riguardo ha dichiarato:

Si tratta di novanta ore lavorative a settimana. Assorbe ogni aspetto della tua vita. Quando ho finito ero davvero esausto, e ho detto, ‘Non so se ce la faccio, ora come ora, a gestire una terza stagione.’

Dati inoltre gli ascolti sotto le aspettative, era intenzione di Netflix diminuire il budget destinato alla nuova stagione, eventualità che aveva scoraggiato molto Fincher.

La situazione potrebbe essere diversa ora, ma è probabile che prima di vedere Mindhunter 3, o anche solo ufficializzarne il rinnovo, potrebbe passare parecchio tempo.

Per chi volesse rituffarsi nelle sue atmosfere cupe e accattivanti, ecco il trailer della stagione 2.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Mindhunter 3