fbpx
Connect with us

VISTI AI FESTIVAL

Giornate degli Autori #Venezia77 Preparations to Be Together for an Unknown Period of Time di Lili Horvát

Lili Horvàt porta per la prima volta l'Ungheria alle Giornate degli Autori della Mostra del Cinema di Venezia, con un film che esplora il microcosmo del cervello umano, attraverso un costante andirivieni tra dubbi e certezze, al confine tra la realtà e la realtà immaginata della protagonista.

Publicato

il

Preparations to be together for an unknown period of time

La regista Lili Horvàt porta per la prima volta l’Ungheria alle Giornate degli Autori della Mostra del Cinema di Venezia, con il film drammatico Preparations to Be Together for an Unknown Period of Time, che ci fa fare un viaggio tra gli interessanti e sconosciuti meandri del cervello umano.

Preparations to be together for an unknown period of time

L’evento scatenante

Marta (Natasa Stork) ha 40 anni è ungherese ma vive ormai da anni negli Stati Uniti, dove è un’affermata e riconosciuta neurochirurga.

Decide di lasciare la sua vita e il suo lavoro per tornare a Budapest e iniziare una nuova vita con l’uomo che ama.

Quando l’uomo non si presenta all’appuntamento sul Liberty Bridge, Marta, tra l’affanno e la paura, lo cerca sul suo posto di lavoro fino a inseguirlo nel parcheggio.

Alla vista della donna l’uomo, Jànos (Viktor Bodò) le dice di non conoscerla, gettandola nello scompenso più totale.

Jànos sale in macchina e se ne va. Marta sviene, e in suo soccorso arriva il giovane Alex (Benett Vilmànyi), da cui però, una volta ripresi i sensi, la donna si allontana subito, completamente rapita e ossessionata dall’idea di Jànos.

Chi sta dicendo la verita? Marta o Jànos?

Preparations to Be Together for an Unknown Period of Time: stranieri ovunque

Da questa domanda parte la storia e iniziamo a conoscere più a fondo i personaggi.

Nulla è affidato al caso: le cui incursioni nelle vite dei protagonisti e soprattutto nei ricordi di Marta e nelle pieghe del suo cervello ci tengono con il fiato sospeso, scena dopo scena, smontando e rimontando ogni congettura possibile.

Non è nemmeno un caso, infatti, che Marta e Jànos siano neurochirurghi, quotidianamente alle prese con i misteri legati al microcosmo della nostra coscienza.

The Big Bang, the universe, we all accept these things as a vast and exceptional mystery surrounding us. In reality, we are all parts of that mystery, but from within the microcosmos of our consciousness.

Dopo il primo incontro nel New Jersey a un convegno medico, Marta decide di stravolgere la sua vita, fatta di certezze e prestigio, per inseguire un sogno d’amore che alle soglie dei 40 anni ha scosso completamente il suo mondo interiore.

La sua è un’esistenza solitaria, equilibrata, l’esistenza di chi si sente straniera sempre e ovunque.

Marta è ungherese e vive negli Stati Uniti, ma quando torna a Budapest viene considerata straniera dai suoi stessi connazionali; vive una vita piena dal punto di vista professionale ma il mondo delle sue relazioni è molto ristretto.

Sembra sentirsi straniera anche nei sentimenti.

Qualche tempo dopo lo shock iniziale in cui Jànos non la riconosce, i due si ritrovano fianco a fianco in sala operatoria, a prendere letteralmente in mano il cervello di un paziente che sembrava non avere speranze.

L’immagine è davvero potente: due individui che maneggiano con cura e amore i pensieri e i mondi interiori delle persone, dopo averne razionalizzato i sintomi e scoperte le cause del male.

Marta e Jànos sanno perfettamente che il cervello è un microcosmo prezioso fondamentale per il benessere di anima e corpo.

Più scientifica e razionale Marta, più letterario e olistico Jànos, i due sono estremamente padroni della loro materia.

Ma anche in questo sono stranieri. 

Una tinta di noir: la solitudine dei personaggi

Preparations to be together for an unknown period of time si avvicina al noir per le caratteristiche ossessive, al limite dell’autodistruzione, della protagonista.

Decisa fino in fondo a inseguire la sua ossessione (o quella che noi crediamo tale), Marta si rifugia sempre di più nella sua vita solitaria, allontanando gli amici (pochissimi) di sempre e anche quelli che invece potrebbero rivelarsi una boccata d’ossigeno nella sua vita sempre troppo ordinata.

Tra questi c’è sicuramente il giovane Alex, figlio di un paziente a cui Marta ha salvato la vita, e anche lui studente di neurochirurgia e lettore dei libri di Jànos.

Anche la vita dello stesso Jànos sembra essere avvolta nel mistero. Circondato da legami molto stretti, l’uomo convive con i suoi fantasmi che cerca però di tenere a bada, sia grazie ai suoi studi, che grazie agli affetti di cui è circondato.

Preparations to be together for an unknown period of time: una fotografia perfetta nell’imperfezione

La fotografia di celluloide affidata a Robert Maly rende perfettamente l’idea di mistero in cui è avvolto il cervello.

Da un punto di vista tecnico la celluloide è imperfetta, le immagini non sono nitide, ed è proprio nella loro granulosità che la regista Lili Horvàt ha trovato la soluzione visiva azzeccata per la storia.

With our pictures, we hoped to capture the nearly inconceivable: a gut feeling, an intuition, the secret of our irrational choices for love.

Un finale che rimette in moto tutti i dubbi che sembravano risolti

In un costante andirivieni di dubbi e certezze per lo spettatore, sempre al confine tra la realtà e la realtà immaginata della protagonista, piano piano i dettagli delle vite dei personaggi si rivelano e sembrano dare una spiegazione a ogni mistero irrisolto.

Ma un’eloquente immagine finale rimette in moto i nostri dubbi.

Il trailer

Preparations to Be Together for an Unknown Period of Time di Lili Horvát è stato presentato lunedì 7 settembre alle Giornate degli Autori di #Venezia77 e in questi giorni è anche al TIFF di Toronto.

Ci auguriamo davvero di vederlo presto in sala in Italia.

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Preparations to Be Together for an Unknown Period of Time (Felkészülés egy meghatározatlan ideig tartó együttlétre)

  • Anno: 2020
  • Durata: 95'
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Ungheria
  • Regia: Lili Horvàt