fbpx
Connect with us

Latest News

La Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale alla 67. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Anche quest’anno la Cineteca Nazionale collabora con la Mostra del Cinema di Venezia, organizzando la retrospettiva ‘La situazione comica’ curata da Marco Giusti, Domenico Monetti e Luca Pallanch

Pubblicato

il

Centro Sperimentale_logo quad

Anche quest’anno la Cineteca Nazionale collabora con la Mostra del Cinema di Venezia,
organizzando la retrospettiva La situazione comica
1-11 settembre 2010

La retrospettiva della 67. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, curata da Marco Giusti, Domenico Monetti e Luca Pallanch, nasce dalla collaborazione tra la Biennale di Venezia e la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, ente deputato alla conservazione, alla promozione, alla preservazione e al restauro del patrimonio cinematografico italiano, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La collaborazione tra le due istituzioni, avviata da vari anni – dalla retrospettiva Italian Kings of the B’s – Storia segreta del cinema italiano del 2004 fino a Questi fantasmi 2. Cinema italiano ritrovato del 2009 – propone un modello di razionalizzazione delle risorse e di ottimizzazione di attività complementari come quelle dei festival e quelle degli archivi, ed ha contribuito a riscrivere la storia del cinema italiano recuperando molti film e autori ingiustamente “rimossi”. Un progetto riuscito anche grazie alla collaborazione di altri archivi quali, quest’anno, la Cineteca di Bologna, che presenta un programma di comici e comiche muti italiani, la Cineteca Italiana di Milano con I masnadieri e Tutta la città canta; e Cinecittà Luce; nonché di case di distribuzione come Ripley’s Film, Broadmedia, Movietime, Minerva Pictures.

La situazione comica seleziona una trentina di opere, dagli anni ’30 ai pieni anni ’80, del cinema comico italiano, grande polmone economico e popolare della nostra produzione, che solo raramente ha ottenuto una vera riflessione critica. Puntando l’attenzione sui suoi protagonisti, Macario, Alberto Sordi, Tino Scotti, Nino Manfredi, Franca Valeri e Walter Chiari, fra gli altri, la rassegna propone accanto a classici della risata come Imputato alzatevi!, Guardie e ladri e ai cult Febbre da cavallo, Eccezzziunale… veramente, Vacanze di Natale, Compagni di scuola, soprattutto titoli meno noti, in alcuni casi autentiche riscoperte, come Tutta la città canta, Botta e risposta, L’eroe sono io, Il mantenuto, L’onorata società, Lo scatenato, Io non spezzo… rompo.

Alcuni dei più popolari comici italiani, ma anche registi e sceneggiatori, saranno alla Mostra per ricordare film e interpreti del passato ai quali possono essere accostati in un gioco di discendenze e affinità: Carlo Verdone, Paolo Villaggio, Lino Banfi e i fratelli Vanzina sono solo alcuni degli ospiti che presenteranno i film.

La Cineteca Nazionale collabora all’omaggio che la Mostra del Cinema di Venezia dedica a Vittorio Gassman nel decennale della sua scomparsa, con la ristampa di Profumo di donna di Dino Risi, realizzata in collaborazione con la Dean Film.

Più in generale, come negli anni precedenti, i film presentati sono oggetto di un accurato lavoro di preservazione, e dopo la Mostra di Venezia saranno proiettati nel circuito culturale in Italia e all’estero, a partire dalla replica della retrospettiva, in ottobre, presso il cinema Trevi di Roma, sede, durante tutto l’anno, della programmazione della Cineteca Nazionale.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.