72 Locarno Film Festival: Magari di Ginevra Elkann apre ufficialmente la manifestazione in Piazza Grande

Magari di Ginevra Elkann è il film che apre ufficialmente il 72° Locarno Film Festival, opera prima proiettata in Piazza Grande. Una tranche de vie, il cui punto di vista delle vicende sullo schermo è quello di Alma, una bambina di nove anni alle prese con i primi vagheggiamenti amorosi, traumatizzata dalla separazione dei genitori, che vorrebbe riuniti, e aspirante alla “normalità” di una famiglia tradizionalista, raccontando le vacanze natalizie passate a Sabaudia insieme ai due fratelli maggiori

Il trailer de Lo Spietato, in sala l’8-9-10 Aprile

Siamo nel periodo del boom, in una metropoli – Milano – destinata a una crescita economica e criminale vertiginosa. Santo Russo (Riccardo Scamarcio), calabrese cresciuto nell’hinterland, dopo i primi furti in periferia e il carcere minorile, decide di seguire le sue aspirazioni e di intraprendere definitivamente la vita del criminale. Nel giro di pochi anni

Stasera alle 00,45 su Iris Pasolini di Abel Ferrara

Abel Ferrara è riuscito, solo dopo molti anni da quando gli era nata la voglia e la necessità, a dare forma filmica al suo Pasolini. Insieme allo sceneggiatore Maurizio Braucci, sceglie di accostare questo poeta, letterato, intellettuale, regista, nella sua dimensione strettamente umana, affrontando il suo ultimo giorno di vita

john wick 2

John Wick – Capitolo 2

Molto del merito della riuscita del film va ascritto senza alcun dubbio allo stesso Keanu Reeves, abile nel regalare sprazzi di umanità dolente a un lupo solitario così granitico che, in mano ad altri attori, avrebbe facilmente rischiato di sfiorare il ridicolo involontario. Il resto ce lo mette Stahelski con una regia muscolare e, al tempo stesso, raffinata che non si/ci concede neanche un attimo di tregua

JOHN WICK – CAPITOLO 2, terzo incasso al box office negli USA

Il pubblico americano si è espresso: JOHN WICK – CAPITOLO 2 è il terzo film al box office, dopo “Lego Batman” e “Cinquanta sfumature di nero” nel primo weekend di apertura. La pellicola diretta da Chad Stahelski è interpretata da Keanu Reeves, Riccardo Scamarcio, Laurence Fishborne , Common, Ruby Rose e Claudia Gerini. Distribuito da Eagle Pictures

Nasce Filming Italy a Los Angeles. Tra i primi ospiti annunciati Oliver Stone, Riccardo Scamarcio, Cecilie ed Anthony Peck

Al via il prossimo 6 febbraio la 1ª edizione di Filming in Italy a Los Angeles, un evento di promozione dell’Italia come set cinematografico nato grazie a un accordo tra Agnus Dei Production di Tiziana Rocca, l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles e il suo Direttore Valeria Rumori, e il Consolato Generale d’Italia a Los Angeles. Tra i primi ospiti annunciati Oliver Stone, Riccardo Scamarcio, Cecilie ed Anthony Peck

Stasera su Iris alle 21 Pasolini di Abel Ferrara

Pasolini è un film del 2014 diretto da Abel Ferrara, che si concentra esclusivamente sulle ultime ore di vita di Pier Paolo Pasolini. Pasolini è interpretato da Willem Dafoe e il ruolo di Ninetto Davoli, suo amico e attore feticcio, è di Riccardo Scamarcio. Nel cast è presente anche lo stesso Davoli, nel ruolo di Eduardo De Filippo

La verità sta in cielo

La verità sta in cielo di Roberto Faenza ricostruisce attraverso la cornice narrativa dell’inchiesta giornalistica il caso del rapimento della giovane Emanuela Orlandi, scomparsa da Roma il pomeriggio del 22 giugno 1983 e percorre le vicende politiche, religiose e finanziarie di quegli anni, legate indissolubilmente alla malavita romana, capeggiata da Renatino De Pedis di cui Riccardo Scamarcio fornisce una rivisitazione totalmente riveduta e corretta rispetto alla mitizzazione di Romanzo Criminale.

Il sapore del successo

Nel complesso il film scorre velocemente e con ritmi incalzanti senza mai annoiare lo spettatore e la struttura della storia si evolve in maniera semplice e lineare, alternando intermezzi drammatici a toni brillanti e comici

io che amo solo te

Io che amo solo te

Il film regala in primis gli scorci arroccati di una Polignano a Mare, protagonista indiscussa della pellicola, mostrandosi come una grande madre che abbraccia i volti e le emozioni dei suoi abitanti e seguendone le vicende accompagnate dal suono sonoro del Maestrale che s’intreccia alle palpitazioni e dubbi dell’amore dei due sposi

Maraviglioso Boccacio in dvd

Reduci dal meritatissimo Orso d’Oro vinto al Festival di Berlino per Cesare deve morire, i fratelli Taviani, dunque, tornano al lungometraggio di finzione con un’opera delicata e incisiva allo stesso tempo, attingendo a quella riserva di energia e senso che solo un capolavoro come il Decameron di Boccaccio poteva fornire

La prima luce

La prima luce, diciamolo subito, convince, per la costruzione delle vicende, l’elaborazione dei personaggi, e, infine, per le ottime prestazioni degli attori, su cui svetta un bravissimo Riccardo Scamarcio

Nessuno si salva da solo

Il film è un prodotto artistico di nobile e sincero livello; è un racconto sulla creatività e sulla frustrazione della creatività, una riflessione sull’erotismo di coppia all’interno del paradosso tragicomico delle relazioni amorose spesso in bilico tra rabbia e sberleffo

^ Back to Top