fbpx
Connect with us

FILM DA VEDERE

Vicky Cristina Barcelona di Woody Allen con Scarlett Johansson, Penelope Cruz e Javier Bardem

Vicky Cristina Barcelona si rivela di buona compattezza concettuale e formale. Un’abluzione depurativa dai residui moralisti e pratici indotti dalle metropoli americane. Una scoperta di un’indole più disillusa e frugale

Publicato

il

Vicky Cristina Barcelona, un film del 2008 diretto da Woody Allen.
Vicky Cristina Barcelona è uno dei film più proficui di Woody Allen. Infatti, in 189 giorni di programmazione in oltre 700 sale cinematografiche statunitensi ha ottenuto un incasso di 23 216 709 dollari, superando così il budget di 15-17 milioni; nel resto del mondo ha incassato 73 192 591$, portando il film ad un incasso complessivo di 96 409 300$. In Italia il film ha incassato 8 124 300$.

Con Scarlett Johansson, Rebecca Hall, Penelope Cruz e Javier Bardem.

Per questo ruolo Penelope Cruz ha vinto l’Oscar come Miglior Attrice non protagonista :

Vicky Cristina Barcelona : la trama

Due giovani americane – Vicky e Cristina – vanno in vacanza a Barcellona. Vicky è una ragazza dolce e sensibile e deve presto sposarsi, mentre Cristina è libera e sentimentalmente avventurosa. A Barcellona fanno conoscenza con Juan, un pittore eccentrico e affascinante, che è ancora in qualche modo legato alla prorompente ex-moglie Maria Elena, e si trovano entrambe ad avere con lui un coinvolgimento sentimentale, suscitando le gelosie della donna.

 

Vicky Cristina Barcelona : la recensione

Allontanandosi dalla foschia e dai piovaschi dei drammi londinesi, Woody Allen approda agli splendidi climi estivi dell’Europa del Sud. Si lega alla città di Barcellona e alle opere di Gaudì, alla Fondazione Joan Mirò e a La Rambla, proponendo un interessante saggio sull’amore. Se sulle prime, la sua sembra una sfrontata propaganda alla location (la capitale catalana è un vero e proprio museo a cielo aperto), dietro lo scenario sfavillante ripreso dal regista si nascondono altri significati.

Esiste qualcosa che va al di là della semplicistica rappresentazione delle ragazze americane alla scoperta della Spagna. Gli europei non sono poi così progrediti ed enigmatici per essere catalogati come affascinanti. Quello che appare ricercato e carnale si rivela per qualcuno uno strumento per una migliore conoscenza di se’, un esperimento da provare per sondare i propri limiti e marcarne i confini, magari imparando a “vedere” meglio attraverso una macchina fotografica.

Nell’attuale “aridità” registica di Allen, Vicky Cristina Barcelona si rivela di buona compattezza concettuale e formale. Un’abluzione depurativa dai residui moralisti e pratici indotti dalle metropoli americane. Una scoperta di un’indole più disillusa e frugale. Le stesse superfici irregolari e imprevedibili di Gaudì, insieme a una scenografia naturale e a un’urbanistica contraddistinti da un epicureismo effigiato da statue, case, dipinti, danno un che di incompleto (la Sagrada Familia) e divengono emblema di come solo un amore parziale diventi a suo modo poetico. Ci sono situazioni che non possono essere prestabilite, e a proposito dell’amore bisogna essere duttili.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

  • Anno: 2008
  • Durata: 90'
  • Distribuzione: Medusa
  • Genere: Commedia
  • Nazionalita: USA, Spagna
  • Regia: Woody Allen
  • Data di uscita: 17-October-2008