Programma speciale di corti italiani al 13° Tirana Film Festival – 28 ottobre / 5 novembre

by

Il Tirana International Film Festival è una delle principali vetrine di cinema internazionale della regione balcanica e ospita ogni anno prime internazionali oltre che autori di grande richiamo e una fitta selezione di cortometraggi internazionali. Quest’anno è stato inserito all’interno del Festival anche un programma di cortometraggi italiani curato dal Centro Nazionale del Cortometraggio. In esso si possono trovare alcuni dei titoli italiani di maggior successo tra 2014 e 2015. Si tratta di un importante biglietto da visita del corto italiano, in un Paese che sta attraversando una fase di grande vivacità culturale e di apertura internazionale.

Film in programma:

America di Alessandro Stevanon, 2014
Due mani che impastano, il fruscio della farina, la macchina da cucire che fa un orlo ticchettando, una preghiera sussurrata fra i grani del rosario, il fischio del treno, il silenzio dei giorni tutti uguali, un cortile che non c’è più e una vita fatta di poesia.
Una voce, roca come i rimpianti e profonda come i ricordi, la racconta.

ChampdesPossibles di Cristina Picchi, 2015
Il ritratto di una città e dei suoi ingranaggi emotivi, della moltitudine di vite che si muovono al suo interno e delle loro storie, dei processi di distruzione e rigenerazione a cui né l’essere umano né lo spazio urbano possono sfuggire.

Varicella di Fulvio Risuleo, 2015
La varicella è una malattia innocua se presa da bambini, ma da adulti può essere molto pericolosa. Quando la mamma lo viene a scoprire inizia a preoccuparsi per Carlo, il suo figlioletto, che ancora non l’ha mai presa. Lui cresce in fretta e bisogna agire subito. Deve trovare un modo per farlo ammalare. Ma il papà è d’accordo?

Dalila di Magda Guidi, 2015
Una ragazza nuota. Nel buio denso in cui è immersa affiorano delle immagini.
Una bambina è in chiesa, nel giorno della sua prima comunione.
Per un momento, Dalila adulta e Dalila bambina riescono a vedersi.
La bambina ha un’esitazione al momento della comunione. Un dubbio, una presa di coscienza nei confronti del mondo degli adulti, delle loro imposizioni.
Dalila adulta guarda nuovamente negli occhi Dalila bambina, ma si vergogna, e non riesce più a reggere il suo sguardo.

Orizzonti! Orizzonti! di Anna Marziano, 2014
Questo film è composto da 5 orizzonti, ciascuno offerto dal regista ai passanti e agli amici incontrati in Puglia nel 2013: dalle loro parole scaturiscono spazi chiusi e aperti, percorsi di malattie e guarigione.

Persefone di Grazia Tricarico, 2014
Il corpo inerme. Il tormento di una pulsione ancestrale. L’istinto di vita e la tensione alla morte. L’ardore incontrollabile che corrode chi cela il desiderio. Nicandro, sedotto dalla dea Persefone, non può scegliere la propria natura.

La valigia di Pier Paolo Paganelli, 2015
Costretto tra le mura di una stanza spoglia e impersonale, un anziano ripercorre i momenti più importanti della sua vita grazie ai ricordi racchiusi in una misteriosa valigia.

Info:
Centro Nazionale del Cortometraggio
www.centrodelcorto.it
info@centrodelcorto.it
011 53 61 468

Tirana International Film Festival
www.tiranafilmfest.com

Utlima modifica: 28 Ottobre, 2015



Condividi