fbpx
Connect with us

IN SALA

Come ti rovino le vacanze

Scritto dai registi, Come ti rovino le vacanze è una classica commedia neo-demenziale, tra catastrofi e sentimenti, aggiornata al tasso di volgarità contemporaneo ma che sa anche trovare qua e là le chiavi giuste per far ridere

Publicato

il

Sinossi: Dopo averci divertito in Una Notte Da Leoni, Ed Helms veste i panni di Rusty Griswold, un giovane padre di famiglia che decide di sorprendere sua moglie Debbie (Christina Applegate) e i loro due figli. Organizzerà un’indimenticabile vacanza on the road alla volta di un famoso parco divertimenti. Ma non tutto filerà liscio.

Recensione: La serie dei National Lampoon’s con Chevy Chase dedicata alla disastrose vacanze dei Griswald è un culto per l’America degli anni ’80 e un misterioso oggetto comico per il resto del mondo, tanto che risulta inedito in sala in Italia, al contrario invece dei 3 seguiti e 2 spin-off che invece al cinema o in tv sono arrivati. Il remake/reboot contemporaneo – Come ti rovino le vacanze, diretto da Jonathan Goldstein e John Francis Daley – potrebbe essere un’occasione per esportare anche quel marchio e ravviare la serie.

Protagonista del film è la seconda generazione della famiglia Griswold, capeggiata dal figlio Rusty, che per recuperare l’affetto della moglie e dei due figli dalla monotonia in cui è finito decide di organizzare la vacanza definitiva, ricalcando le orme del padre che quando era piccolo lo trascinò in una folle avventura per giungere al parco giochi Walley World.

Scritto dai registi, Come ti rovino le vacanze è una classica commedia neo-demenziale, tra catastrofi e sentimenti, aggiornata al tasso di volgarità contemporaneo ma che sa anche trovare qua e là le chiavi giuste per far ridere.

Al di là di un’interessante discorso meta-cinematografico (che resta sullo sfondo senza appesantire) sulle dinamiche di ripetizione del cinema contemporaneo che influenzano la vita o viceversa, il film di Daley e Goldstein è una macchina da risate che cerca di prendere lo stralunato umorismo di Chase negli originali e avvicinarlo a meccanismi più contemporanei, figli dell’action movie e dell’estetica spaccatutto egemone nelle major. E ci riesce soprattutto grazie all’abilità dei registi di costruire gag e tempi comici, di rendere contemporaneo un senso dell’umorismo un po’ vintage attraverso la messinscena, non disdegnando tocchi di puro non-sense, come l’automobile albanese e il suo navigatore coreano.

Poi arriva l’immancabile moralismo familiare e il bisogno di pathos ad appesantire tutto, ma solo negli ultimi dieci minuti, lasciando campo alla comicità slapstick negli 80 minuti precedenti e agli attori di divertirsi, con Christina Applegate in formissima vera capo-famiglia al posto di un Ed Helms non ancora adatto al ruolo del protagonista assoluto.

Emanuele Rauco

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

  • Anno: 2014
  • Durata: 117'
  • Distribuzione: Warner Bros Italia
  • Genere: Commedia
  • Nazionalita: USA
  • Regia: Francis Daley, Jonathan M. Goldstein
  • Data di uscita: 12-August-2015