fbpx
Connect with us

NEWS

“The Cove” di Louie Psyhoyos ieri notte ha vinto l’Oscar come miglior documentario

The Cove di Louie Psyhoyos si è aggiudicato stanotte l’Oscar come miglior documentario dell’anno. Il film usa le tecniche del thriller per denunciare la pratica della mattanza dei delfini nella città giapponese di Taiji. Un documentario avvincente e sconcertante che grazie alla sua forza è riuscito a smuovere le coscienze degli inconsapevoli cittadini di questa località marina e quindi a fermare questa pratica più che mai dicutibile.

Pubblicato

il

World Champion Freediver Mandy-Rae Cruickshank and Humpback Whal

Grande soddisfazione di Carlo Prevosti, curatore della rassegna Dispersi3 DOC: incredibile ma vero organizzata dalla webzine Hideout e ospitata dall’Associazione Culturale La Scheggia, per l’Oscar conquistato ieri notte da The Cove come miglior documentario dell’anno.
A partire dallo scorso 23 febbraio, Hideout, La Scheggia e ItaSA prepongono ogni martedì un documentario inedito in Italia, collateralmente alla rassegna I Dispersi, arrivata ormai alla terza edizione, scelto perché ignorato dalla distribuzione italiana, ma considerato interessante e potenzialmente vincente.
E mai documentario scelto poteva essere più vincente: selezionato quando ancora non aveva ricevuto nemmeno la nomination, lo scorso martedì 2 marzo la rassegna ha proposto THE COVE di Louie Psyhoyos che ieri sera si è aggiudicato l’Oscar come miglior documentario dell’anno.
Il lavoro di Psyhoyos utilizza ambientazioni thriller e avventurose, cercando di indagare e denunciare la mattanza dei delfini che avveniva a Taiji, una “ridente” località giapponese sul mare. Un film avvincente e sconvolgente che ha vinto l’Oscar, ma anche la battaglia contro l’industria locale dello sfruttamento della carne di delfino.

Una soddisfazione per Carlo Prevosti, Hideout e La Scheggia, primi in Italia ad apprezzare e credere nella pellicola.

Per info:
Hideout
Associazione Culturale La Scheggia

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Commenta