fbpx
Connect with us

IN SALA

Big Wedding

Una commedia che si fonda sugli equivoci che magari ambiva ad avere un primato importante tra le pellicole del 2013 e che invece è stata un po’ deludente

Publicato

il

Big wedding

 

Anno: 2013

Distribuzione: Universal Pictures 

Durata: 89′

Genere: Commedia

Nazionalità: USA

Regia: Justin Zackham

Data di uscita: 26 Giugno 2014

 

L’idea di una commedia disinteressata e poco impegnativa Justin Zackman l’ha sicuramente realizzata nel suo film del 2013, Big Wedding.

La vicenda si aggira attorno al matrimonio di una coppia di giovani ragazzi, Alejandro e Missy che pronunceranno il fatidico sì  davanti ai loro parenti e amici. Ma sono proprio i loro parenti che ci preoccupano! Le famiglie strampalate dove sono cresciuti creeranno molti intrighi che movimenteranno da subito i preparativi nonché il giorno stesso della cerimonia.

Sarebbe un film dalle grandi tematiche, ma il problema è che sono trattate molto all’acqua di rose: abbiamo la religione, l’adozione, l’amicizia che però lasciano spazio più che altro all’amore e al tradimento.

Una commedia leggera che magari, dato il cast notoriamente importante, avrebbe potuto sorprenderci visto i personaggi tipo che ne escono fuori: il dottore in carriera ancora vergine, la donna avvocato problematica, la suocera bigotta, la consuocera ricca e con il “vizietto”.

Tra i protagonisti, troviamo un Robert De Niro nel ruolo del padre farfallone, artista in pensione ancora con l’animo fanciullesco. Diane Keaton, ex moglie di De Niro nel film, che tornado per il matrimonio del figlio, sconvolge la vita dell’ex marito e della sua nuova compagna (Susan Saradon). Altro nomi noti nel cast del film sono Katerine Heigl e Robbie Williams nel ruolo del prete, falsamente determinante in tutta la storia.

Una commedia che si fonda sugli equivoci che magari ambiva ad avere un primato importante tra le pellicole del 2013 e che invece è stata un po’ deludente.

Aldo Zambuto

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Commenta