fbpx
Connect with us

REVIEWS

Brothers

“Cosa manca ad un film per far uscire dalla sala lo spettatore con un giudizio netto? Se il film in questione è ‘Brothers’ lo spettatore ha davanti a sé due quesiti: è un film sulla guerra come devastazione intima? Oppure…”

Publicato

il

brothers-film-2009

Cosa manca ad un film per far uscire dalla sala lo spettatore con un giudizio netto? Se il film in questione è “Brothers” di Jim Sheridan lo spettatore ha davanti a sé due quesiti: è un film sulla guerra come devastazione intima? Oppure un vortice di conflitti relazionali dove la Storia è un sottofondo rumoroso?

Sam Cahill (un convincente Tobey Maguire), un giovane capitano dei Marines, sorriso d’atleta e moglie (un’ottima Natalie Portman) e figlie negli spazi ameni del Minnesota, viene dato per disperso in Afghanistan, e sarà il fratello ex galeotto Tommy (un bravo Jake Gyllenhaall) a prendersi cura della vedova e prole, riscattandosi dal ruolo di pecora nera nella famiglia Cahill. Ma Sam torna e qualcosa è davvero cambiato. Il duplice quesito iniziale potrebbe risultare irrisolto ma Sheridan è tutto lì, come lo ricordiamo, fin dai tempi di “Nel nome del padre”, dove l’inferno non era solo tra le mura domestiche ma anche fuori, dove sinistre ombre belliche di guerre, più o meno dichiarate, ferivano chi sopravviveva alla trincea, anche metaforica. “Brothers” è un racconto intimo e semplice, sulle ferite della grande storia su una famiglia altrettanto semplice, american middle class, che rimette in gioco equilibri parentali e familiari, già confusi per definizione.

Sheridan riflette sui ritorni dei reduci: dal Vietnam o dall’Afghanistan, poco cambia. La scelta “militare” (disciplina? disumanità? spirito corale?) è comunque totalizzante e ben lo hanno appreso gli attori principali visitando campi militari e studiandone le dinamiche. Tratto dal dramma del 2004 “Non desiderare la donna d’altri” di Susanne Bier, opera che pare abbia influenzato e ispirato il produttore Sighvatsson.

Natasha Ceci

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.