fbpx
Connect with us

Latest News

“Walled City” di Hong Khaou

"Walled City" è il nuovo film di Hong Khaou. E' la storia di una pandemia ed un'amicizia che rischia di morire a causa di essa.

Pubblicato

il

“ Walled City ” dell’acclamato regista Hong Khaou è stato selezionato per il 22° Hong Kong – Asia Film Financing Forum ( HAF ).

Il debutto di Khaou“Lilting” (2014), con Ben Whishaw e Cheng Pei-pei, è stato presentato in anteprima nel concorso cinematografico drammatico mondiale al Sundance, vincendo la migliore fotografia. “Monsoon” (2019), il suo secondo lungometraggio, ha come protagonista Henry Golding ed è stato presentato in concorso a Karlovy Vary. Più recentemente, ha diretto gli episodi della serie TV Alice & Jack” (2023) con Andrea Riseborough, presentata in anteprima a Toronto.

Hong Khaou

 

“Walled City”, ambientato nella primavera del 2003, seguirà Rui, un medico di Hong Kong istruito negli Stati Uniti che è angosciato dall’aumento vertiginoso di casi di una malattia nuova e sconosciuta. Per alleviare lo stress, visita il suo bar preferito dove incontra Loïc, un giornalista francese. Inizia un’improbabile amicizia, con la conseguente epidemia che li rende entrambi isolati insieme. Alla fine, l’etica contrastante delle loro professioni minaccia di mettere a repentaglio la loro amicizia, lasciando un vuoto emotivo che rimane a lungo anche dopo che la malattia si è dissipata.

“In quanto cinese britannico nato in Cambogia e la cui madre parlava cantonese, sento un legame molto personale con il protagonista, Rui, anch’egli intrappolato tra due culture. “Walled City” è la storia di un’amicizia forgiata in un periodo difficile e turbolento a Hong Kong, circa 20 anni fa. Al giorno d’oggi vediamo raramente film sull’amicizia maschile nei cinema, ma raccontati in un modo sensibile e profondamente commovente. E ciò che rende possibile questa amicizia è la circostanza in cui entrambi sono rimasti bloccati: l’epidemia di SARS. A quel tempo, la SARS era vista dal resto del mondo come qualcosa di estraneo e sconosciuto. È interessante notare che ora il COVID ha fatto sembrare l’epidemia più universale. Sebbene il nostro film non parli dell’epidemia in sé, mi piace come il film possa offrire una distanza da essa e allo stesso tempo far sentire riconoscibili”, ha detto Khaou a Variety .

Hong Khaou

La società di produzione di Hong Kong dietro “Walled City” è ProduSa, fondata da Teresa Kwong, il cui credito più recente è il vincitore della Berlinale 2024 di Ray Yeung“All Shall Be Well”.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers