fbpx
Connect with us

Latest News

‘Oppenheimer’: Micheal Caine poteva recitare nel film di Nolan

Dopo la vittoria ai BAFTA 2024 e in attesa degli Oscar, il regista Christopher Nolan ha rivelato una mancata opportunità (o meglio, reunion) nel suo ultimo film, Oppenheimer.

Pubblicato

il

Oppenheimer

Michael Caine, uno dei migliori attori britannici della sua generazione, è quasi apparso in Oppenheimer.

Uno dei più grandi attori di Hollywood ha il nome di Michael Caine. L’attore, ritiratosi dalle scene da pochi mesi (e a 90 anni di età), ha avuto una carriera straordinaria. Celebri i suoi film Alfie (1966), Gli insospettabili (1972), Educating Rita (1983), Little Voice (1998) e Le Regole della Casa del Sidro (1999), fino a The Great Escaper, (con la compianta Glenda Jackson), uscito lo scorso ottobre. Tuttavia, negli ultimi anni di carriera, ha lavorato anche con il mitico regista Christopher Nolan, recitando in ben otto pellicole. Si ricordano infatti la trilogia di Batman (2005-2012), The Prestige (2006), Inception (2010), Interstellar (2014) e Dunkirk (2017). Caine e Nolan hanno fatto team un’ultima volta nel 2020, nel film Tenet. Eppure, i due avrebbero potuto ritrovarsi ancora una volta insieme nel recentissimo e acclamato film Oppenheimer, tra i favoriti ai prossimi Oscar 2024.

La parola a Christopher Nolan (su Michael Caine)

Oppenheimer

Michael Caine in un frame di ‘Tenet’ (2020)

È vero, forse Sir Michael Caine avrebbe potuto chiudere un’occhio. Pare però che l’attore abbia declinato la proposta di Nolan per via del suo ‘pensionamento’ (avrebbe detto: ‘quando è troppo è troppo’). I due ex-colleghi sarebbero ancora in ottimi contatti. Tuttavia, durante la recente cerimonia della Director’s Guild of America, Nolan avrebbe dichiarato che:

“Quindi, ok, non avrò Michael Caine. È meglio che prenda Matt Damon, Robert Downey Jr, Kenneth Branagh, Emily Blunt, Florence Pugh, Josh Hartnett, Cillian Murphy, Tom Conti, sperando che tutti questi grandi si sommino a un solo Michael Caine”.

Insomma, Nolan ci ha scherzato sù, ma ha anche dichiarato di essere contento ugualmente. Anzi, il regista stesso è ancora ‘incredulo’ per il successo che ha avuto Oppenheimer.

“Tante persone mi hanno aiutato. Tante persone mi sono state vicine, in tanti modi diversi. Sono rimasto molto commosso per questa cosa. Questo significava tutto per me”.

Oppenheimer trionferà agli Oscar?

Oppenheimer

Anche senza Michael Caine (che ora si dedica alla scrittura di romanzi), Oppenheimer ha avuto un successo planetario, arrivando a incassare quasi 1 miliardo di dollari al botteghino (un risultato insolito per un biopic). A diversi mesi di distanza dalla sua uscita, il film sta facendo incetta di premi. Ad oggi si è portato a casa ben 5 Golden Globes, 8 Critics Choice Awards e 7 premi BAFTA (scalzando tutte le volte il rivale Barbie, di Greta Gerwig). E con ben 13 nomination ai prossimi Oscar 2024, Oppenheimer è pronto a fare il grande passo. Sarà davvero così per Christopher Nolan e la sua squadra? Lo sapremo solo il 10 marzo.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.