fbpx
Connect with us

Anticipazioni

300 – il sequel: Zack Snyder riprende i diritti e promette un film dannatamente violento

Pubblicato

il

Era il 2007 quando i cinema di tutto il mondo si popolarono di 300 spartani e della loro guerra suicida contro il tiranno persiano Serse. Da quel momento lo stile da graphic novel, la violenza talmente estrema da risultare asettica e i pettorali perfettamente scolpiti degli opliti diventarono ben presto cult e reference per i giovani cineasti pronti a cimentarsi in opere epiche battute a ritmo di hard rock. A qualche anno di distanza arrivarono nuovi fiumi di sangue comandati da una spietatissima Eva Green ( 300 – L’alba di un impero) che sancirono, con minore forza, il mondo di Frank Miller su pellicola.

Immagine tratta da 300 di Zack Snyder

Da lì in poi non si sentì più parlare di nuovi episodi ambientati in Magna Grecia, complice l’allontanamento del regista Zack Snyder da Warner Bros dopo il progetto travagliato di  Justice League venuto alla luce con due edit differenti proprio a sottolineare le divergenze tra produzione e regia.Notizia di questi giorni la ri-acquisizione da parte del team del regista, dei diritti del sequel tanto promesso che per il momento porta il titolo di “300 Blood and Ashes” e promette di portare sul grande schermo la storia d’amore turbolenta tra Alessandro Magno ed il suo braccio destro Efestione; con eccessi che da sempre hanno caratterizzato l’opera, come lo stesso Snyder ha dichiarato:

Non so quale sia il mercato per un film incredibilmente omosessuale, super violento, super sessuale. Ma forse è perfetto.

 

Nuove visioni

Sulla scorta e con l’esperienza di 300 il regista ha preso occasione per raccontare di voler tornare, al di là del sequel, allo stile ormai riconosciuto di 300 percorrendo i passi della fondazione americana con un George Washington che, almeno sulla carta, pare delineato alla Leonida con tanto di Guerra d’Indipendenza, Alamo giungendo addirittura in Cina in un concetto che pare richiamare quello della Legione Perduta. Cosa e quali strategie verranno messe in campo per riportare sullo schermo la geniale follia di Snyder ancora non lo sappiamo ma per il momento non ci resta che attendere quindi i passi del visionario regista e per il momento goderci la sua nuova opera sci fi Rebel Moon con uscita prevista su Netflix il 22 Dicembre.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.