fbpx
Connect with us

Disney+ SerieTv

Doctor Who – The Star Beast: la recensione del ritorno del Dottore! Su Disney Plus

Torna il Dottore insieme alle caratteristiche classiche del serial più longevo della televisione

Pubblicato

il

Arriva su Disney Plus Doctor Who con tre episodi speciali: il 25 novembre e il 2 e 9 dicembre arrivano The Star Beast, The Giggle, Wild Blue Yonder. Le storie, con protagonista il decimo dottore David Tennant, dovrebbero essere il preludio alla nuova stagione in arrivo nel 2024.

Tanto, tanto tempo fa…

Tecnicamente, Doctor Who è la serie tv più lunga e più longeva al mondo: in onda dal 1963 e tutt’ora in corso, conta a oggi 852 episodi.

Nasce sulla BBC con protagonista il Signore del Tempo, un alieno viaggiatore del tempo dalle fattezze umane che si fa chiamare semplicemente Il Dottore, e viaggia su una nave senziente che dall’esterno sembra una cabina telefonica, il Tardis.

Furono prodotte da allora ben 26 stagioni, che erano raggruppate per macrostorie: le prime 4 stagioni, ad esempio, fanno parte del ciclo dal titolo An Unearthly Child: le storie sono tutte inedite in Italia, tranne che per alcuni episodi isolati pubblicati in home video.

Una delle caratteristiche più originali del Dottore, che lega la parte narrativa a quella strettamente produttiva, è la Rigenerazione: un procedimento per cui il Signore del Tempo, quando è prossimo alla morte, si sottrae alla fine con la rigenerazione delle sue cellule, che vengono ringiovanite e cambiate. In questo modo, il Dottore cambia il suo aspetto fisico completamente, compreso il colore della pelle o il sesso.

Esistono anche diversi episodi perduti, esattamente 97: tra il 1967 e il 1978, parte del materiale più vecchio della BBC memorizzato su nastri magnetici andò distrutto o fu solo cancellato per il riutilizzo.

Gran parte degli episodi persi riguardavano i primi due dottori, William Hartnell e Patrick Troughton. Uno degli episodi persi più agognati è la quarta parte dell’ultimo serial con protagonista William Hartnell, The Tenth Planet, che si conclude con la trasformazione del primo Dottore nel secondo: ne resta un unico frammento, formato da alcuni fotogrammi in 8 mm senza sonoro e di qualità scadente, raffigurante proprio i pochi secondi della scena della rigenerazione, come è stato mostrato dal programma Blue Peter.

Al maggio 2015, risultano “perduti” 97 episodi provenienti da 26 storie. La maggior parte degli episodi mancanti proviene dalle stagioni 3, 4, e 5, che hanno in totale 79 episodi perduti. Delle 26 storie incluse nelle stagioni dalla 3 alla 5, solamente cinque (The Ark, The Gunfighters, e The War Machines della terza stagione; The Tomb of the Cybermen e The Enemy of the World della quinta stagione) esistono in forma completa negli archivi della BBC, lasciandone incomplete 21 con almeno una parte mancante.

Doctor Who è ormai parte integrante della cultura britannica (e non solo), citata nel Guinnes World Records e oggetto di culto, vincitrice del Premio BAFTA nel 2006 per la miglior serie drammatica, e per cinque volte consecutive il National Television Award.

Interregno

Nel 1996 la serie Doctor Who chiuse per gli spettatori in costante calo. Nel 1996 però la BBC in accordo con la Fox decise di girare un film, che nelle intenzioni avrebbe dovuto essere un pilota per la produzione di una nuova serie -che sarebbe stata il sequel delle 26 serie precedenti- con protagonista l’ottavo Dottore (interpretato da Paul McGann).

Ma l’operazione non ebbe il successo sperato, e il lungometraggio fu l’unica apparizione televisiva dell’Ottavo Dottore, che fu sostituito dal Dottore Guerriero (John Hurt) nel miniepisodio La Notte Del Dottore: i mini episodi sono episodi di raccordo tra una stagione e l’altra.

Un nuovo/vecchio Dottore

La serie rimane abbandonata fino al 2003, quando la BBC decide di riprendere il franchise e rivitalizzarlo: il risultato è la nuova prima stagione (con protagonista il Nono Dottore, Christopher Eccleston.

La serie revival va avanti fino alla stagione Tredici con altri quattro dottori, tra i quali l’ultimo interpretato per la prima volta una donna, Jodie Witthaker. Oggi, alle soglie della nuova stagione nella quale l’attore di colore Mizero Ncuti Gatwa interpreterà il protagonista nella sua quindicesima incarnazione, Tennant (nominato come miglior attore drammatico ai BAFTA proprio per questo ruolo) torna come Dottore per tre episodi speciali che celebrano i sessant’anni della serie, e che arrivano proprio su Disney Plus -mentre le tredici stagioni della serie revival sono disponibili su Prime Video-.

The star Beast: la recensione

The Star Beast è allora il primo speciale che celebra le sei decadi del Dottore più famoso della tv, giusto prologo ai prossimi episodi.

Ed è un omaggio emotivamente ricchissimo e narrativamente perfetto, un piccolo gioiello di drammaturgia audiovisiva per come riesce a far combaciare insieme le sue tante anime facendole convergere in una storia esaltante e avvincente.

The Star Beast riporta intatte le dinamiche dei migliori episodi del Doctor Who, mostrando incredibilmente (caso letteralmente più unico che raro) un personaggio fresco e carismatico anche a sessant’anni suonati dalla sua nascita, e il merito va prima di tutto a Russell T Davies, principale artefice nonché sceneggiatore degli episodi più memorabili della serie revival, che torna alla scrittura con uno script ricco di colpi di scena  umorismo: ma soprattutto, di alcuni passaggi altamente emozionanti.

In questo modo, The Star Beast parte nel migliore dei modi, con un impatto emotivo notevole, mentre il Doctor Who più moderno si dimostra sottilmente camp e naif ma non per questo meno intelligente.

Ed è a tutti gli effetti anche una celebrazione a tutti gli effetti che interseca mirabilmente passato e futuro passando per il presente, che (ri)trova immediatamente il giusto feeling con lo spettatore proponendo i suoi ingredienti tematici tipici, ovvero un umorismo tipicamente british che puntella una struttura semplice ma efficace con creature a metà strada tra il terrificante e il ridicolo e riflessioni sul senso dell’identità di non fermarsi mai alle apparenze, con una società che sa affrontare i problemi esistenti.

Sul finale, un piccolo regalo: un Tardis rinnovato in tutto e per tutto e l’incipit di una trama che promette benissimo.

Di seguito, i trailer dei tre speciali Disney Plus:

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Doctor Who speciale: The Star Beast

  • Anno: 2023
  • Durata: 39 stagioni (23+13), 852 episodi
  • Distribuzione: Disney Plus, Prime Video
  • Genere: fantascienza
  • Nazionalita: Gran Bretagna
  • Regia: aavv
  • Data di uscita: 26-November-2023