fbpx
Connect with us

Latest News

Jamie Foxx verso il processo per accusa di violenza sessuale

Jamie Foxx verso il processo per accuse di violenza sessuale nega il tutto, presto la svolta definitiva

Pubblicato

il

Jamie Foxx fu accusato nel lontano 2015 di violenza sessuale, da allora è stato aperto un processo molto lungo e tumultuoso durante il quale sono emersi diversi dettagli ed incongruenze. Lo stesso attore ha poi dichiarato:

“Il presunto incidente non è mai avvenuto. Nel 2020, questo individuo ha intentato una causa quasi identica a Brooklyn. Il caso è stato archiviato poco dopo. Le affermazioni non sono più sostenibili oggi di quanto lo fossero allora. Ho intenzione di iniziare un processo legale per dimostrare la falsità di queste accuse.”

Nella causa, il 55enne premio Oscar  è stato accusato di aver molestato  una donna non identificata, per poi spostarle sotto la maglietta. Poi avrebbe iniziato a massaggiare il seno della querelante, trascinandola in una zona appartata del tetto del Catch NYC & Roof, dove ha toccato altre aree del suo corpo. Il caso è stato archiviato ai sensi dell’Adult Survivors Act di New York, che prevede l’arco di  un anno affinché i querelanti di violenza sessuale possano presentare cause civili, indipendentemente dai termini di prescrizione. Quella finestra si chiuderà giovedì e ha portato a una raffica di cause legali per aggressioni sessuali. Foxx ha vinto l’Oscar come miglior attore per la sua interpretazione di Ray Charles nel film “Ray” , vincendo un Academy Award, un BAFTA, uno Screen Actors Guild Award e un Golden Globe.

L’accusa sostiene che l’incidente in questione è iniziato quando un amico del querelante ha chiesto a Foxx una foto. L’accusa ha inoltre affermato che  Foxx “sembrava ubriaco in quel momento” e che la querelante somigliava a Gabrielle Union, complimentandosi con lei per il “corpo da top model” e per il suo profumo. Quando Foxx intensificò la sua presunta aggressione fisica, i documenti del tribunale affermano che il querelante ha cercato di scappare.

 Presto nuovi sviluppi sul caso al quale l’attore vuole rispondere con una querela per danni alla propria immagine.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.