fbpx
Connect with us

Raiplay

‘Quasi orfano’ di Umberto Carteni arriva su Raiplay

Tra i protagonisti del film di Umberto Carteni, Riccardo Scamarcio e Vittoria Puccini.

Pubblicato

il

quasi orfano sky

Quasi Orfano, film di Umberto Riccioni Carteni con Riccardo Scamarcio è una divertente e classica commedia degli equivoci. Il film si concentra sul tema dell’emigrazione e del cambio di identità culturale.

Il film è stato recentemente rilanciato su Raiplay. Vi basterà iscrivervi gratuitamente per vederlo.

‘Quasi orfano’ alcune clip esclusive del film con Puccini e Scamarcio

 

Il cast di Quasi orfano

Nel film – remake della pellicola francese Ti ripresento i tuoi – un grande cast corale che comprende Riccardo Scamarcio e Vittoria Puccini come protagonisti.

quasi orfano sky

Accanto a loro anche Antonio Gerardi, Grazia Schiavo, Adriano Pappalardo, con Nunzia Schiano e con la partecipazione di Bebo Storti.

Quasi Orfano: la trama

Valentino e Costanza sono marito e moglie, vivono a Milano e hanno fondato un famosissimo brand nel mondo del design. Valentino, di origine pugliese, ha progressivamente tagliato i ponti con la sua famiglia, al punto di dichiararsi orfano e cambiare cognome. La famiglia di Valentino, colorita e numerosa, tenta di riallacciare i contatti presentandosi all’improvviso a Milano.

Quasi Orfano: gli equivoci di due mondi

Sull’onda di molti adattamenti italiani di film francesi (da Benvenuti al Nord a Benvenuti al Sud), il film di Carteni segue lo stile e le idee di molte commedie italiane degli anni’10 dei duemila.

Incomprensioni famigliari, differenze genitori-figli, divari culturali tra parti diverse del paese. Valentino (Scamarcio), ha assorbito la cultura dell’industriosa Milano, mostrandosi alla moglie chic, serioso, costantemente attivo e impegnato. Questo per rispondere a esigenze di una cultura che l’ha adottato. Il suo sentore d’orfano si palesa quando viene a patti col luogo d’origine. Un Sud fedele alle sue norme e tradizioni. Un luogo dove le difficoltà della vita si affrontano con speranza e capacità di ingegnarsi.

Possono anche essere degli stereotipi, ma rispondono a un’immagine percepita nell’immaginario collettivo italiano che persiste dagli anni del boom economico. Quasi Orfano, comunque, non giudica di per sé i suoi personaggi, ma usa l’ironia e la scrittura per descrivere dei caratteri lasciando allo spettatore l’ultima parola.

Il titolo si rifà alla condizione di Valentino, che come molti trapiantati al Nord si ritrova a dover cambiare il modo in cui si appare agli altri, per colpa degli stereotipi stessi.  Si diventa “orfani” quando si ritratta i propri modi di fare, di parlare, di pensare per piacere a chi questi stereotipi li ha interiorizzati.

Valentino è quindi “quasi” orfano, perché l’arrivo a Milano della sua famiglia è un’occasione di salvezza, per ricollegarsi a quelle radici che ha dovuto troncare.

‘Quasi Orfano’ Il trailer della commedia di Umberto Carteni

La parola al regista

Queste le parole di Umberto Carteni:

Questo film nasce da un incontro speciale con i produttori Marco Poccioni e Marco Valsania. Per questo appena mi hanno chiesto di realizzare un remake da un film francese non ho avuto nessun dubbio. Insieme allo sceneggiatore Simone Herbert Paragnani abbiamo adattato la sceneggiatura tenendo conto delle diversità dei due paesi.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

Quasi Orfano

  • Anno: 2022
  • Durata: 90'
  • Distribuzione: Raiplay
  • Genere: Commedia
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Umberto Riccioni Carteni