fbpx
Connect with us

Guide

5 Film Tiramisù da vedere durante una giornata No

Da 'Colazione da Tiffany' a 'Chiedimi se sono felice' ,5 commedie romantiche e non che riusciranno a strapparti un sorriso.

Pubblicato

il

Ci sono giorni in cui va tutto storto e l’ultima cosa che vogliamo fare è pensare. Avremmo voglia solo di qualcosa di leggero e spensierato e di godercelo sonnecchiando e rilassandoci sul divano.

Di seguito, vi segnaliamo 5 film tiramisù da vedere su Netflix e Prime Video durante una giornata no.

Colazione da Tiffany

Diretto da Blake Edwards, la commedia romantica racconta la storia di Holly Golythgly (Audrey Hepburn), una vivace ragazza newyorkese, che abita con il suo gatto in un pittoresco palazzo, e di Paul, un giovane scrittore protetto da un’amante più anziana di lui, che abita nello stesso palazzo di Holly. Si conoscono e diventano amici. Holly inizia a fidarsi, raccontando a Paul parti di lei che non riusciva a raccontare neanche a se stessa, i suoi scheletri e fantasmi del passato che sono solamente il frutto della sua ingenuità. Gli parla delle paturnie che ogni tanto la colgono alla sprovvista non riuscendo a vivere la vita da jet-set che tanto sogna e che riesce a calmare soltanto facendo colazione da Tiffany. La gioielleria diventa il rimedio al dolore inesprimibile.

Non può capitarti niente di brutto là dentro.

Holly cerca un posto nel quale finalmente stare, ma è destinata a cercarlo anche con la consapevolezza che non sia certa di poterlo trovare; come il suo gatto, al quale rifiuta di dare un nome e che appartiene solo a se stessa, ma certe volte l’amore ce lo fa dimenticare.

Un classico della commedia americana, ma con tanti valori aggiunti, a cominciare da Truman Capote, autore del romanzo. Il film è diventato un cult. Se da tutto il giorno vi sentite vuoti e pieni di paturnie, non sapete da dove venga quel vuoto e come riempirlo, Colazione da Tiffany è il film che fa per voi.

E se il film non vi basta, c’è anche la colonna sonora Moon River di Henry Mancini, diventata uno dei grandi temi abituali del cinema, ad allietare la vostra serata.

Disponibile su Prime

Mean Girls

Se invece avete voglia di tornare al liceo e di rivivere i drammi tipici di teenager americani, Mean girls vi farà facilmente approdare in questo mondo dove il desiderio di popolarità diventa il motivo per rischiare il tutto per tutto.

Cady Heron (Lindsay Lohan) è una quindicenne cresciuta in Africa da genitori zoologi. Dopo aver studiato per tutta la vita in casa, approda per la prima volta in un liceo americano.

Il suo arrivo crea curiosità alle “Barbie”, il gruppo di ragazze più popolari della scuola. Cady seppur con qualche esitazione, spinta dagli unici amici che era riuscita a farsi, entra come “spia” nel gruppo delle barbie per sabotarlo.

Ben presto Cady si troverà ad affrontare un mondo ben più difficile di quello che ha affrontato fino ad adesso. Ma tra tanti ostacoli e anche un po’ d’amore riuscirà a trovare una direzione e un posto nel tipico caos della vita di un’adolescente.

Una commedia dinamica e di indiscutibile vivacità. Il regista Mark Waters, dopo Quel pazzo venerdì dirige nuovamente Lindsay Lohan in questo brillante teen-movie. 

Disponibile  su Prime

Chiedimi se solo felice

Se conoscete tutti gli sketch di Aldo, Giovanni e Giacomo a memoria e se davanti ai vostri amici citate continuamente Tre uomini e una gamba, Chiedimi se sono felice potrebbe risollevarvi in questo giorno un po’ grigio.

Tre amici: uno doppiatore di colpi di tosse, l’altro comparsa alla Scala e il terzo statua vivente nei grandi magazzini, cercano, senza successo, di mettere in scena il Cyrano. Finché Giovanni, innamoratosi di Marina, se la vede soffiare da Giacomo. A distanza di tre anni, Giacomo e Marina vanno a cercare Giovanni, che nutre ancora rancore nei loro confronti. Essi vogliono convincere Giovanni a incontrarsi ancora una volta con Aldo, col quale aveva rotto coinvolgendolo nella vicenda. Un viaggio in Sicilia potrebbe portare alla rappacificazione. Divertimento e brio da un lato, malinconia e sentimento dall’altro. Una favola moderna, misurata e accattivante che non vi consoli ma che vi faccia riacquistare fiducia.

Disponibile  su Netflix

Non è romantico

Natalie fa l’architetto in uno studio di New York e vive in un appartamento insieme al suo cane. Il suo lavoro le piace, anche se spesso si sente invisibile. Un giorno finisce all’ospedale dopo aver resistito a un tentativo di scippo. Quando si riprende dal trauma, tutto intorno a lei è cambiato: gli uomini la guardano, il mondo profuma di fiori e lavanda, la gente si comporta in modo strano. A quanto pare è finita in una delle cose che odia di più “la commedia romantica”. Un’illusione di una vita che non conosce tutta quest’ingenuità. Nella vita reale essere goffi non è una virtù, non tutti sembrano degli attori appena usciti da un film e sentire voci fuori campo è semplicemente un sintomo di pazzia. È sulla base di questa verità che Todd Strauss-Schulson costruisce quel che la protagonista definisce un “Matrix per le persone sole”: un paradiso artificiale. E arrivando a una consapevolezza primaria che la storia più romantica che dovremmo avere dura tutta la vita e dovrebbe essere quella con noi stessi.

Se siete stanchi delle solite commedie romantiche ma non volete rinunciare al divertimento che ne deriva, questo è il film che fa per voi

Disponibile su Netflix

Tata Matilda

Questo film parla della ricerca di qualcosa o qualcuno che dia certezze. E in una famiglia in cui un padre vedovo (Colin Firth) deve gestire sette figli, la situazione non è mai certa.

Nessuna tata riesce a tenerli a bada così il signor Brown chiede all’agenzia delle tate di dargli un’ultima chance. In quel momento una voce gli suggerisce il nome di Tata Matilda (Emma Thompson).

Dopo il suo arrivo, tutto cambia: sono cinque le regole che i ragazzi devono seguire.

È bene che sappiate una cosa sul mio modo di lavorare. Finché ci sarà bisogno di me ma voi non mi vorrete, dovrò rimanere. Quando mi vorrete ma non ci sarà più bisogno di me, io me andrò via.

Tata Matilda

Qualche riferimento a Harry Potter, qualcuno a Mary Poppins donano alla favola tratta dall’omonimo romanzo di Christianna Brand, un tono classico.
Se l’unico vostro desiderio della giornata è credere ancora nel “c’era una volta” questo è il film che fa per voi.

Disponibile su Netflix

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.