fbpx
Connect with us

TRAILERS

‘Decision to Leave’ Il trailer ufficiale del film di Park Chan-wook

Park Chan-wook ritorna a Cannes con un thriller romantico

Publicato

il

Il trailer ufficiale di Decision to Leave.

Park Chan-wook torna al Festival di Cannes partecipando alla Selezione ufficiale con Decision to Leave.

 

Cannes 2022, tutto il programma 

Decision to Leave : tutto quello che sappiamo

Un detective durante l’indagine della morte di un uomo avvenuta montagna, incontra la misteriosa moglie del defunto.

Il cast è composto da Tang Wei, Park Hae-il,  Lee Jung-hyun e Go Kyung-pyo.
Il thriller è prodotto dalla Moho Film (già produttrice di Snowpiercer) e distribuito da CJ ENM, in Italia sarà distribuito da LuckyRed.

 

Park Chan-wook

Park Chan-wook è uno dei registi e sceneggiatori sudcoreani più apprezzati dalla critica internazionale e dal pubblico di tutto il mondo. La sua caratteristica peculiare è il tema della vendetta, sanguinosa e premeditata, del più debole nei confronti dello strapotere dei forti.

Famoso per la Trilogia della vendetta, esordisce nel 1992 con  Dar-eun… haega kkuneun kkum, storia di un gangaster che fugge con l’amante del suo boss, che, purtroppo, fu un disastro la botteghino. Il suo secondo film,  3injos, uscì dopo cinque anni segnando un nuovo insuccesso.
La sua personalità però non fa svanire il suo sogno e realizza il cortometraggio Simpan, grazie al quale viene notato dalla Myung Film che gli affida la trasposizione sul grande schermo di DMZ di Park Sang-yu. Nel 2000 esce Joint Security Area e il regista ottiene un grande successo di pubblico e critica.
Seguono nel 2002 Mr.Vendetta, primo capitolo della Trilogia, e nel 2003,il film collettivo NEPAL. 

Il 2004 è l’anno di Old Boy, Gran Premio della Giuria Festival di Cannes, il film racconta la vicenda di Oh Dae-su, rapito e rinchiuso in una prigione privata, senza sapere per quanto tempo vi rimarrà. Dopo quindici anni verrà rilasciato e ha un unico desiderio: vendetta. Osannato, giustamente, dalla critica, Old Boy è considerato uno dei capisaldi del cinema coreano.
Dopo Cannes, nel 2005 partecipa a un nuovo film collettivo, Three… Extremes, presentato a Venezia. In seguito torna alla festa del cinema di Venezia con Lady Vendetta, capitolo conclusivo della Trilogia e nel 2006 gira il remake de La casa.
Nel 2007 vince a Berlino il premio Alfred Bauer con Sono un cyborg, ma va bene, una storia d’amore all’interno di un ospedale psichiatrico.
Torna a Cannes nel 2009 con Thirst, vampire movie ispirato al romanzo Teresa Raquin di Émile Zola, con cui vince il Premio della giuria con Fish Tank.
Nel 2013 dirige Nicole Kidman, Matthew Goode e Mia Wasikowska in Stoker, il suo primo film in lingua inglese. A questo segue Mademoiselle, tratto dal romanzo di Sarah Waters, altro successo al botteghino.

Il Poster

 

 

 

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.