fbpx
Connect with us

FOCUS ITALIA

‘Istruzioni romantiche per danzare senza gravità’ la disabilità

Con una sceneggiatura intelligente e una regia efficace, il cortometraggio riesce a condensare un messaggio importante. Su RaiPlay

Publicato

il

Istruzioni romantiche per danzare senza gravità, cortometraggio diretto da Lucio Zannella, scritto da Lorenzo Giovenga e Valentina Signorelli, è disponibile su Rai Play.

Con una sceneggiatura intelligente e una regia efficace, il cortometraggio riesce a condensare un messaggio efficace e giunge a un risvolto sorprendente in una situazione tutto sommato banale.

La trama

Un coppia organizza una cena per inaugurare la sua nuova casa. Tra gli invitati c’è Graziano, che arriva in ritardo, mentre tutti gli altri commensali sono già seduti a tavola. L’unico posto libero è accanto ad Alisa, ragazza apparentemente dolce, ma dal carattere cinico e combattivo. Tra i due nasce un divertente scontro ideologico, destinato a far capire a entrambi che la prima impressione non è mai quella giusta.

La produzione

Istruzioni romantiche per danzare senza gravità, fuori concorso all’ultimo Giffoni Film Festival, è stato prodotto da Lorenzo Giovenga, Lorenzo Lazzarini e Valentina Signorelli della casa di produzione Daitona. Un prezioso contributo è giunto anche dalla Regione Campania.

Il tema della disabilità, centrale in questo meritevole cortometraggio della durata di quattordici minuti, ha coinvolto anche l’Associazione Luca Coscioni, la band rock Ladri di Carrozzelle e Benedetta De Luca, conduttrice e modella salernitana affetta da disabilità.

L’apparenza e la realtà

È la disabilità, appunto, ad emergere come tema centrale, ma ciò avviene con leggerezza e intelligenza e con un finale sorprendente.

Alisa e Graziano, interpretati da Chiara Celetto e Roberto Caccioppoli, inizialmente intavolano un dialogo, non privo di scontro, sull’essere e l’apparire.

Niente è come appare, la verità è sempre nascosta. Così come il vero carattere di Alisa, che sembra dolce e indifesa, ma in realtà riesce a tener testa, con tenacia, alle avance di Graziano.

Sei una ragazza ridondante…!”

Dal canto suo, Graziano afferma di essere appena tornato dall’Africa dove si occupava di  bambini in difficoltà mentre la verità è tutt’altra.

Dunque nessuno appare col suo vero volto.

Senza gravità…

Tra i due, però, ben presto lo scontro si affievolisce, nasce una bella complicità e decidono di abbandonare la cena e scappare via verso il mare.

Nulla di nuovo, insomma, un uomo e una donna s’incontrano, inizialmente è scontro e poi scatta la scintilla.

In Istruzioni Romantiche per danzare senza gravità, però, l’apparenza inganna sempre e Graziano scopre che la bellissima Alisa è paraplegica.

Dopo lo smarrimento iniziale, i due danzano “Senza gravità” verso il loro futuro cercando di non farsi ingannare dalle apparenze.

Il cortometraggio è disponibile al seguente Link

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Istruzioni romantiche senza gravità