fbpx
Connect with us

Cortometraggi

Cuatro paredes di Matthew Porterfield, ovvero la potenza espressiva del Genere Cortometraggio

Pubblicato

il

L’arco completo di trasformazione della protagonista di Cuatro paredes, realizzato da Matthew Porterfield con il sostegno di Jacalito Films e ora disponibile su Mubi, evidenzia la forte potenzialità narrativa del Genere Cortometraggio. Seguendo un’unica attrice all’esterno e all’interno di una casa, l’autore indipendente riesce a raccontare l’intera parabola di un’anima ferita che vuole riaprirsi al mondo. E si ha l’impressione che l’interprete dell’opera funga da alter ego del regista stesso.

Cuatro paredes: trama

Interpretata dalla brava Bárbara López, Karla è una giovane donna che sta elaborando il lutto per la morte di suo padre, di cui ricorre il primo anniversario. Alla guida della propria auto, si dirige verso Tijuana, in Messico. Arriva nella confortevole casa della zia e, tra le pareti silenziose, pian piano riavvia il contatto e il dialogo con ciò che la circonda, fino a ritrovare un insperato slancio creativo. Nel corso del cortometraggio, Karla ribalta il silenzio assordante dell’incipit, dapprima soffiando in un palloncino senza riuscire a gonfiarlo, poi leggendo una lettera che la zia ha scritto per lei e coccolando i due gatti della casa, infine infervorandosi in un monologo incentrato sull’immaginazione e sulla creatività cinematografica.

Ho bisogno di quattro pareti intorno a me

Classe 1977, lo statunitense Matthew Porterfield ha scritto e diretto Cuatro paredes nel 2020 in Messico, un anno dopo la morte di suo padre. E l’evidente connotazione autobiografica del cortometraggio raggiunge il culmine nel monologo finale, dedicato alla fantasia e alla creatività cinematografica. Porterfield ha già diretto quattro lungometraggi ed il suo talento è apprezzato dai festival e dai mecenati americani del cinema indipendente come Sundance e John Simon Guggenheim Memorial Foundation. In merito al titolo dato all’opera, l’autore spiega che

(…) “fa riferimento alle quattro pareti di una casa e ai quattro lati di un’inquadratura, ma anche alle parole di George Jones quando canta I need four walls around me to hold my life, to keep me from going astray”

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers

Cuatro paredes

  • Anno: 2020
  • Durata: 20'
  • Genere: Cortometraggio
  • Nazionalita: Messico
  • Regia: Matthew Porterfield