Connect with us

Netflix Film

Il legame: il film di Domenico De Feudis é uno degli horror italiani piú interessanti su Netflix

In streaming su Netflix il nuovo film horror Il legame, diretto dall'esordiente Domenico De Feudis con protagonista Riccardo Scamarcio.

Publicato

il

In streaming su Netflix, Il legame è un film horror diretto dall’esordiente Domenico De Feudis, collaboratore di Paolo Sorrentino come aiuto regista nei film Loro 1 e 2 (2018) e La grande Bellezza (2013).

La pellicola è un inquietante racconto per certi versi “rurale” che si richiama a molte credenze e tradizioni del Sud Italia. Traendo spunto dal concetto di “fascinazione” del  saggio di antropologia “Sud e Magia” di Ernesto De Martino, “Il Legame” è immerso in una Puglia ricca di credenze arcaiche, dove tradizioni popolari e rituali fanno da sfondo a una vicenda sospesa tra il realismo e la magia nera.

Trama:

Francesco (Riccardo Scamarcio) ha da tempo una relazione con Emma (Mia Maestro), una donna divorziata con una figlia, Sofia (Giulia Patrignani), che vuole bene a Francesco come se fosse suo padre. I due decidono di sposarsi e Francesco porta entrambe  in Puglia per presentarle per la prima volta a sua madre (Mariella Sardo). L’antica  casa familiare si trova  in mezzo alla campagna e circondata da ulivi. Sofia verrà colpita da un’antichissima maledizione ( viene “fascinata”), un male oscuro che non può essere curato con la medicina, ma solo attraverso antichi riti magici. Dopo una serie di eventi terrificanti Emma si troverà davanti ad antiche leggende e tradizioni familiari e verrà a conoscenza di un’orribile storia passata.

il-legame-Mariella-LoSardo-1600x900-1.jpg

il-legame-Mariella-LoSardo-1600×900-1.jpg

Il legame: tra folklore e horror

Già con il cortometraggio L’ora del buio, il regista si era rivelato molto bravo nella creazione di una situazione disturbante e macabra. Ora il panorama è più ampio e De Feudis immerge la vicenda  in un inquietante folclore con “pratiche magiche” antiche di secoli. Il confine tra le due dimensioni, la leggenda folcloristica e l’horror puro, è labile e il film utilizza trame e spunti da entrambi i lati. Il racconto popolare, misto alle tradizioni familiari del Sud, è comunque una parte centrale del film e lo caratterizza ampiamente.

L’arrivo alla tenuta in campagna del figliol prodigo, il pranzo di benvenuto con i familiari che osservano la “sconosciuta” straniera, la preghiera a tavola per “delineare il cerchio e tenere lontano il male”, gli sguardi schivi delle saggie e misteriose donne di casa, le cure mediche naturali.

Tutto questo viene miscelato a quelli che sono gli elementi cardini del genere horror creando un’efficace atmosfera e mantenendo sempre abbastanza alta la suspense.

Dall’arte della stregoneria pura, con rituali e pozioni magiche, alla presenza di anime dannate, dalla rappresentazione del male puro agli esorcismi, la pellicola di De Feudis scava soprattutto nel substrato etnico-religioso del meridione italiano e ne estrapola un’idea abbastanza originale.

Nonostante i buoni propositi il risultato non è però del tutto convincente.

L’horror di De Feudis non riesce ad eguagliare la potenza e la carica disturbante di grandi autori italiani del genere quali Argento o Pupi Avati. Soprattutto nella seconda parte, la pellicola non riesce a mantenere qul tocco personale iniziale. Perde di  vista la direzione principale e gli accadimenti e il loro spiegarsi sembrano proposti quasi a caso, traendo spunto da molti classici dell’horror quali l’Esorcista o dal più recente Dark water.

il-legame-Mia-Maestro-01-1600x900-1.jpg 13

l-legame-Mia-Maestro-01-1600×900-1.jpg

Ambientazione e personaggi:

L’ambientazione è fondamentale ne Il legame. Le campagne desolate, gli alberi di ulivo marci e silenziosi, la casa dai soffitti alti, l’oscurità delle grotte circostanti, sono tutti elementi di forza che contribuiscono a sottolineare la differenza anche culturale tra Francesco ed Emma, i mondi diversi da cui provengono.

Accanto ad un Riccardo Scamarcio un po’ “smarrito” in un’interpretazione poco partecipe, troviamo una convincente Mariella Sardo , attrice teatrale conosciuta per il film per la tv Sabato, Domenica e Lunedì . La pellicola è  tratta dall’omonima commedia teatrale di Eduardo de Filippo, dove recita accanto a Toni Servillo. Il ruolo di Emma va all’attrice argentina Mia Maestro, famosa per aver partecipato ai due capitoli di The Twilight Saga: Breaking Down, per  la serie The Strain (creata da Gulliermo Del Toro) e  per il film Le Belve (2012) di Oliver Stone.

Produzione

Prodotto da HT Film, Indigo Film e Lebowski, il film è realizzato con il contributo del Mibact e dell’Apulia Film Fund della Regione Puglia e con il sostegno di Apulia Film Commission. Girato interamente in Puglia tra Alberobello, Locorotondo, Fasano, Monopoli e Massafra, il film è stato realizzato in sei settimane, tra settembre e ottobre 2019.

Trailer

Il legame

  • Anno: 2020
  • Durata: 93 minuti
  • Distribuzione: Netflix
  • Genere: horror
  • Nazionalita: Italia
  • Regia: Domenico Emanuele de Feudis
  • Data di uscita: 02-October-2020