Connect with us

Netflix SerieTv

GENTEFIED: i Latinx della serie Netflix che parla Spanglish

La serie Originale Netflix GENTEFIED esplora con delicato umorismo la complessa profondità dei meccanismi sociali delle comunità Latinx negli Stati Uniti d'America oggi: la Gente latinoamericana, vittima e carnefice dei processi di gentrificazione dei quartieri etnici delle grandi città americane.

Publicato

il

La serie Originale Netflix GENTEFIED racconta la gente latinoamericana che scende a compromessi con i processi di gentrificazione (Gentefied da gentrified) per salvaguardare la propria identità di Latinx*.

Quando ho messo il mio primo piede in Texas ho immediatamente assaporato il gusto di quegli stereotipi tutti bianchi. ¿Habla español? Il poliziotto, la receptionist, la commessa bianchi a colpo d’occhio suppongono io sia una immigrata messicana.

Io sono un’immigrata, si. I miei amici latinx* sono cittadini americani, professionisti, emancipati, nati e cresciuti negli Stati Uniti d’America che parlano un perfetto americano. Sono orgogliosi della loro cultura e mantengono vivo il contatto con le loro origini.

La comunità latinoamericana negli Stati Uniti d’America è la minoranza etnica più ampia. I messicani ne costituiscono gran parte. Il 50% di questa comunità vive tra la California, la Florida e il Texas, territori ceduti agli Stati Uniti d’America alla fine della guerra messicano-statunitense (1846-1848).

In queste zone si parla lo Spanglish e si mangia tex-mex, in una danza costante tra culture che abbraccia ogni aspetto della vita quotidiana. La comunità latinoamericana è diversificata e complessa: dalle classi sociali più basse dei laborers (operai) agli ambienti culturali dei quartieri ricchi, passando per una popolosa middle-class.

Alcuni latinx sono oggi ospiti in questi Stati di cui subiscono i duri processi di immigrazione accentuati da una situazione socio-politica poco favorevole. Altri sono cittadini statunitensi, totalmente integrati nella società in cui sono nati e cresciuti.

Gran parte di questi continuano a celebrare e rispettare la loro cultura e si battono per proteggerla o per difenderla dai loro parenti che tentano invano di cancellare il cordone ombelicale con le loro radici.

GENTEFIED li racconta tutti.

Nella East Side di Los Angeles in California c’è un quartiere chiamato Boyle Heights. Un district che ha fatto da porta a generazioni di immigrati da diverse aree del globo. Oggi la comunità del quartiere è al 95% composta da ispanici e latinx, di cui molti cittadini statunitensi di origini messicane.

La serie originale Netflix GENTEFIED racconta l’evoluzione della comunità latinx negli Stati Uniti d’America attraverso i processi di gentrificazione dei quartieri etnici nelle grandi città americane.

Leggi anche I Nativi Americani nei film.

La trama

Los Angeles, California. Nel quartiere popolare di Boyle Heights, tre cugini di origini messicane cercano di inseguire il sogno americano, anche se questo significa mettere in pericolo ciò che hanno di più caro, come il loro quartiere, il nonno immigrato e il negozio di taco di famiglia.

Mama Fina è un ristorante di taco storico nel quartiere di Boyle Heights. Pop, chicano (immigrato messicano negli Stati Uniti d’America) è riuscito a mantenere la genuinità delle ricette e del luogo costruito assieme alla sua defunta moglie. La minaccia di sfratto e i limitati guadagni lo portano ad abbracciare dei cambiamenti per rinnovare il ristorante ed avvicinare una nuova clientela trainata dai processi di gentrifricazione delle aree popolari di Los Angeles.

I suoi nipoti Erik, Chris e Ana uniscono le loro forze per salvare Mama Fina scendendo a compromessi con la brutalità della gentrificazione mentre tentano di riscoprire e salvaguardare la loro cultura.

Nell’arco della prima stagione i tre cugini si confrontano con i percorsi di vita diversi che li contraddistinguono. Chris lavora sodo per diventare uno Chef in Europa. Erik cerca di prendere in mano le redini della sua vita con un figlio in arrivo. Ana insegue il sogno di diventare un’artista e urlare al mondo la sua identità omosessuale.

I tre cugini sono allo stesso tempo vittime dei processi di marginalizzazione dei latinx negli Stati Uniti e complici di un processo di rinnovamento della società e delle aree popolari delle grandi città americane che costringe la comunità a scendere a compromessi con la propria cultura.

L’equilibrio tra la presa di coscienza del rinnovamento generazionale e l’obbligo di coerenza identitaria verso la propria comunità, cammina sul sottile filo spinato del confine tra Messico e Stati Uniti d’America.

Lo Spanglish usato nei dialoghi della serie è la metafora della storia stessa, uno scontro e commistione di lingue e culture.

Le location e i costumi sono naturalizzati dal ritratto realistico che gli attori regalano dei personaggi. Le storie raccontano uno spaccato di una società multidirezionale. Le ambizioni, i sogni infranti, il desiderio di rivalsa verso gli Stati Uniti e lo sguardo ribelle nei confronti delle contraddizioni intrinseche alla propria comunità di appartenenza.

GENTEFIED è la presa di coscienza Latinx della propria triplice identità.

Identità sociale di immigrati messicani e nuove generazioni di cittadini americani di origini messicane che inseguono un sogno americano rinnovato da una società in continua evoluzione; identità culturale, della comunità e della famiglia messicano-americana con uno sguardo che abbraccia quattro generazioni; identità sessuale di una comunità inclusiva che celebra il brown love  e si scontra con vecchi pregiudizi.

GENTEFIED: cast & crew

La serie originale Netflix GENTEFIED è tratta dall’omonima opera digitale, una tra le più gettonate nel 2017 al Sundance Film Festival.

La serie è stata creata da due autori chicano di prima generazione Linda Yvette Chavez e Marvin Lemus. La star America Ferrera (Ugly Betty) figura tra i produttori esecutivi dello show e ha curato la regia di due episodi.

Nel cast Joaquin Cosio, nel ruolo di Casimiro ‘Pop’ Morales ci introduce al mondo dei chicano immigrati messicani negli USA.

Joseph Julian Soria (Erik Morales), ci offre la prospettiva delle nuove generazioni che hanno difficoltà ad emanciparsi dalla propria cultura per intraprendere nuove strade e resta intrappolato in un ghetto che sta cessando di esistere.

Karrie Martin (Ana Morales) ci apre le porte del gender-neutral latinx e della ricostruzione di una ribellione messicano-americana ammirata dal resto della società.

Carlos Santos (Chris Morales) ci fa conoscere il punto dei vista dei coconut (bianchi dentro e marroni fuori), che ripudiano la loro stessa cultura comportandosi da bianchi.

Annie Gonzalez (Lidia Solis) rappresenta il nuovo equilibro dell’emancipazione sociale in armonia con la propria identità culturale.

Julissa Calderon (Yessika Castillo) è la nuova generazione che non vede per se un futuro diverso dalla difesa della propria comunità, senza capirne i processi intrinsechi di mutamento.

Laura Patalano (Beatriz Morales) è la seconda generazione di chicano che ha timore di abbandonare lo stereotipo di minoranza sociale di lavoratore sottopagato per paura di essere rigettata dalla società di cui risponde a brutali meccanismi.

Guarda il dietro le quinte della serie GENTEFIED

*Latinx è un neologismo che sostituisce i termini Latino o Latina, scaturito da una rivoluzione linguistica volta ad identificare l’individuo con la neutralità di genere per ampliare la visione verso una società non-sessista, diversificata e fluida in termini di sessualità degli individui.

**

Mi chiamo Federica e scrivo da Dallas (Texas). Grazie a Mayra, Diana, Abby e Carlos per avermi aperto le loro porte e per condividere con me la loro cultura, il loro cibo, le loro storie e il loro punto di vista.

Segui il TAG #AMERICANSPLENDOR per leggere i mei articoli.

GENTEFIED

  • Anno: 2020
  • Durata: 1 stagione, 10 episodi
  • Distribuzione: Netflix
  • Genere: Dramedy
  • Nazionalita: Stati Uniti
  • Regia: aavv