The tourist

angelina-jolie-nel-film-the-tourist-186391

Se Florian Henckel von Donnersmarck voleva farci dimenticare il suo favoloso Le vite degli altri (col quale ha vinto anche un Premio Oscar), con The tourist, il suo tentativo è fallito miseramente. E per fortuna.
Citando le stesse parole del regista: “The tourist è un thriller di grande intrattenimento”. Remake di un film francese del 2005, Anthony Zimmer con Sophie Marceau, di grande ha solo i nomi dei suoi protagonisti: Johnny Depp e Angelina Jolie che hanno fatto tanto parlare delle loro sensuali scene di passione (che, forse, son state tagliate, perché nel film di sensuale e piccante c’è ben poco).

Johnny Depp è Frank, un turista americano che si innamora di una sconosciuta, restando coinvolto in una fitta rete di intrighi e pericoli. Durante un viaggio a Venezia, dove si è recato per cercare di guarire il suo cuore infranto, Frank si invaghisce di Elise (Angelina Jolie), una donna affascinante, che non incontra per caso. Una trama che, insomma, vuole ripercorrere la scia di film di successo come Intrigo Internazionale e Caccia al ladro di Hitchock, e fare il verso alle avventure dei vari 007. Si mischia il thriller con l’azione, con l’humor e con la storia d’amore. Tanti spunti che non vengono minimamente sfruttati. Scene d’azione che vengono rallentate dal continuo enfatizzare il ‘gioco fatale’ tra la Jolie e Depp; humor ripieno di cliches che ridicolizzano sia italiani che americani (d’altronde il regista è tedesco), e una storia d’amore che, per gran parte della storia, non ha alcun senso. Per non parlare poi della prevedibilità dei dialoghi e di alcune scene. La Jolie è incastrata, ormai, nei suoi ruoli di femme fatale super-accessoriata e super-combattiva, mentre Johnny Depp, in questo film, si mostra totalmente privo di fascino, e sempre più alla maniera di Jack Sparrow nelle scene di azione. L’uso della musica, inoltre, è totalmente sproporzionato, e quella che sarebbe dovuta essere l’enfasi di momenti importanti si trasforma in tentativi patetici di alleggerire un thriller mal riuscito.

Il film è sostenuto dai ruoli di contorno: dall’inglesissimo e gelido Paul Bettany e dagli attori nostrani, Christian De Sica, Raoul Bova, Nino Frassica, Neri Marcorè, Alessio Boni, Daniele Pecci, e tanti altri. Tutti perfetti nei loro ruoli, capaci di dare una caratterizzazione macchiettista, che nulla ha da invidiare alla recitazione dei grandi divi di Hollywood.
Venezia si trasforma in un’inedita città d’azione e, a parte alcune panoramiche, viene scoperta nei luoghi e negli interni meno noti al grande pubblico cinematografico.
Insomma The Tourist è un prodotto medio americano, con due attori famosissimi ed osannati, in cui un regista di valore come Florian Henckel von Donnersmarck diviene appendice di una tipica operazione commerciale.

Francesca Casella

Utlima modifica: 13 Aprile, 2011



Condividi