fbpx
Connect with us

Latest News

A venti giorni dall’inizio di Aspettando il Festival Pontino del Cortometraggio, gli organizzatori tornano sul tema delle Risorse Pontine

Cresce l’attesa per la 7ª edizione del Festival Pontino del Cortometraggio che si terrà dal 5 al 9 gennaio presso il Teatro Moderno a Latina. E cresce l’attesa per la sua anteprima, quell’Aspettando il Festival che 28 e 29 dicembre 2010 e 3 e 5 gennaio 2011 presso la Stoà di Latina, che ne rappresenta la principale novità.

Pubblicato

il

FestivalPontinodelCortometraggio

Cresce l’attesa per la 7ª edizione del Festival Pontino del Cortometraggio che si terrà dal 5 al 9 gennaio presso il Teatro Moderno a Latina. E cresce l’attesa per la sua anteprima, quell’Aspettando il Festival che 28 e 29 dicembre 2010 e 3 e 5 gennaio 2011 presso la Stoà di Latina, che ne rappresenta la principale novità.

A tagliare dunque il nastro sarà l’Omaggio a Marco Ferreri, il documentario di Francesca Formisano, che verrà proiettato martedì 28 dicembre alle ore 17.30. Si tratta di una raccolta di interviste, testimonianza ed immagini d’archivio per non dimenticare, o scoprire, il regista a cui Roberto Benigni dedicò una poesia. Seguiranno due documentari di Massimo Ferrari e Gaia Capurso, dedicati a due grandi del nostro tempo: Speciale Roberto presenta Benigni e Massimo Troisi adesso lo capiscono i canguri.

Il 29 dicembre è invece la volta del Memorial a Sergio Ban con un video di Juri Fantigrossi, voce di Enzo Provenzano e foto di Marcello Scopelliti e Loretta Isotton. Saranno inoltre proiettati tutti i migliori corti non selezionati per la programmazione del Festival a causa del loro minutaggio eccessivo e A lezione di plastica, un progetto dedicato alla trasformazione dei rifiuti di plastica in una risorsa per le fasce di reddito più disagiate del Burkina Faso, presentato da Tommaso Carturan.

Il 3 gennaio è il momento di Walls and Borders, film collettivo di 83 registi presentato in anteprima mondiale al Torino Film Festival in cui ciascuno ha raccontato, a venti anni dalla caduta del muro di Berlino, le barriere e i confini che ancora segnano la nostra società. Saranno presenti due partecipanti pontini: Mario Balsamo e Renato Chiocca.

Il 5 gennaio, invece, l’Istituto Europeo di Orientamento allo Spettacolo e alle Arti visive (OSA) sarà a disposizione degli interessati per un workshop formativo dedicato a chi voglia provare ad entrare nel mondo dello spettacolo filmico. Non è casuale la scelta di questa data, coincidente non solo con l’inizio ufficiale del Festival ma anche con il pomeriggio, dedicato alle “Risorse Pontine”. Si tratta, infatti, della giornata dedicata a tutte le energie pontine che credono nel proprio territorio e nelle proprie potenzialità e che desiderano confrontarsi per crescere e far crescere.

Oltre alla proiezione dei corti migliori provenienti dalla nostra provincia, protagonisti saranno quattro libri scritti da nostre risorse: Antonietta De Luca con “Stage generation”, Davide Persico con “Inland Empire”, Angelo Zabaglio con “Sovvertire il cinema” e Gianfranco Pannone e Mario Balsamo con “L’officina del reale”.

L’appuntamento è dunque il 5 gennaio alle 17.00 presso il Teatro Moderno con l’ufficiale ciak al Festival e il 9 gennaio con la consegna del Premio Città di Latina, da parte della Latina Film Commission, che darà la possibilità di utilizzare le proprie attrezzature e strutture ai registi del corto pontino più gradito dal pubblico in sala. Questo stesso corto verrà poi valutato dalla Giuria come gli altri film in concorso.

Per gli appassionati di fotografia e cinema, dal 28 dicembre al 9 gennaio negli orari degli eventi che si terranno presso la Stoà, sarà possibile visitare una mostra fotografica sul cinema di Dino Pedriali, a cura di Ilaria Caravaglio.

Non resta dunque che visitare il sito www.fpdc.it per assaporare le prime anteprime e prepararsi a partecipare al suo doppio programma di eventi.

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers