Stasera in tv su Rai Storia alle 21,10 Rocco e i suoi fratelli, il capolavoro di Luchino Visconti con Alain Delon

Alberto Moravia: “Visconti ha girato con maestria: Rocco e i suoi fratelli è senza dubbio il suo miglior film dopo La terra trema. Forte, diretto e brutale, rispecchia fedelmente nelle sue compiacenze di crudeltà e nella sua minuzia descrittiva le due componenti del singolare talento del regista: quella decadentistica e quella sociale”. Capolavoro

Stasera in tv su Rai Storia alle 21 L’udienza di Marco Ferreri con Tognazzi, Cardinale, Piccoli, Gassman e Jannacci

Con accenti kafkiani, Marco Ferreri scatena la sua satira rovente per aggredire la gerarchia cattolica e più in generale la dimensione totalizzante dell’esercizio del Potere a scapito dell’uomo. Ne L’udienza ritroviamo alcuni temi ricorrenti del suo cinema: l’isolamento, la morte e l’esclusione, oltre che la relazione uomo-donna, la fuga e l’erotismo

Stasera in tv su Rai Storia alle 21,10 La ragazza di Bube, il film di Luigi Comencini tratto dal romanzo di Carlo Cassola, con Claudia Cardinale

Tratto piuttosto fedelmente dall’omonimo romanzo di Carlo Cassola, La ragazza di Bube di Luigi Comencini ha il pregio di porne in evidenza il sottile filo conduttore, il senso e la prospettiva amara e sfiduciata. La regia è attenta nel ricostruire ambienti e atmosfere. Una delle migliori interpretazioni di Claudia Cardinale (David di Donatello)

Stasera in tv su Rai 5 alle 22,10 Rocco e i suoi fratelli, il capolavoro di Luchino Visconti con Alain Delon

Alberto Moravia: “Visconti ha girato con maestria: Rocco e i suoi fratelli è senza dubbio il suo miglior film dopo La terra trema. Forte, diretto e brutale, benché a momenti un poco freddo, rispecchia fedelmente nelle sue compiacenze di crudeltà e nella sua minuzia descrittiva le due componenti del singolare talento del regista: quella decadentistica e quella sociale”

Stasera in tv su Iris alle 21 Nell’anno del Signore, il capolavoro di Luigi Magni, con un cast d’eccellenza

Luigi Magni introduce con Nell’anno del Signore il genere della commedia storica, che si sviluppa dal basso per trattare temi alti, promuovendo una beffarda denuncia sociale (il passato per parlare del presente). Un cast irripetibile (Nino Manfredi, Claudia Cardinale, Ugo Tognazzi, Alberto Sordi ed Enrico Maria Salerno) per un capolavoro che ha segnato indelebilmente l’immaginario cinematografico del nostro paese

Stasera in tv su Rai Storia alle 21,10 La ragazza con la valigia di Valerio Zurlini con Claudia Cardinale

Il terzo lungometraggio di Zurlini resta una pietra miliare del nostro cinema, per quello che sa dirci, in tono nettamente pessimistico, sull’irrimediabile divisione tra le classi sociali. A differenza di Roberta e Carlo, separati dagli eventi bellici in Estate violenta (1959), Aida e Lorenzo trovano uno steccato invalicabile. Sublime interpretazione di Claudia Cardinale, con la voce di Adriana Asti

Fitzcarraldo: Herzog e Kinski ancora insieme per un capolavoro che ha riformato indelebilmente l’immaginario cinematografico

Solo il folle genio di Werner Herzog poteva concepire un film la cui difficilissima realizzazione richiese ben quattro anni di lavorazione. Le avversità che il regista incontrò per effettuare le riprese furono tante e tali che avrebbero scoraggiato anche i più ostinati e caparbi. Ma non lui, che riuscì a portare a termine, con risultati straordinari, il suo ambiziosissimo, insano e poetico progetto

Squitieri, un ribelle del cinema

Ribelle, contestatario, portatore di pensieri originali, alla ricerca di verità nascoste e spesso scomode, con le quali potevi divergere ma solo argomentando con intelligenza e contenuti plausibili. Un uomo con una personalità “esplosiva”, un attaccante, che ha sfidato la vita di petto più che subirla e che si è anche esposto alle critiche più aspre. Una grande perdita per il cinema italiano

In memoria di Pasquale Squitieri

Giovanni Berardi ripercorre la storia cinematografica e alcune vicende che contrassegnarono la vita di Pasquale Squitieri, regista irregolare, non allineato, che seppe realizzare alcune significative opere, che necessitano di un’attenta rivisitazione

Stasera alle 21,20 su Rai Movie C’era una volta il West di Sergio Leone

C’era una volta il West è un film del 1968 diretto da Sergio Leone. È un western all’italiana di tonalità epica prodotto dalla Paramount Pictures e interpretato da Claudia Cardinale, Henry Fonda, Jason Robards e Charles Bronson. La sceneggiatura venne scritta da Leone e Sergio Donati, da un soggetto ideato da Leone, Bernardo Bertolucci e Dario Argento. Il film venne fotografato da Tonino Delli Colli e musicato da Ennio Morricone

Stasera alle 21,05 su Rai Storia Gli indifferenti di Citto Maselli

Gli indifferenti è un film del 1964 diretto da Francesco Maselli, tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia. Maselli traspone su pellicola il celeberrimo romanzo di Moravia con buona cura dei particolari ed attenendosi per quanto possibile al testo originale. In più si aggiungono le buone interpretazioni dei protagonisti, i non ancora del tutto consacrati Milian e Cardinale; ai due sono affiancati Steiger, la Goddard, la Winters

Il magistrato di Luigi Zampa per la prima volta in dvd

Il magistrato è un film caduto velocemente nell’oblio, ma che per la forza della storia raccontata e la bravura degli interpreti merita un’attenta rivisitazione che ne recuperi l’indubbio valore e, soprattutto, ne consenta la visione alle nuove generazioni. Nel film di Zampa è l’inizio dell’era capitalistica italiana che viene raccontato, tentando di tracciare lo sfuggente profilo di una nuova borghesia sorta sulle ceneri della miseria del dopoguerra

Stanotte alle 02,00 su Rete 4 8½ di Federico Fellini

8½ è un film del 1963 co-scritto e diretto da Federico Fellini. È considerato uno dei capolavori di Fellini ed una delle migliori pellicole cinematografiche di tutti i tempi, fonte d’ispirazione per generazioni di registi. Con Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale, Anouk Aimée, Sandra Milo e Rossella Falk

La viaccia di Mauro Bolognini in dvd

La viaccia appare in perfetto equilibrio tra l’esigenza di testimoniare una fase storica, quella successiva all’unificazione, con le sue idiosincrasie e problematiche, tutte da affrontare, e quella di comporre sul piano visivo dei quadri che potessero calamitare lo sguardo dello spettatore, facendolo sempre più penetrare all’interno della vicenda narrata. In tal senso, il film di Bolognini costituisce a tutt’oggi un indispensabile documento di un significativo pezzo di storia del nostro paese

Assegnati i premi della 15° edizione di Euganea Film Festival. Presente alla premiazione anche Claudia Cardinale

Domenica 17 luglio la suggestiva cornice di Villa Duodo a Monselice ha ospitato la cerimonia di premiazione di Euganea Film Festival, rassegna itinerante di cinema, musica, arte e cultura svoltasi dal 30 giugno al 17 luglio. Presente alla premiazione anche Claudia Cardinale, che è salita sul palco insieme al cast di “Niente di Serio”, opera di Laszlo Barbo, attualmente in produzione a Monselice

Chiude a Toronto l’ICFF: premiati Cardinale, Bova e Iervolino

Il Canada incorona Claudia Cardinale durante la serata di chiusura del ICFF film Festival presentato da IC Savings. A lei il premio alla carriera, il più alto riconoscimento che per le passate edizioni è stato assegnato, tra gli altri, a Roberto Benigni, Al Pacino e Carlo Verdone. Il pubblico delle grandi occasioni nel palazzo del cinema di Toronto dove è stato presentato il suo ultimo lavoro “All roads lead to Rome”, le ha reso omaggio con un’entusiasta “standing ovation”

La pelle di Liliana Cavani in blu ray

Ciò che maggiormente premeva alla cineasta era dare risalto al drammatico equivoco etico che nella prima metà del novecento produsse le più grandi catastrofi della storia: insomma, coloro i quali si fecero portavoce di soluzioni nette attraverso cui approcciarsi al futuro erano in cuor loro certi di perseguire il bene, non erano affetti da alcun senso di colpa, ed è proprio questa stupidità, miopia, incapacità e tendenza alla discordia e alla divisione che Liliana Cavani cerca di stigmatizzare nella trilogia cinematografica che culmina nell’agghiacciante film tratto dall’omonimo romanzo di Curzio Malaparte

IL MIFF AWARDS PREMIA CLAUDIA CARDINALE E PIPPO BAUDO

Si svolgerà a Milano, dal 7 al 18 maggio, una grande kermesse cinematografica organizzata da Leonardo Da Vinci Film Society (LDVFS). Tra i candidati star internazionali e nostrane come Helen Hunt, Seo-Yung King, Garko, Arcuri e Gabanelli. Il Cavallo di Leonardo Da Vinci, l’Award milanese del Cinema alla sua XIV edizione, sarà conferito ad honorem a

^ Back to Top