Squarci di settima arte: il cinema totale di Stanley Kubrick

Stanley Kubrick riplasma il tempo filmico, chiude definitivamente l’era delle narrazioni chiare, lucide, lineari e programmate. E lo fa senza mai rinunciare a quel magico vortice di suspense, sorpresa, incanto, potenza e affabulazione che ha fatto della sua opera uno dei rarissimi casi in cui una poetica autoriale convive con un pubblico eterogeneo

7 Marzo 2019

Lamezia Film Fest: Italian Psycho. Intervista a Maccio Capatonda

Vincitore del premio Paolo Villaggio al Lamezia Film Fest, Maccio Capatonda è artefice di una comicità capace di coniugare la tradizione della maschera italiana con i tempi e i modi propri dei nuovi media facendosi interprete delle nevrosi dell’Italia contemporanea. Questo e altro nell’intervista che state per leggere.

19 Novembre 2018

Squarci di settima arte: le origini e il cinema muto

LA STORIA DEL CINEMA raccontata da Taxidrivers.: dai tentativi documentaristici dei fratelli Lumiere alle fantasmagorie di Melies, dai pioneristici esperimenti di film narrativo ai classici di Griffith, dal cinema spirituale di Dreyer agli umori tetri ed inquietanti dell’Espressionismo. L’inizio di un viaggio eccezionale.

20 Gennaio 2013

L’arte di vincere – Moneyball

“L’arte di vincere – Moneyball” non è il solito film americano. Sul baseball o sul football o sulla retorica dello sport e delle sue regole come metafora della vita. Neanche somigliante alle fangose “maledette domeniche” e alle trame ossessive di “The Fan”. Qui si entra da subito in una storia vera. Con un ottimo Brad Pitt

25 Gennaio 2012
^ Back to Top