fbpx
Connect with us

Latest News

Arriva a Pordenone la rassegna “Visioni Sonore”: contaminazioni sonore

Prenderà il via il 5 luglio a Pordenone “Visioni sonore”, kermesse unica nel suo genere in Italia che anche per l’edizione 2010 continua ad “indagare” quello straordinario e fecondo rapporto tra il cinema e la musica, fertile terreno d’ispirazione per tanti artisti anche nel nostro Paese.

Pubblicato

il

Giardini di Mirò

Prenderà il via il 5 luglio a PordenoneVisioni sonore”, kermesse unica nel suo genere in Italia che anche per l’edizione 2010 continua ad “indagare” quello straordinario e fecondo rapporto tra il cinema e la musica, fertile terreno d’ispirazione per tanti artisti anche nel nostro Paese. Organizzata da Cinemazero nell’ambito dell’Estate in città del Comune di Pordenone, “Visioni sonore” proporrà nei mesi di luglio e agosto spettacoli inediti, tutti a ingresso libero, in cui grandi nomi della musica italiana contemporanea incontrano il cinema, dando vita a originalissime sperimentazioni suoni/immagini e perfomance d’effetto.

Ospiti d’onore di questa edizione saranno i Giardini di Mirò, che il 21 luglio in piazza Calderari si esibiranno in Il fuoco, sonorizzazione dal vivo del film omonimo, capolavoro del muto italiano diretto nel 1915 da Giovanni Pastrone insieme a Gabriele d’Annunzio.  Un melodramma intenso, in cui intervengono i fattori fatali della passione e della follia, a cui i Giardini di Mirò sono egregiamente riusciti ad applicare il loro ispirato post-rock in veste strumentale.

Ma a “Visioni Sonore” c’è spazio anche per il grande jazz. il 27 luglio al Chiostro San Francesco in prima assoluta lo spettacolo Il cinejazz di Alberto Fasulo e Massimo De Mattia, progetto speciale in cui due nuovi inediti cortometraggi dedicati al linguaggio del jazz e realizzati appositamente per la kermesse da Alberto Fasulo (affermato regista pordenonese, autore di quel Rumore bianco, poetico film sul fiume Tagliamento, presentato in oltre 30 festival di tutto il mondo) saranno musicati dal vivo dal quartetto del flautista e compositore Massimo De Mattia, grande protagonista della scena jazz e sperimentale italiana e già esperto autore di musica per il cinema. Sarà invece un altro importante nome del jazz italiano, Bruno Cesselli, a esibirsi dal vivo il 5 luglio in piazza Calderari in Piano Movie, originalissimo spettacolo in cui il pianista, già compositore di musiche per tanti film muti, trasporterà il pubblico in un affascinante “viaggio” nelle grandi partiture cinematografiche per pianoforte, re-interpretando con inediti arrangiamenti brani tratti dalle colonne sonore di film come Il tè nel deserto, Goodbye Lenin.

Spazio anche alla riflessione il 29 luglio al Chiostro San Francesco con la presentazione/spettacolo, con musica dal vivo, del libro “Lo schermo sonoro. La musica per film”, in cui il musicologo e docente di “Musica per film” al DAMS dell’Università di Udine Roberto Calabretto analizza il delicato rapporto tra schermo e musica svelando i “segreti” delle colonne sonore, e alle proiezioni a tema musicale: il 18 agosto in piazza Calderari serata-omaggio ai Beatles con la proiezione del film Let it be e altri eccezionali video di repertorio dedicati alla band di Liverpool, mentre il 26 e 28 agosto al Chiostro San Francesco due serate dedicate al blues in collaborazione con il Pordenone Blues Festival.

Il programma dettagliato della rassegna su www.cinemazero.org

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers