Connect with us

NEWS

Pulp Sound. Il cinema sonoro di Quentin Tarantino di Riccardo Sampino Mattarelli

L’ANALISI SONORA DI TUTTI I FILM DI TARANTINO: DA “MY BEST FRIEND’S BIRTHDAY” (1983) A “THE HATEFUL EIGHT” (2015)!

Publicato

il

Analizzare Quentin Tarantino, regista di capolavori come Bastardi senza gloria, Le Iene, Django, Pulp Fiction e tanti altri film, significa esplorare diverse alternative di creazione artistica. Tra le tante argomentazioni, questo manuale scaverà in profondità all’interno dell’universo sonoro dell’artista, senza tralasciare nessuna componente fondamentale della sfera audiovisiva.

Dalle assimilazioni cinefile, all’accumulazione musicale mnemonica giovanile, fino ai maturi inserimenti sonori editi e inediti nella produzione cinematografica. Quentin Tarantino, nelle sue pellicole, costruisce un quadro totalizzante formato da diversi elementi acustici, in grado di plasmare un’opera d’arte totale.

Dai paragoni difficilmente rintracciabili (il free jazz o La verifica incerta), all’analisi più recondita di aggregati sonori apparentemente di poco valore, fino all’intuizione geniale di miscellanee compositive, che fanno di Quentin Tarantino un musicista, un sound designer e un disc jockey della dimensione filmica.

Riccardo Sampino Mattarelli nasce il 19 settembre 1986 a Palermo. Si laurea nel 2011 in Discipline della musica presso l’Università degli Studi di Palermo. È stato critico di musica e articolista per siti internet e programmi radiofonici.

Ha lavorato come talent scout di artisti musicali per un programma radiofonico. Ha girato tre cortometraggi e un corto documentario. Ha scritto diversi soggetti e sceneggiature per corto/medio/lungometraggi.