fbpx
Connect with us

FESTIVAL DI CINEMA

Agenda Brasil 2015: i film

Dal 30 ottobre al 5 novembre presso Spazio Oberdan e MIC – Museo Interattivo del Cinema, l’Associazione culturale Vagaluna in collaborazione con Fondazione Cineteca Italiana, presenta AGENDA BRASIL 2015, un appuntamento ormai consolidato, quest’anno alla sua IV edizione, nella agenda dell’autunno milanese, fra cinema, musica, letteratura e tanti eventi paralleli

Pubblicato

il

Dal 30 ottobre al 5 novembre presso Spazio Oberdan e MIC – Museo Interattivo del Cinema, l’Associazione culturale Vagaluna in collaborazione con Fondazione Cineteca Italiana, presenta AGENDA BRASIL 2015, un appuntamento ormai consolidato, quest’anno alla sua IV edizione, nella agenda dell’autunno milanese, fra cinema, musica, letteratura e tanti eventi paralleli.

Il Cinema è l’asse portante del festival, con una selezione dei migliori film brasiliani di recente produzione, che quest’anno si propone in particolare l’intento di tracciare nuovi percorsi di riflessione. La rassegna che nelle passate edizioni si era soffermata in particolar modo su due filoni molto ricchi della cinematografia brasiliana, quello riferito al periodo di dittatura militare e quello del mondo che ruota attorno le Favelas, quest’anno porta sul grande schermo storie che narrano di un Brasile che sta mutando, ma tutt’ora permeato da una marcata differenziazione sociale e da un razzismo strisciante, come in Casa grande di Fellipe Barbosa e È arrivata mia figlia di Anna Muylaert, indicato per la corsa agli Oscar 2016.

Non manca l’attenzione su aspetti più tradizionali della cultura brasiliana, ma con un approccio inedito, come nel documentario Samba & Jazz di Jefferson Mello, dove l’universo musicale di Rio viene messo a confronto con quello di New Orleans, o con l’innovazione artistica portata nelle sfilate di Carnevale narrata da Paulo Machline nel biopic Trinta.

Presente anche il rapporto con la letteratura con la trasposizione di grandi classici come Capitães da areia di Cecilia, nipote di Jorge Amado e O vendedor de passados di Lula Buarque tratto dal libro dell’angolano José Eduardo Agualusa. Opera strutturalmente musicale, senza essere un musical, è invece A luneta do tempo, film che forse rimarrà l’unico del compositore e cantante Alceu Valença: qui ha saputo coniugare una storia che è diventata mitologia nell’immaginario nordestino con vera originalità d’espressione e la dichiarata ambizione di arrivare ad uno specifico brasiliano cinematografico.

La notte di Halloween sarà l’occasione per rivisitare la figura di José Mojica Marins, pioniere e maestro del genere horror in Brasile, il cui inquietante e provocatorio personaggio di Zé do Caixão, è diventato negli anni ’90 oggetto di culto anche negli Stati Uniti e in Europa.

Ma è a un autore di primaria grandezza nell’ambito della cinematografia brasiliana, Eduardo Coutinho, che questa rassegna riserva lo spazio di una trilogia: Edificio Master, As canções e Jogo de cena; particolari forme di documentarismo che si fondano sulle possibilità narrative implicite nel soggetto intervistato. Coutinho ha così sviluppato un personale “cinema di conversazione”, la cui estetica, lontano dal rispecchiarsi sulla superficie su cui navigano gli standard televisivi (differenti anche nelle procedure tecniche), si muove in limine tra verità e finzione, persona e personaggio, vita e artificio; riuscendo a dare voce a coloro che sono polvere nella macina della Storia, un po’ come il Trystero del racconto L’incanto del lotto 49 di Pynchon.

SCHEDE DEI FILM E CALENDARIO

MIC – MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA

VENERDì 30 OTTOBRE
h 20.00 Brindisi di inaugurazione di Agenda Brasil 2015

a seguire:

Casa grande
R.: Fellipe Barbosa. Int.: Thales Cavalcanti, Marcello Novaes, Suzana Pires, Clarissa Pinheiro. .Brasile 2015, 114′, v.o. sott. it.

Sônia e Hugo sono una coppia dell’alta borghesia di Rio e fanno una vita agiata. Lentamente iniziano a perdere tutto, ma nessuno sa dei loro problemi finanziari, nemmeno il figlio, che fa di tutto per sfuggire ai genitori super protettivi. Per sopravvivere iniziano a tagliare le spese e il figlio, che si preoccupava solo di ragazze e dell’università, deve affrontare per la prima volta la realtà.

Miglior Film al Festival di Rio, Premio della critica alla Mostra di San Paolo e premio speciale della giuria e migliore sceneggiatura al Festival di Paulinia.

SABATO 31 OTTOBRE
h 15.00 Trinta
R.: Paulo Machline. Int.: Matheus Nachtergaele, Paolla Oliveira, Milhem Cortaz, Flavio Boliveira. Brasile 2014, 92′, v.o. sott. it.

Cinebiografia di Joãosinho Trinta, dagli anni 1960, quando si trasferisce a Rio de Janeiro per fare il ballerino al Teatro Municipale, fino al 1974, quando diventa scenografo del Salgueiro, tradizionale “escola de samba” del carnevale carioca. Dall’anonimato alla consacrazione, il film mostra le conquiste, i pregiudizi e l’invidia che ha dovuto subire il più innovativo artista del carnevale di Rio.

h 17.00 È arrivata mia figlia
R.: Anna Muylaert. Int.: Regina Casé, Camila Márdila, Michel Joelsas, Karine Teles, Lourenço Mutarelli. Brasile 2014, 106’.

Dopo aver affidato la figlia Jessica alle cure e all’educazione di alcuni parenti nel nord del Brasile, Val trova un impiego a São Paulo come governante e svolge il suo lavoro con premura e attenzione. Tredici anni dopo, Jessica si presenta in visita e affronta sua madre criticandone l’atteggiamento succube e spiazzando tutti gli inquilini della casa con il suo comportamento imprevedibile.

Premio della giuria al Sundance Film Festival e Premio CICAE e del pubblico al Festival di Berlino. Scelto per rappresentare il Brasile agli Oscar 2016.

h 20.00 A mezzanotte possiederò la tua anima
R.: José Mojica Marins. Int.: José Mojica Marins, Madga Mei, Nivaldo Lima. Brasile, 1964, 84’, v.o. sott. it.

Il crudele agente funerario Zé do Caixão, temuto e odiato dagli abitanti di un povero villaggio, vive la demente ossessione di generare il figlio perfetto.

Il primo film del terrore brasiliano dal maestro “Coffin Joe”, diventato cult negli Stati Uniti. Premio del cinema fantastico e del terrore di Sitges.

h 22.00 Questa notte mi incarnerò nel tuo cadavere
R.: José Mojica Marins. Int.: Josè Mojica Marins, Tina Wohlers Brasile, 1967, b/n, 107’, v.o. sott. it.

Creduto morto alla fine del precedente film, Zé do Caixão è invece vivo e vegeto e viene assolto per mancanza di prove riguardo alle nefande azioni compiute. Il popolo però non lo ama e la sparizione di alcune donne fa ricadere le accuse su di lui. Zé promette di prendere il colpevole, colpevole che però è ancora lui, sempre in cerca di un discendente perfetto.

DOMENICA 1 NOVEMBRE
h 20.00 Nossas canções,

Concerto dal vivo con Priscila Ribas (voce) e Paulo Zannol (chitarra).

A seguire, proiezione
As canções
R.: Eduardo Coutinho. Brasile, 2011, 90’, v.o. sott. it.

«Quale canzone ha segnato la tua vita?» È questa la domanda fatta da Eduardo Coutinho a ciascuna delle 18 persone che hanno partecipato al documentario. Attraverso i brani musicali di Roberto Carlos, Vinicius de Moraes, Chico Buarque De Hollanda e Jorge Ben Jor, fra gli altri, sfilano le storie commoventi di persone sconosciute.

Premio come miglior documentario e premio del pubblico al Festival di Rio.

Il film verrà presentato da Monica Paes.

SPAZIO OBERDAN

VENERDì 30 OTTOBRE
ore 17.00 A luneta do tempo
R.: Alceu Valença. Int.: Irandhir Santos e Hermila Guedes. Brasile 2014, 96’, v.o. sott. it.

Dramma epico-musicale che utilizza alcuni miti popolari della cultura brasiliana per raccontare una storia di incontri e scontri, tradimenti e amori nel vasto “sertão pernambucano”, dove il bandito Lampião, accompagnato dalla sua amata Maria Bonita, affronta la polizia e il suo principale nemico, Antero Tenente.

Opera prima del cantautore Alceu Valença. Premi per la musica e per la direzione d’arte al Festival di Gramado.

Ore 19.00 Jogo de cena
R.: Eduardo Coutinho. Int.: Marília Pêra, Andréa Beltrão e Fernanda Torres. Brasile, 2007, 100’, v.o. sott. it.

In risposta a un annuncio sul giornale, 23 donne comuni raccontano la propria storia di vita sul palco di un teatro. In seguito, diverse attrici interpretano liberamente le storie raccontate, confondendo i limiti tra realtà, finzione e interpretazione.

Premio dell’associazione dei critici di San Paolo.

Ore 21.15 Capitães da areia
R.: Cecilia Amado. Brasile, 2011, 96’, v.o. sott. it.

Tratto da una delle opere più conosciute di Jorge Amado e diretto dalla nipote dello scrittore, narra la storia di ragazzi che vivono nelle strade di Salvador di Bahia affrontando ogni sorta di pericolo. Abbandonati dalle loro famiglie, i “capitani della spiaggia” sono obbligati a lottare per sopravvivere nelle strade di Salvador, vivendo di rapine e furti. Ma forse per loro esiste la possibilità del riscatto.

Premio del Pubblico come migliore film nel Festival Internacional de Cine de Punta del Este in Uruguay, Premio della Giuria Popolare nel 38. Festival SESC.

Presente in sala il produttore Bruno Stroppiana.

Martedì 3 novembre
ore 17.00 Capitaes da areia
R.: Cecilia Amado. Brasile, 2011, 96’, v.o. sott. it.

Replica, vedi in 2 novembre

Ore 19.00 Trinta
R.: Paulo Machline. Int.: Matheus Nachtergaele, Paolla Oliveira, Milhem Cortaz, Flavio Boliveira. Brasile 2014, 92′, v.o. sott. it.

Replica, vedi in 31 ottobre (MIC).

Ore 21.15 Samba & Jazz
R.: Jefferson Mello. Brasile 2014, 90′, v.o. sott. it.

La geografia li separa: uno brasiliano e l’altro americano. Anche gli strumenti musicali sono diversi. Ma c’è qualcosa di magico e ritmico che unisce il Samba e il Jazz. E per dimostrare questa somiglianza ci vuole l’occhio di chi se ne intende. Ma con una piccola differenza: il sambista sarà a New Orleans e il jazzista a Rio de Janeiro. La distanza non conta, i due hanno qualcosa in comune: la passione per la musica e per le feste popolari che si svolgono nel mondo del Samba e del Jazz.

Presente in sala il regista Jefferson Mello.

Mercoledì 4 novembre
ore 17.00 Casa grande
R.: Fellipe Barbosa. Int.: Thales Cavalcanti, Marcello Novaes, Suzana Pires, Clarissa Pinheiro. Brasile 2015, 114′, v.o. sott. it.

Replica, vedi in 30 ottobre (MIC).

Ore 19.00 O vendedor de passados
R.: Lula Buarque de Holland. Int.: Lázaro Ramos, Alinne Moraes, Odilon Wagner, Mayana Neiva. Brasile, 2015, 99′, v.o. sott. it.

Cosa fareste se poteste azzerare gli errori del passato? Questa è la professione di Vicente: lui vende il passato alle persone, creando documenti, foto e altri indizi utili per riscrivere la loro storia.

Film tratto dal romanzo omonimo dell’angolano José Eduardo Agualusa.

Ore 21.15 A luneta do tempo
R.: Alceu Valença. Int.: Irandhir Santos e Hermila Guedes. Brasile 2014, 96’, v.o. sott. it.

Replica, vedi in 30 ottobre.

Giovedì 5 novembre
ore 17.00 O vendedor de passados
R.: Lula Buarque de Holland. Int.: Lázaro Ramos, Alinne Moraes, Odilon Wagner, Mayana Neiva. Brasile, 2015, 99′, v.o. sott. it.

Replica, vedi in 3 novembre.

Ore 19.00 Edificio Master
R.: Eduardo Coutinho. Brasile, 2002, 110’, v.o. sott. it.

La vita quotidiana degli abitanti del Palazzo Master, a Copacabana, Rio de Janeiro. Il palazzo ha 12 piani e 23 appartamenti per piano. Un totale di 276 monolocali dove vivono circa 500 persone. Eduardo Coutinho e la sua troupe intervistano 37 abitanti, componendo un ritratto complesso e lucido della vita urbana in Brasile attraverso la testimonianza di persone comuni di tutte le età e origini che rivelano alla camera i propri sogni, i drammi e, in molti casi, la solitudine.

Premio come miglior documentario al Festival di Gramado e al Festival dell’Havana, oltre ad altri premi in Brasile e all’estero.

Ore 21.15 Ventos de agosto
R.: Gabriel Mascaro. Int.: Dandara de Morais, Antonio José Dos Santos, Maria Salvino Dos Santos. Brasile 2014, 77′, v.o. sott. it.

Shirley ha lasciato la città per vivere in un paesino sul mare e prendersi cura dell’anziana nonna. Intrappolata nel piccolo villaggio costiero, si innamora di Jeison, che come lei lavora in una piantagione di cocco e che nel tempo libero pratica pesca subacquea. Durante il mese di agosto, quando le tempeste tropicali giungono sulla costa, mentre un ricercatore arrivato fin lì inizia a registrare i suoni che il vento provoca, le alte maree e il cattivo tempo segneranno i giorni seguenti, portando Shirley e Jeison in un viaggio che li farà confrontare con il duello tra la vita e la morte, la perdita e la memoria, il vento e il mare.

Selezionato al Festival di Locarno 2014.

Il regista Gabriel Mascaro ha vinto il premio della giuria a Venezia 2015 con il film Boi Neon.

Altri appuntamenti culturali:

MAS Museo d’Arte e Scienza – Via Quintino Sella, 4
Sabato 31 ottobre h 17.30 – Melodia
Concerto del Trio Brazuca con Toni Julio (voce), Anderson Dentinho (chitarra), Kal Dos Santos (percussioni). Musiche di L. Melodia e altri classici della MPB. Ingresso € 9, ridotto per under 18 anni e over 65. Posti limitati, prenotazione gradita: info@museoartescienza.com e tel. 0272022488. Al termine brindisi con gli artisti.

Centro Culturale Capoeira Sul da Bahia – Via Argelati, 35
Domenica 1 novembre h 16.00 – Roda de choro della Madunina
Con Olli (chitarra), Rodrigo (voce e cavaquinho), Raffaele (fiati), Kal Dos Santos (voce e percussioni).Ingresso libero. 

Università degli Studi – Via Santa Sofia 9/1 aula M402
Mercoledì 4 novembre h 10.30
Incontro con Bruno Stroppiana, produttore del film Capitães da areia. Introduce Vincenzo Russo, docente di Letteratura Portoghese e Brasiliana, Università degli Studi di Milano. Ingresso libero.

65MQ – Via Casale, 6 angolo Alzaia Naviglio Grande
Giovedì 5 novembre dalle h 21.00
Gafieira Universal, serata musicale. I classici del Samba-rock suonati dai Motoradio e DJset ‘sambalanço’ di Frank Siccardi (Bossa, Sambass, Samba-rock & Broken Beat). Ingresso libero. Motoradio  – Frank Siccardi

Da Angelo e Barbara in Zona Porta Genova
Venerdì 6 novembre h 19.00
Salutiamo Agenda Brasil con i classici della bossa nova e della MPB suonati da Ronaldo Hansen (voce e chitarra) e Kal Dos Santos (percussioni). Offerta libera ai musicisti. Al termine cena in piedi.  Posti limitati. Info e prenotazioni Barbara: 380 5030793

Scrivere in una rivista di cinema. Il tuo momento é adesso!
Candidati per provare a entrare nel nostro Global Team scrivendo a direzione@taxidrivers.it Oggetto: Candidatura Taxi drivers