fbpx
Connect with us

Latest News

“DONNE DIETRO LA MACCHINA DA PRESA” fino al 16 marzo all’Istituto di Cultura Giapponese a Roma

La rassegna, in programma fino al 16 marzo presso il Centro di Cultura Giapponese (via A. Gramsci, 74 – 00197 Roma), presenta 10 film in versione originale che fotografano paesaggi interiori e esteriori, storie vissute in prima o terza persona, raccontate con lo sguardo attento dell’occhio femminile, sempre pronto a penetrare nel cuore delle cose e nel vissuto delle persone.

Pubblicato

il

istituto di cultura giapponese

Attrici, sceneggiatrici, registe, ma prima di tutto donne. La rassegna, in programma fino al 16 marzo presso il Centro di Cultura Giapponese (via A. Gramsci, 74 – 00197 Roma), presenta 10 film in versione originale che fotografano paesaggi interiori e esteriori, storie vissute in prima o terza persona, raccontate con lo sguardo attento dell’occhio femminile, sempre pronto a penetrare nel cuore delle cose e nel vissuto delle persone. Il viaggio nel cinema delle donne è iniziato con Kinuyo Tanaka, prima regista nella storia del cinema giapponese, per proseguire con le opere della documentarista Sumiko Haneda, della pluripremiata Naomi Kawase fino ai recenti lavori di giovani talenti della regia come Naoko Ogigami, Nami Iguchi, e Setsuko Shibuichi, autrice di un interessante film di animazione incentrato sulla seconda guerra mondiale. Tutti i film sono in versione originale giapponese con sottotitoli in inglese, ad eccezione di The Far Road (La lunga strada), sottotitolato in italiano.

I prossimi appuntamenti:

martedì 9 marzo 2010 – ore 19
The Glass Rabbit (Garasu no usagi, 2005, 35mm, 84’, , sott. inglese © The Glass Rabbit Committee)
di Setsuko Shibuichi

martedì 16 marzo 2010 – ore 19
Eternal Breasts (Chibusa yo eien nare, 1955, 35mm, 110’ , sott. inglese ©Nikkatsu)
di Kinuyo Tanaka

Per informazioni:
Istituto di Cultura Giapponese

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Commenta