fbpx
Connect with us

Top & Flop

Going clear, il documentario di Alex Gibney svela i retroscena di “Scientology”

Publicato

il

Il regista Alex Gibney lancia una forte provocazione presentandosi al Sundance film festival in Utah (22 Gennaio – 1 Febbraio 2015) con un documentario di denuncia: “Going clear: Scientology & the prison of belief”, letteralmente: “Facciamo chiarezza: Scientology e la prigione della fede”, tratto dall’ omonimo saggio di Lawrance Wright, pubblicato in America nel 2013 dalla Alfred A. Knopf Inc. Il libro che lascia intendere una forte presa di posizione nei confronti dell’organizzazione è stato rifiutato in Inghilterra dalla “Transworld” a seguito ad una consultazione interna al gruppo ed è valso a Wright una serie di lettere contenenti minacce di querela da parte dei legali rappresentanti della comunità e dei vip che ne farebbero parte.

08SCIENTOLOGY_SPAN-articleLarge

 

La pellicola di Gibney che verrà rilasciata per il pubblico USA il 16 Maggio, presenta filmati di repertorio, testimonianze di ex funzionari di alto rango pubblico e ricostruzioni drammatiche. In particolar modo al centro dell’ indagine vi sarebbe il divorzio della coppia più bella di Hollywood, l’abbinata Tom Cruise – Nicole Kidman che nel 2001, dopo 10 anni di matrimonio si lasciò per circostanze ancora poco chiare. Gibney mette al banco degli imputati la soffiata di tale Mark Rathbun, ex braccio destro di David Miscavige, “capo” della setta, il quale sosterrebbe che alle basi del divorzio ci sarebbe il fatto che nel  1999, mentre la coppia si trovava in Inghilterra per girare il celebre “EyesWide Shut” di Stanley Kubrick, Tom Cruise (dietro al consiglio di Miscavige) avesse ordinato di far intercettare i telefoni della Kidman, da sempre ostile al gruppo. Dai due attori interessati non sono arrivate nè conferme nè smentite.
di Susanna Zandonà

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.