fbpx
Connect with us

Latest News

Billie Eilish e Finneas O’Connell si aggiudicano il Grammy 2024 per la canzone dell’anno

La giovena cantautrice, assieme al fratello, conquista il settimo premio su venticinque nomination

Pubblicato

il

Billie Eilish e suo fratello e principale collaboratore Finneas O’Connell, hanno vinto il premio per la canzone dell’anno ai Grammy 2024, per What Was I Made For? dalla colonna sonora di Barbie. Eilish ha detto che era sicura che “non c’erano possibilità che avrebbero vinto”. “Voglio solo dire, tutti in questa categoria, era una lista di persone incredibili! Artisti incredibili.” ha aggiunto, riferendosi ai suoi colleghi candidati, tra cui SZA, Taylor Swift, e Miley Cyrus.

La giovane cantautrice statunitense ha continuato ringraziando i membri della Recording Academy e O’Connell che ha chiamato il suo “migliore amico al mondo e mi rende la persona che sono oggi.” Eilish ha anche ringraziato in modo speciale la regista di Barbie, Greta Gerwig, per “aver realizzato il miglior film dell’anno”, dopo che l’Academy ha snobbato la Gerwig come regista e Margot Robbie come migliore attrice.

“Siamo così fortunati, continuiamo ad essere solo profondamente, profondamente privilegiati, persone fortunate,” ha aggiunto Finneas O’Connell. “È difficile sentirsi meritevoli, ma di certo non lo siamo ora. Ci sentiamo molto umili, molto grati.”

Una carriera scintillante

La ballata della Eilish ha guadagnato cinque nomination alla cerimonia di quest’anno, tra cui quella per il disco dell’anno, per la migliore performance solista pop e per il miglior video musicale. Eilish e O’Connell si erano esibiti proprio con la canzone vincitrice in precedenza e prima della loro performance, avevano già vinto il Grammy per la migliore canzone scritta per i media audiovisivi.

Billie Eilish ha vinto un totale di 7 Grammy con 25 nomination. What Was I Made For? è stato anche nominato agli Oscar come miglior canzone originale. Oscar già vinto dalla coppia per la canzone originale nel 2022 per la title track di No Time to Die.

Le altre dichiarazioni dei vincitori

Billie Eilish ha ammesso che prima di scrivere la canzone per Barbie, non avevano scritto “assolutamente nulla.” “Abbiamo lavorato tre giorni alla settimana e non riuscivamo a inventarci nulla, e anche quando scrivevamo qualcosa, non ci sembravano giuste, non ci sentivamo bene, non ci sentivamo reali”, ha detto. “E mi sono davvero preoccupata, ero nervosa, sentivo che sarebbe finita lì. Ero in un posto molto buio, davvero molto buio, è un po’ difficile ripensarci”.

Billie Eilish ha ringraziato nuovamente Greta Gerwig per averle offerto l’opportunità “che cambia la vita”, aggiungendo anche che lei e O’Connell hanno scritto la canzone solo 24 ore dopo aver visto il film. “Abbiamo scritto il testo in due ore, se non un’ora, e onestamente da allora in poi siamo stati solo di nuovo creativi. Non lo so, la visione del film ci ha svegliati e ci ha portato sulla strada giusta ed è stato davvero speciale e potente e lo tengo nel profondo del mio cuore” ha dichiarato la Eilish.

Le altre canzoni in gara

Le altre canzoni nominate nella categoria erano: A&W (Jack Antonoff, Lana Del Rey & Sam Dew), Anti-Hero (Jack Antonoff & Taylor Swift), Butterfly (Jon Batiste & Dan Wilson), Dance The Night (From Barbie The Album, Caroline Ailin, Dua Lipa, Mark Ronson & Andrew Wyatt), Flowers (Miley Cyrus, Gregory Aldae Hein & Michael Pollack), Kill Bill (Rob Bisel, Carter Lang & Solána Rowe) e Vampire (Daniel Nigro & Olivia Rodrigo).

 

FONTE: THE HOLLYWOOD REPORTER

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.