Connect with us

EVENTI

Libertà e Dipendenza Radicale: Walter Salles, Laurent Cantet e amici a “L’Isola del Cinema”

Un appuntamento centrale de L’Isola del Cinema, che rappresenta un’occasione eccezionale di dialogo fra il cinema internazionale e quello italiano, sarà la rassegna di Dependent Cinema o “Cinema Dipendente” che prenderà il via dal 27 al 31 Luglio.

Publicato

il

Un appuntamento centrale de L’Isola del Cinema, che rappresenta un’occasione eccezionale di dialogo fra il cinema internazionale e quello italiano, sarà la rassegna di Dependent Cinema o “Cinema Dipendente che prenderà il via dal 27 al 31 Luglio, con una sera di “aperitivo” l’8 Luglio, nella grande Sala Arena dell’Isola Tiberina. Proiezioni di film alla presenza di registi internazionali pluripremiati del gruppo Dependent Cinema.

Il gruppo marxista di Dependent Cinema (nel senso di Groucho Marx, che sosteneva di non voler mai appartenere a un club che lo volesse come socio) è stata fondata nel 2000 da registi che hanno riconosciuto che non c’è indipendenza senza interdipendenza. Il progetto di Dependent Cinema si espande in occasione della retrospettiva cinematografica dedicata ai sei registi internazionali a L’Isola del Cinema. Saranno presenti i fondatori principali dell’ “antigruppo”: il francese Laurent Cantet (Palma d’oro a Cannes per “La Classe”), il brasiliano Walter Salles (Orso d’oro a Berlino per “Central do Brasil”), l’americano-brasiliano Jonathan Nossiter (Gran premio Sundance per “Sunday”), l’americano-israeliano Oren Moverman (Orso d’argento a Berlino e due nomination al Oscar per “The Messenger”), il Brasiliano-francese Karim Ainouz, giovane regista brasiliano pluripremiato e l’argentino-francese Santiago Amigorena, sceneggiatore e regista riconosciuto.

Ferocemente individualisti, i registi hanno stabilito una rete comunitaria e internazionale per sostenersi a vicenda nella difesa della loro libertà, senza mai compromettere le loro divergenze. Infatti, fanno parte oggi di Dependent Cinema un numero tra i 40 e 60 registi nonostante più della metà non si conoscano tra di loro! Viva Groucho!

Coinvolgendo fortemente L’Isola del Cinema e le due associazioni italiane anch’esse in dissenso positivo, IndieCinema e Kino, tra il 27 e il 31 luglio sull’Isola Tiberina si terranno dibattiti con i registi sulle possibilità del cinema nel prossimo futuro e come atto culturale. E’ attesa la presenza di registi italiani come Ettore Scola, Matteo Garrone, Gianfranco Pannone, Daniele Vicari e altri, attraverso le Associazioni Kino e dal gruppo IndieCinema.

E perché impegno politico e piacere devono sempre camminare insieme, il vino avrà anche un ruolo importante in questa manifestazione. Davanti allo stato d’emergenza del cinema d’autore, i registi cercano un’ispirazione nella rivoluzione politica, etica e estetica del vino naturale. Saranno invitati insieme ai registi un produttore di vino naturale ogni sera – dalla Sicilia al Piemonte – per parlare del suo mestiere e della sua lotta e sopratutto, per condividere il piacere dei suoi vini col pubblico romano.

CINE-ENOTECA

In questa estate 2012 a L’Isola del Cinema, dove Pasolini viene omaggiato dedicando la XVIII edizione a “Mamma Roma”, é da sottolineare l’apertura di un’enoteca che valorizzi i vignaioli di vino naturale, che forse più di tutti hanno ereditato lo spirito pasoliniano di anticonformismo etico e estetico. La Cine-Enoteca proporrà, durante la settimana principale di CINEMA DIPENDENTE dal 27 al 31 luglio, il vino dei grandi produttori di vino naturale italiani. Sarà un’occasione per affrontare dibattiti sul cinema e il vino, sia come atto di piacere che come atto di contestazione. I vignaioli italiani negli ultimi dieci anni hanno accolto seriamente la sfida che lanciò Pasolini prima di morire: ribellarsi contro tutte le impostazioni delle autorità e pensare essenzialmente al bene comune in ogni azione personale.

In questa particolare enoteca verrà servito il frutto della terra nella sua trasformazione in vino attraverso una tecnica realmente pura. Non solo si degusteranno i vini, ma si incontreranno anche gli stessi produttori vinicolo, che arriveranno all’Isola Tiberina per discutere il loro mestiere, il loro impegno e il misterioso legame che lega vino e cultura: saranno presenti Arianna Occhipinti dalla Sicilia, Cantina Giardino di Campania, Le Coste del Lazio, Corrado Dottori delle Marche, Alessandro Dettori di Sardegna e Stefano Bellotti del Piemonte.

Durante le sere di Dependent Cinema, il vino dal vignaiolo della sera sarà servito all’interno della Sala Arena prima della proiezione a 1€ il bicchiere. Tutte le sere saranno serviti bicchieri e bottiglie dei cinque produttori alla Cine-enoteca, all’interno dell’Arena a L’Isola del Cinema.

 

Programma degli incontri

Domenica 8 Luglio, ore 21:30 in Arena

Proiezione del film “Rampart” (2012) di Oren Moverman (anteprima italiana), con Woody Harrelson, Sigourney Weaver, Ice T, Robin Wright Penn, co-scritto con James Ellroy

Settimana di Cinema Dipendente in Arena ore 21:00

Venerdì 27 Luglio

Proiezione di “Another Silence” (2011) Santiago Amigorena

Sabato 28 Luglio

Proiezione del film “Emplois du temps”  (2001) di Laurent Cantet con dibattito tra Cantet, Salles, Nossiter, Amigorena e Ainouz prima della proiezione.

Domenica 29 Luglio

Proiezione del film “Sunday” (1997) Jonathan Nossiter dibattito tra registi italiani e gli invitati il 29 prima dal film

Lunedì 30 Luglio

Proiezione del film di “Madame Sata” (2002) Karim Ainouz

Martedì 31Luglio

Proiezione del film “I Diari della Motocicletta” (2004) di Walter Salles, e dibattito con il grande regista italiano Ettore Scola.

Master Class presso l’Ambasciata Brasiliana, la mattina del 31 Luglio con Walter Salles e Karim Ainouz.

1 Agosto in Arena: Dibattito tra Walter Salles, Nossiter, Karim Ainouz e soci di KINO, il di Kino.

Dibattito tra Salles, Nossiter, Ainouz e soci di KINO, il 1 agosto al arena di Kino.