fbpx
Connect with us

BOX OFFICE

“Men in Black 3” supera i due milioni di euro e si piazza al primo posto del box office

La classifica degli incassi al botteghino. Rubrica a cura di Boris Schumacher

Pubblicato

il

Con l’arrivo della bella stagione il botteghino nostrano registra il classico e prevedibile calo di spettatori in sala. L’unico film che può vantare un incasso lusinghiero è Men in Black 3 che, complice anche la maggiorazione dei biglietti per il 3D, supera i due milioni di euro e si piazza subito al primo posto della classifica, con buona pace di Dark Shadows, in seconda posizione con un bottino complessivo di quasi cinque milioni e mezzo di euro nelle prime due settimane di programmazione.

Sull’ultimo gradino del podio troviamo un’altra new entry, il controverso Cosmopolis di David Cronenberg. Uscito venerdì scorso, in contemporanea con la presentazione al Festival di Cannes dove non ha ottenuto alcun riconoscimento, sta facendo già molto discutere e ha spaccato in due la critica come spesso avviene per le pellicole dell’autore canadese.

Al quarto posto troviamo American Pie: Ancora insieme, che continua a raggranellare incassi più che soddisfacenti ed è ormai quasi giunto alla cifra complessiva di sei milioni di euro. Chiude la cinquina di testa l’horror americano Quella casa nel bosco, scritto da Joss Whedon, regista di The Avengers, e diretto dal debuttante Drew Goddard. Seguono i Vendicatori che sembrano ormai aver quasi esaurito la loro corsa al botteghino italiano, al contrario di quello statunitense dove continuano a galoppare, seppur in seconda posizione dopo esser stati scalzati dal nuovo Men in Black. Al settimo posto troviamo invece Molto forte, incredibilmente vicino, la nuova pellicola del regista Stephen Daldry (Billy Elliot, The Reader – A voce alta), tratta dall’omonimo romanzo di successo del giovane scrittore americano Jonathan Safran Foer. Il film non è andato poi così male come sembrerebbe, è stato distribuito in un numero “contenuto” di copie (135) e presenta una media d’incasso per sala vicinissima a quella del film di Tim Burton.

In ottava posizione troviamo Operazione vacanze, il film con Jerry Calà ispirato alla serie televisiva degli anni ’80 Professione vacanze. A quanto pare i distributori e gli esercenti speravano in ben altri incassi, avendo distribuito il film in un consistente numero di copie (230), senza considerare però che ultimamente il pubblico italiano pare fortunatamente accusare un po’ di rigetto nei confronti delle numerose commedie nostrane cha affollano le sale, come dimostra il recente flop di Ti stimo fratello. La pellicola con Jerry Calà, che ha la peggior media sala della top ten di questo fine settimana, si avvia dunque a scivolare fuori dalla classifica dei primi dieci già dai prossimi giorni. Speriamo che quest’ennesimo caso faccia riflettere gli addetti ai lavori sulla necessità di diversificare maggiormente la nostra produzione cinematografica. In chiusura di classifica La fredda luce del giorno e Il pescatore di sogni che non hanno riscosso un grande interesse nel pubblico nonostante i nomi famosi presenti nei rispettivi cast.

Ultima considerazione per Hunger Games, uno dei clamorosi flop di stagione su cui la distribuzione aveva puntato tantissimo, sperando di replicare il successo riscontrato dal film sul territorio statunitense. La pellicola è scivolata fuori dalla top ten, cosa che sarebbe accaduta già un paio di settimane fa se distributori ed esercenti non si fossero ostinati a mantenerlo sui nostri schermi in un numero di copie spropositato rispetto ai risicati incassi ottenuti (il weekend precedente era ancora presente in ben 400 copie).

 

1 Men in Black 3 2.071.844€

2 Dark Shadows 623.565€

3 Cosmopolis 330.899€

4 American Pie: Ancora insieme 263.196€

5 Quella casa nel bosco 245.037€

6 The Avengers 244.330€

7 Molto forte, incredibilmente vicino 177.694€

8 Operazione vacanze 202.170€

9 La fredda luce del giorno 129.616€

10 Il pescatore di sogni 111.179€

 

A cura di Boris Schumacher

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Commenta