fbpx
Connect with us

Live Streaming & on Demand

‘The Queen’ Dove guardare il film con Helen Mirren

Il ritratto della Regina Elisabetta nelle ore successive alla morte di Lady Diana

Pubblicato

il

The Queen MUBI

È disponibile su MUBI il film di Stephen Frears, The Queen con Helen Mirren. 

Uscito nel 2006 e presentato con successo al Festival del cinema di Venezia, il film valse alla Mirren la Coppa Volpi e il premio Oscar per la sua interpretazione della Regina Elisabetta.

Nel cast con la Mirren, Michael Sheen è Tony Blair, Alex Jennings è il Principe Carlo, James Cromwell è il Principe Filippo e Sylvia Syms nel ruolo della Regina Madre. Completano il cast Hellen McCrory nel ruolo di Cherie Blair e Roger Allarm in quello di Sir Robin Janvrin.

La sceneggiatura è di Peter Morgan.

The Queen, guarda il film 

The Queen MUBI

 

The Queen : la trama

Domenica 31 agosto 1997: la Principessa Diana muore in un tragico incidente. La regina Elisabetta II, indifferente allo sgomento del popolo inglese, si ritira tra le mura del castello di Balmoral con la sua famiglia. Tony Blair, da poco eletto Primo Ministro, avverte che la gente ha bisogno di rassicurazione e supporto. Mentre un’ondata di emozioni senza precedenti rischia di travolgere le istituzioni, Blair deve trovare un modo per avvicinare l’orgogliosa regina al popolo.

The Queen MUBI

The Queen, la recensione del film su MUBI

È una lunga tempesta di emozioni, espresse o nascoste, il ritratto che Stephen Frears realizza della Regina Elisabetta.
Espresse negli unici momenti in cui la ferrea sovrana, rimasta sola con la sua auto in panne, realizza di non poter fare altro che concedere a Diana e al suo popolo il giusto saluto alla defunta.
Espresse dai sentimenti di Carlo, legato alla madre dei suoi figli, per la quale chiede incessantemente alla regina di renderle tributo . Ed espresse dal nuovo Primo Ministro Tony Blair, alla prese con la Corona e il suo primo, vero, incarico proprio con la morte di Diana.
Non c’è bisogno di dire che a nascondere le emozioni sia sempre lei, la Regina in persona, traposta nella pellicola da una perfetta Helen Mirren, non a caso premiata con l’Oscar per il ruolo.
Non sappiamo quanto sia stato difficile per la Dame inglese interpretare proprio la sua Regina, ma la resa è eccellente.

Appena informata della morte di Diana, nel cuore della notte, Elisabetta ha una reazione fredda, quasi le sia giunta una qualsiasi notizia. Nel cuore della notte, le peggiori reazioni, almeno per chi guarda, sono quelle del Principe Filippo e della Regina Madre che dispensano su Diana parole alquanto imbarazzanti perfino davanti la sua morte.
Distaccata dall’episodio, la Regina prosegue il suo soggiorno a Balmoral, decisa però che Henry e William non siano raggiunti da gossip e giornalisti. E mentre Carlo spinge affinché alla sua ex moglie sia dato il giusto tributo, tra la popolazione inglese cresce il disappunto per la corona.

«Preferisco tenere i miei sentimenti per me»

Una narrazione divisa

Frears, che quando girò il film aveva appena concluso la produzione della serie tv inglese dedicata a Tony Blair, sceglie di dividere la narrazione in due parti. Quelle della Corona e quella di Blair.
La prima, capeggiata dalla Regina, prosegue la sua vita normalmente seguendo gli impegni dell’etichetta e della vacanza. Nonostante la tristezza dei nipoti, Elisabetta destreggia le giornate non comprendendo i motivi delle richieste di Carlo. Diana non è più parte della famiglia reale e, come tale, non le spetta un funerale pubblico. In questa certezza, Elisabetta non si rende conto del malumore del popolo, da sempre devoto alla Principessa proprio perchè tanto distante dalla famiglia reale. E più le televisioni e i giornali si chiedono dove sia la Regina in un momento tanto difficile per i suoi sudditi, ancor più la Regina si domanda il perchè di tale richiesta.

«In questo paese facciamo le cose correttamente e  con dignità»

Mettendo in evidenza questa disparità tra Diana ed Elisabetta, il regista introduce la figura di Blair che, ricevuto l’incarico da poco, capisce quanto sia fondamentale per la Corona un intervento.
Blair, un Ministro alle prime armi ma al passo con i tempi, inizia uno scambio telefonico con Elisabetta cercando di farle comprendere il peso dell’immagine e del personaggio di Diana per il popolo inglese. E più queste telefonate avvengono, più il Ministro (interpretato da un altrettanto bravo Michael Sheen) ha la sensazione che la Corona non scendendo a compromessi sancirà la sua stessa fine.

Il dualismo tra Blair ed Elisabetta ( tanto circondato dal suo staff lui quanto chiusa nella solitudine della sua famiglia lei) è più volte sottolineato nel corso del film. Gli ambienti, chiusi e silenziosi quelli di lei, affollati e capienti quelli di lui. I colori della fotografia, grigi e verdi per la Regina, caldi e gialli per Blair. Il film è una perfetta costruzione basata su un doppio linguaggio, rappresentativo di entrambi i personaggi.
E se la difficoltà principale poteva essere quella della caratterizzazione dei personaggi, il rischio si è sciolto grazie alla salda sceneggiatura di Peter Morgan. Lo sceneggiatore infatti “allarga” la dinamica tra i personaggi principali facendo subentrare i non protagonisti con ruoli di rilievo. Il tutto supportato a una perfetta sceneggiatura.

The Queen MUBI

Leggi anche :  Regina Elisabetta Le serie e i Film che l’hanno vista protagonista

      MUBI ottobre 2022 tutti i titoli

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

The Queen

  • Anno: 2006
  • Distribuzione: MUBI
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Gran Bretagna
  • Regia: Stephen Frears