fbpx
Connect with us

LOCARNO FILM FESTIVAL

Attenzione al vostro vicino! Ed è polemica. ‘My neighbor, Adolf’ a Locarno 75

Mancino, pittore dilettante, occhi penetranti può davvero essere lui? La commovente opera del regista Leon Prudovsky narra di un sopravvissuto all’Olocausto che si convince che il proprio vicino sia Adolf Hitler. Originale e controverso racconto su diffidenza, veridicità delle notizie, storia e paura del prossimo. Con i due eccellenti interpreti: David Hayman e Udo Kier

Pubblicato

il

My neighbor Adolf

A Locarno 75 il film più controverso ‘My neighbor, Adolf’, dopo la richiesta di non mostrarlo.

Non beveva alcool. Era un mediocre pittore. Aveva scoppi d’ira improvvisi. Non sopportava il fumo. Era vegetariano, alto cm 1,75. Aveva solo un testicolo e amava i cani lupi.

Quante persone potrebbero corrispondere a questa descrizione? Eppure non tutto è come sembra in questo geniale racconto in cui l’apparire non è l’essere.

Questa rimane però la domanda primaria che si ficca nella testa il meraviglioso protagonista, Mr.Polsky, di questa originale e intelligente commedia surreale, alla caccia di tutti questi elementi come pedoni e incastri dei suoi amati scacchi.

Compattata nello stile di un thriller, ma sdrammatizzata con intelligente ironia, anche solo nelle sofisticate e veicolanti espressioni facciali dell’eccelso David Hayman, la pellicola gioca sullo smantellamento delle certezze ed è una chiara riflessione sugli stereotipi che l’umanità si trascina dietro. Non solo! Ma anche dei colpi di scena che il destino regala.

A volte gli orrori e i traumi vissuti impediscono di vedere e fare chiarezza. Il geniale regista, con pura ironia, coadiuvata da grande spessore e ben mimetizzata sofferenza, dice cose pesanti e vere inducendo così ad un risultato artistico ottimo. E’ vero che le cose più gravi si riescono a dire più in profondità con un mezzo sorriso.

La parola al regista Leon Prudovsky

Tornando dal Brasile col mio collega abbiamo pensato a Hitler che si nasconde in sud America. Io dissi: “perchè non facciamo un film su questo? Mah disse lui non so niente della sua storia o della sua vita nel dettaglio”. Poi ho pensato ai miei nonni, scappati in Russia dopo l’olocausto, alle strane fobie di mia nonna coi tedeschi, coi cani lupi, tutti i suoi traumi e ho dedotto fosse utile inscenarli, ma in modo anche diverso più leggero.

La conferenza stampa di ‘My neighbor, Adolf’

La tua storia familiare che eredità e responsabilità aggiuntiva ti ha portato questa storia familiare? Volevo solo raccontare questa storia legata anche in qualche modo alla mia famiglia, racconta il regista con leggerezza e originalità. In realtà è una situation comedy con un dark underbelly – dice Hayman il cui personaggio è perfetto e riesce ad essere sia comico che drammatico in modo meravigliosamente artistico.

Invece  – scherza Udo Kier – sui suoi ruoli sempre da cattivo: Dracula, Frankenstein, Hitler cinque volte. Qui però, per la prima volta, il mio personaggio non è sicuramente cattivo; si gioca invece di ambiguità che è anche la forza del film.

Il mio vicino adolf

La locandina

My neighbor, Adolf

La sinossi di ‘My neighbor, Adolf’

Nel maggio del 1960 sono trascorsi pochi giorni dal rapimento del criminale nazista Adolf Eichmann da parte degli agenti del Mossad in Argentina. Polsky, un solitario e scontroso sopravvissuto all’Olocausto, vive in un piccolo e remoto villaggio nella campagna colombiana, trascorrendo le sue giornate a giocare a scacchi e a curare i suoi cespugli di rose. Tuttavia, un giorno fa caso a come il suo nuovo e anziano vicino di origine tedesca somigli fin troppo ad Adolf Hitler. Dal momento che nessuno gli crede, Polsky decide di indagare per conto proprio per trovare delle prove a supporto della sua convinzione. Per riuscirci deve però avvicinarsi il più possibile al suo vicino, con cui potrebbe inaspettatamente diventare quasi amico.

Il cast

Con David Hayman, Udo Kier, Olivia Silhavy, Jaime Correa, Kineret Peled

La serata sul palco

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

'My neighbor, Adolf'

  • Anno: 2021
  • Durata: 96'
  • Distribuzione: beta cinema
  • Genere: Tragicommedia
  • Nazionalita: Polonia Israele Colombia
  • Regia: Leon Prudovsky
  • Data di uscita: 22-November-2022