fbpx
Connect with us

TORINO FILM FESTIVAL

Pamfir: il ritorno del buon padre di famiglia alle tradizioni di casa

Un film prezioso ed interessante che ci immerge in atmosfere e culture che paiono magiche e intrise di mistero.

Pubblicato

il

Dal Festival di Cannes arriva in concorso al TFF  Pamfir, opera prima del regista Dmytro Sukholytkyy-Sobchuk.

Nel CAST: Oleksandr Yatsentyuk, Stanislav Potyak, Solomiya Kyrylova, Olena Khokhlatkina.

Un film che si addentra nei riti, religiosi e pagani, di una popolazione assai legata alla propria tradizione. La pellicola ci permette di approcciarci ad una nazione oggi al centro dell’attenzione, mettendo, questa volta, completamente da parte le vicende del conflitto ancora in corso.

Un film prezioso che trasporta lo spettatore in territori e culture che paiono frutto di favole o antiche leggende

Pamfir – la trama

Un ancor giovane capo famiglia soprannominato Pamfir fa ritorno dalla Germania (dove lavora per guadagnare i soldi necessari a tornare in patria) alla natia Bucovina, nei Carpazi, al confine con la Romania.

Mentre è in preparazione la tradizionale festa locale del carnevale di Malanka ( che prevede un rito in cui la popolazione maschile si traveste con inquietanti costumi fatti di erbe arrotolate tra loro) un incidente provoca un incendio. Importanti documenti verranno irrimediabilmente persi.

Ciò induce Pamfir a dover cedere alle richieste di un boss locale di eseguire illeciti traffici di bevande alcoliche per suo conto esponendolo ad un grave rischio per se e la famiglia.

Ma per il bene della propria stirpe, Pamfir è disposto a fare questo e non solo.

pamfir

Pamfir – la recensione

L’originalità di Pamfir è quella di saper catapultare lo spettatore dentro gli usi ed i costumi di una società ancorata alle antiche suggestioni di un passato in cui religione ed eresia sapevano fondersi in modo inestricabile.

Pamfir è un dramma che riproduce il mito biblico di Abramo secondo i canoni della tragedia greca. ha affermato il regista.

Il film scandaglia bene i personaggi principali, che si restringono alla stretta cerchia familiare del nostro protagonista. Ognuno di loro viene  descritto nelle proprie sfumature personali in modo realistico e con la lucidità di chi riesce a raccontare storie senza farsi condizionare da ricatti emotivi. Questo senza  rinunciare a saper cogliere elementi introspettivi acuti e ben delineati.

Ne scaturisce un film originale e prezioso che sa alternare il ritmo sostenibile di una storia di illeciti contrabbandi a  racconti popolari, incentrando la storia nel clima di una festa locale che attinge ad antiche radici  tutt’altro che dimenticate.

PRODUZIONE: Bosonfilm, Jane Yatsuta. COPRODUZIONE: Les Films d’Ici, Madants (Poland), Quijote Films.

The Stranger un fuori concorso che sorprende il Torino Film Festival

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Pamfir

  • Anno: 2022
  • Durata: 102
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Ucraina
  • Regia: Dmytro Sukholytkyy-Sobchuk.