fbpx
Connect with us

SKY Film

‘Una donna promettente’ – la recensione

Su Sky il provocatorio film della regista Emerald Fennell divenuto baluardo del movimento "Me too".

Publicato

il

Il 26 marzo prossimo sarà disponibile “on demand” su Sky Cinema uno dei film più controversi e provocatori del 2020: Una donna promettente, film d’esordio, in qualità di regista, dell’attrice Emerald Fennell, nota in particolare per la sua parte nel serial The crown.

Un film, quello del suo esordio, che ha fatto discutere, provocato e diviso il pubblico tra aperti entusiasmi da una parte, e irriducibili detrattori dall’altra, senza lasciare pressoché nessuno spettatore indifferente. Mica poco, al giorno d’oggi, con l’emozione che latita sempre di più a manifestarsi presso un pubblico sempre più esigente e smaliziato, nonché poco avvezzo a farsi cogliere da sentimenti improvvisi e poco programmati.

La trama di Una donna promettente

Cassie è sempre stata una bella ragazza “promettente”, sia per quanto riguarda gli studi ben avviati di medicina, sia per il suo carattere cordiale e pacato che, ben coniugato a un piacevole aspetto fisico, l’hanno resa una ragazza avviata verso un futuro se non di successo clamoroso, almeno colmo di soddisfazioni.

Poi però, durante i primi anni del corso universitario di medicina, un episodio molto grave finisce per bloccare la ragazza, che sceglie di abbandonare la facoltà, nonché le compagnie, per rifugiarsi in se stessa e vivere una vita di solitudine, adattandosi a guadagnare da vivere come cameriera in un anonimo locale adibito a bar.

Cassie si avvia verso una vita anonima, soggiornando nella casa dei due preoccupati e ormai piuttosto rassegnati genitori, predisposti in tutti i modi, ma senza successo, a convincerla a trasferirsi a vivere da sola, per permettersi di trovare altresì un compagno di vita che la renda felice e realizzata.

Capiremo, lungo il corso della vicenda, che Cassie è stata testimone di un episodio di violenza sessuale occorso alla sua cara amica Nina, violentata dai compagni di corso mentre si trovava ubriaca a una festa. Un episodio dal quale la vittima non seppe più riprendersi, al punto di arrivare a suicidarsi, sconvolgendo completamente la vita della sua più cara amica. Cassie, appunto.

Da allora la ragazza cerca vendetta e, in modo ricorrente, si ritrova a frequentare i locali più di moda, fingendosi ubriaca per farsi accalappiare da maschi doppiogiochisti intenti a sfruttare la carta dell’indulgenza per approfittare della situazione.

Dopo aver umiliato diversi “soccorritori doppiogiochisti”, la donna ha occasione di rincontrare un compagno di corso, divenuto nel frattempo uno stimato pediatra. Tra loro nasceranno le basi per una storia sincera e condivisa, ma un particolare, che l’uomo riferirà alla donna, farà riaccendere in lei la possibilità di riscattare in modo definitivo la memoria e l’onore della sua cara e sfortunata amica del cuore.

Sino alle conseguenze più estreme e persino agghiaccianti.

“Ogni settimana vado in un locale e fingo di essere talmente ubriaca da non stare in piedi, e ogni settimana mi si avvicina un bravo ragazzo per vedere se sto bene….”

La recensione

Turba, scuote, divide il film d’esordio da regista della brava e piuttosto nota attrice Emerald Fennell, che ha come pregio più autentico quello di farsi forza sulla straordinaria interpretazione di una sconvolgente Carey Mulligan. Qui protagonista assoluta nei panni di una Cassandra/Cassie davvero enigmatica e inquietante, per quanto motivata da concreti elementi che hanno devastato la vita del suo personaggio.

Forte di quattro candidature ai Golden Globes, nonché di cinque importanti nomination agli Oscar 2021, con una statuetta vinta da parte della stessa Emerald Fennell per la migliore sceneggiatura originale, il film potente e spiazzante, è una delle opere più disturbanti della stagione 2020/2021.

Una donna promettente, su Sky,  è innanzi tutto un film sulla deriva umana causata da un’esperienza sconvolgente. Ma non meno un’opera incentrata sull’intransigente e implacabile progetto di vita di una piccola e minuta ma determinata donna, dedita a cercare di riabilitare la figura della cara amica offesa e denigrata, trattata dal gruppo imbarbarito come una donna di facili costumi, ovvero come una “che se l’è cercata”. Dall’altra parte, ancor più determinata nel portare avanti la sua missione di angelo della redenzione, nei confronti di un sesso maschile troppo spesso approfittatore e volgare, che riesce a prevaricare grazie all’inganno. E a quella generale forza fisica con cui madre natura ha inteso, in linea di principio piuttosto sommario ed iniquo, favorire particolarmente uno dei due sessi a scapito dell’altro. 7/10

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Una donna promettente

  • Anno: 2020
  • Durata: 113
  • Distribuzione: Sky Cinema
  • Genere: Drammatico
  • Nazionalita: Usa
  • Regia: Emerald Fennell