fbpx
Connect with us

DIRETTE EVENTI & FESTIVALS

DGA AWARDS 2022 tutti i vincitori

Consegnati In presenza I premi per ora regia.

Pubblicato

il

Jane Campion vince il premio Top DGA per “The Power of the Dog” ai DGA AWARDS 2022.

La  Campion ha fatto la storia ai DGA Awards  diventando la seconda donna consecutiva a vincere come regista di lungometraggi teatrali – e solo la terza nella sua storia.

Campion ha vinto per “The Power of the Dog” di Netflix.

La vittoria dà alla Campion un vantaggio ancora maggiore nella corsa agli Oscar, poiché la stagione dei premi cinematografici di quest’anno si avvia verso l’inizio.

La Campion ha superato Kenneth Branagh per “Belfast” (Focus Features), Paul Thomas Anderson per “Licorice Pizza” (MGM/United Artists Releasing), Steven Spielberg per “West Side Story” (20th Century Studios) e Denis Villeneuve per “Dune” (Warner Bros).

“Mi interessa che le donne abbiano delle voci e sono così entusiasta della prossima generazione di registi”

ha dichiarato la Campion che ha ricevuto il premio da Chloé Zhao vincitrice nella  categoria con  “Nomadland”.

Ai DGA Awards 2022 vince ancora anche Maggie Gyllenhaal.

Un anno dunque straordinario per l’attrice regista che potrebbe , con i BAFTA e i Critics, portare a casa altri premi.

La cerimonia quest’anno è tornata in presenza  e fa parte di un weekend intenso  che include dunque  anche i BAFTA e i Critics Choice.

Dga awards 2022

BAFTA, Critics Choice e DGA Awards previsioni

Quest’anno nella categoria film, il gruppo ha nominato Kenneth Branagh per “Belfast” (Focus Features), Jane Campion per “The Power of the Dog” (Netflix), Paul Thomas Anderson per “Licorice Pizza” (MGM/United Artists Releasing ), Steven Spielberg per “West Side Story” (20th Century Studios) e Denis Villeneuve per “Dune” (Warner Bros).

La Campion è già entrata nella storia come la seconda donna in assoluto a ricevere una  seconda nomination dalla Directors Guild (dopo “The Piano” nel 1993).

Premi DGA Awards 2022

Maggie Gyllenhaal ha vinto il DGA Award per il primo lungometraggio (la sua prima nomination ai DGA), per il film Netflix The Lost Daughter”.

“Sono davvero commossa, alla fine ho avuto il coraggio di dire quello che volevo”, ha dichiarato

Per quanto riguarda la commedia, la vincitrice dell’Emmy Lucia Aniello ha ricevuto un altro onore per “Hacks”, questa volta il DGA Award per l’episodio “There Is No Line”. Aniello e “Hacks” hanno battuto “Ted Lasso”, che ha portato tre premi su cinque nomination ai DGA Awards nella categoria, insieme a un episodio “The White Lotus” . Questa è stata la prima nomination al DGA Award di Aniello.

Nella gara per la  serie limitata, Barry Jenkins ha continuato la recente serie di vittorie per la sua serie Amazon Prime Video “The Underground Railroad”. Jenkins ha vinto di fronte a due episodi di “Dopesick” di Hulu e episodi di “Mare of Easttown” e “Station Eleven”.

The Underground Railroad streaming su Prime in 10 episodi la Serie

Il veterano di “Saturday Night Live” Don Roy King (che si è ritirato alla fine di dicembre dallo spettacolo dopo 16 anni) ha continuato la sua serie di serie TV/discorsi/notizie/sport, vincendo quest’anno per l’episodio con il presentatore Keegan-Michael Key e l’ospite musicale Olivia Rodrigo.

King ha detto di essere orgoglioso del suo incarico nello show.

La miglior serie drammatica si conferma Succession.

Il documentario “Attica” della Showtime ha vinto, per il regista Stanley Nelson. Questa è stata la prima nomination al DGA Award di Nelson.

La serata è iniziata con una vittoria nella programmazione per bambini di Smriti Mundhra, che ha vinto per il suo lavoro in “Through Our Eyes” della HBO Max, “Shelter”. Questa è stata la prima nomination al DGA Award di Mundhra.

Nei programmi di realtà, Adam Vetri ha vinto per “Getaway Driver” di Discovery, “Electric Shock”. Questa è stata la terza nomination al DGA Award di Vetri e ha vinto il DGA Award per la realtà nel 2015 per “Steve Austin’s Broken Skull Challenge”, “Gods of War“.

Nel campo varietà/discussione/notizie/sport – speciali, Paul Dugdale ha vinto per “Adele: One Night Only” della CBS. Era la sua prima nomination al DGA Award.

Spike Lee riceve il premio alla carriera durante la cerimonia, mentre Joseph P. Reidy il Frank Capra Achievement Award e Gerry Hood riceverà il Franklin J. Schaffner Achievement Award.

Ecco i vincitori dei DGA Awards 2022 di quest’anno.

Outstanding Achievement in Theatrical Feature Film

  • WINNER: Jane Campion, “The Power of the Dog”
    (Netflix)

Dramatic TV Series

WINNER: MARK MYLOD
Succession, “All the Bells Say” (HBO)

MOVIES FOR TELEVISION AND LIMITED SERIES

BARRY JENKINS
The Underground Railroad
(Amazon)

Mr. Jenkins’s Directorial Team:
Unit Production Manager: Richleigh Heagh First Assistant Director: Liz Tan
Second Assistant Director: Elaine Wood
Second Second Assistant Director: Wayne Witherspoon
Additional Second Assistant Directors: Jesse Carmona, AJ Bruno

COMEDY SERIES

LUCIA ANIELLO
Hacks, “There Is No Line”
(HBO Max)

COMMERCIALS

BRADFORD YOUNG
(Serial Pictures x Somesuch)
Super. Human., Channel 4 Paralympics – 4Creative First Assistant Director: Jez Oakley

FIRST-TIME FEATURE FILM DIRECTOR

Maggie Gyllenhaal
The Lost Daughter
(Netflix)

VARIETY/TALK/NEWS/SPORTS – REGULARLY SCHEDULED PROGRAMMING

DON ROY KING
Saturday Night Live, ” Keegan-Michael Key; Olivia Rodrigo”
(NBC)

VARIETY/TALK/NEWS/SPORTS – SPECIALS

PAUL DUGDALE
Adele: One Night Only
(CBS)

DOCUMENTARY

STANLEY NELSON
Attica
(Showtime)

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.