fbpx
Connect with us

REVIEWS

L’era glaciale 3 – L’alba dei dinosauri

“È tempo di cambiamenti per gli “eroi sotto zero”, giunti, stavolta, al terzo capitolo nel segno del 3-D. Il disgelo ormai è alle spalle mentre l’inesorabile scorrere delle stagioni ha ripristinato il grande gelo”.

Pubblicato

il

L'era glaciale 3 - L'alba dei dinosauri_

È tempo di cambiamenti per gli “eroi sotto zero”, giunti, stavolta, al terzo capitolo nel segno del 3-D. Il disgelo ormai è alle spalle mentre l’inesorabile scorrere delle stagioni ha ripristinato il grande gelo.

Tornano, così, le dis-avventure di Sid e gli altri, alle prese con l’imminente nascita del cucciolo di Manny ed Ellie, ma anche la personale odissea di Scrat, sempre alla ricerca dell’inafferrabile ghianda, con l’introduzione di un nuovo ed esplosivo personaggio: Buck, la donnola. A metà tra il colonnello Kurtz di Apocalypse Now ed il capitano Achab di Moby Dick, il bizzarro animale rivestirà un ruolo determinante nella salvezza dell’incauto Sid, caduto vittima di una “tirannosaura” alla quale aveva sottratto le uova, in preda ad un raptus, tutto suo, di gelosia ‘materna’.

Immersi in questo insidioso mondo sotterraneo si aprono, dunque, nuovi scenari e nel “viaggio” al centro della terra le citazioni si sprecano. Ma proprio in preda ai pericoli maggiori, fra piante carnivore e creature gigantesche, i protagonisti sapranno riscoprire se stessi e il valore del branco, regalandoci dei momenti davvero esilaranti. Imperdibili, poi, gli intermezzi dell’amato scoiattolo, arricchiti dalla presenza di una dolce compagnia femminile, Scrattina.

Di certo, un prodotto d’animazione dal taglio equilibrato che saprà accontentare anche il pubblico più adulto cui non dispiacerà l’interessante parentesi sul tema della maternità e tutto ciò che ne consegue. Limitato e poco incisivo, per la resa finale, l’uso della terza dimensione.

G. M. Ireneo Alessi

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.